.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

SCIENZA
24 maggio 2010
Grazia, perché l’ho comprato, perché era l’ultima informazione per la quale spenderebbe un euro e perché non mi sono pentito di averla comprata

“Comprami uno degli ultimi settimanali, non “Di Più” che l’ho già, uno come quelli di Grazia”. Grazia non è il famoso settimanale ma il nome della parrucchiera di famiglia. Quando ho domandato uno degli ultimi settimanali, il venditore mi ha detto che l’ultimo era “Grazia” ma era solo di gossip. Ho pensato che era l’ultimo per me ma proprio quello che serviva per chi mi aveva fato la commissione e l’ho comprato. Dopo sfogliarlo per 5 minuti se è lamentata che le aveva portato un settimanale che non aveva niente … solo pubblicità e donne nude, …

Ho letto più di 5 minuti e ho pensato che un solo articolo valeva il prezzo: Tempo, felicità, sonno, libertà, lavoro, diritti, Premio Nobel ... Secondo il Premio Nobel Daniel Kahneman, (psicologo fondatore della scuola dell'economia comportamentale) e suoi collaboratori, la felicità dipende della qualità e quantità del sonno e libertà di non fare cose imposte dagli altri.  
Immagino che una frase di quest’articolo ha posto in un libro dei miei sogni, un libro da diversi record:
In questo libro sogno collocare il migliore di quello che ho studiato di biologia, psicologia, etica e filosofia della vita.
A Grazia, molti dei migliori giornalisti d’Italia cercano il migliore del mondo per giustificare €1,50 per 220 pagine di carta di lusso. Immagino che quelli €1,50 non pagano carta e costi della copertina. Immagino che se non fosse la pubblicità doveva avere un prezzo che solo pochi potevano comprare. La pubblicità paga la democratizzazione a basso costo della divulgazione della cultura e scienza. Ma quale cultura, quale scienza e quale filosofia della vita? Con quanti danni collaterali?
La moda è delle principali responsabili dei morti di fame? O senza la moda sarebbero tutti morti di fame attuali più molti altri che vivano della moda?
Tutte le due ipotesi sono possibili:
a)   Supponiamo che la creatività per la moda andava orientata per creare migliore politica, migliore giustizia, migliore etica, migliore biologia, altre forme di lavoro.
b)   Supponiamo che le persone se vergognavano di buttare un vestimento nella spazzatura senza essere consumato fino all’ultimo. Morti di fame non mangiano vestiti, ma vestiti costano energia come circa 80% del costo degli alimenti.
c)   Supponiamo che diventava moda avere prestigio per non vestire alla moda ma orientare tutte le sue capacità per salvare morti di fame, per la felicità di fare bene a chi ha bisogno.
d)    Supponiamo che la psicologia per convincere persone a consumare quello che non solo non fa felicità ma impedisce la felicità, era orientata per portare a tutti la felicità di fare benne agli altri e vergognarsi di sprecare quello che manca alla sopravivenza di altri?    
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte