.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

televisione
5 maggio 2011
“The Berlusconi Show”, verità di Travaglio, comicità di Grillo e altro film con altre verità
Mentre vedeva a SKY130 il film “The Berlusconi Show”  ho immaginato quasi tutto montato con altra storia, con impressioni della mia vita per creare emozioni e opinione differenti, forze meno popolari per il momento ma più importanti per la storia.
Un giovane giornalista straniero arriva in Italia per fare un film su Berlusconi. Immagino che quando questo giornalista è nato io studiava psicologia e giornalismo a Lisbona. Ho studiato con particolare interesse psicologia delle masse e delle piazze, marxismo, opinione pubblica, trattamento della verità e sociologia del giornalismo. Ho studiato che giornalisti ripresentano circa 10% dell’opinione pubblica più populista. Il giovane giornalista del film arriva in Italia con pregiudizi più populisti di Berlusconi imparati dell’informazione straniera. Più una persona è intelligente, più fa notizia la stupidità o considerata tale delle persone meno intelligenti. Più un politico è grande più fa notizia il suo negativo. Per un film avere interesse attuale bisogna documentare e comprovare pregiudizi popolari. Immagino che un giorno possa avere interesse altra verità, con conclusioni opposte a quelle di Travaglio che compare diverse volte nel film e comicità di Grillo con la quale finisce. Berlusconi rimenerà per la storia d’Italia o mondiale per essere stato il politico più intelligente, creativo, efficiente, pragmatico, lavoratore e indagato. Travaglio per essere il più populista giornalista che ha impedito l’obiettivo più intelligente di Berlusconi: eliminare la mafia. Grillo per essere il più grande comico complice di Travaglio e del populismo del basso a impedire intelligenza dell’alto.
Travaglio parla degli anni 1974-1976, quando Berlusconi era ancora sconosciuto e Agnelli il grande imperatore d’Italia che solo temeva terrorismo e mafia. Secondo Travaglia Berlusconi doveva difendersi della mafia che sequestrava impresari ricorrendo a carabinieri, come facevano quelli che sono stati ammazzati, incluso dopo pagare riscatti. Se Berlusconi ha avuto un mafioso a casa per difendersi della mafia non sarà più vergogna di quello Stato che non difendeva le vittime della mafia? Se ha avuto soldi della mafia e le ha convertito in attività produttiva, deve pagare adesso con impedimento di continuare la migliore politica contro la mafia? Se ha avuto contatti con mafi0si per intelligenza pratica di sopravivenza, non fa peggio chi sfrutta per impedirlo di eliminare la mafia?
Quando Berlusconi era al massimo di popolarità, (al 68% raggiunto nel 2008 secondo Simona Bonfante), ha detto che voleva passare alla storia per eliminare la mafia. Ma molti sono più interessati a eliminarlo della politica. Immagino questo film con un finale di fantasia, con Travaglio, Antonio Di Pietro e tutti FAB=fanatici-anti-Berlusconi convertiti a collaborare con l’obiettivo più intelligente di Berlusconi e della storia d’Italia: eliminare la mafia.
Immagino questo film con montaggio di commenti di Vittorio Sgarbi, Sallusti, Ferrara, Feltri, Facci e altre verità che non si possano raccontare oggi in Italia per intelligenza pratica di sopravivenza, chi parla muore, ... o aggredito per strada.
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte