creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

televisione
30 aprile 2011
Vittorio Sgarbi, Dio e credenze in TV: “Il mio canto libero” a Rai1

Esiste un Dio per ogni credenti. Il Dio della fede esiste per chi crede e ha effetti reali nella sua vita biologica e psico-sociale. La fede di un credente ha influenza nel corpo, ormone, salute fisica e mentale.
La credenza in un ideali può avere effetti psicologici identici alla credenza in un Dio.
Esistano demoni per chi crede e hanno effetti molte volte contrari alla credenza in Dio.
La priorità di Berlusconi e questo governo era sconfiggere la mafia. Sono arrivati molti con la priorità di sconfiggerlo. Il migliore ideale della storia d’Italia è stato dimenticato. Anche le credenze negli ideali possano essere divine e positive o demoniache e negative.
Dio in TV: Il mio canto libero, Vittorio Sgarbi su Rai1 dal 18 maggio, arte, creatività intelligenza collettiva
Vittorio Sgarbi, Dio, Lech Walesa, Vescovo di Noto e Matthew Fox in TV
STV=Sgarbi in TV: Berlusconi, Ruby, Rubygate, Travaglio, banalità, legalità, sostanza, fatti, opinioni e credenze
PINOKIOnews, notizie false: Vittorio Sgarbi in TV, Dio, Neo-San-Paolo, anti-Annozero, Anti-L’infedele, altro-Ottoemezzo, Berlusconi, Genchi, Saviano, Travaglio, Santoro, Antonio Di Pietro...
Sgarbi su RaiUno porta in Tv Dio e il Dalai LamaVittorio Sgarbi torna in Tv… La trasmissione dovrebbe avere il titolo de “Il bene e il Male”, … alternare i monologhi di Sgarbi con gli interventi degli ospiti. Tra questi oltre al Dalai Lama dovrebbero esserci anche Marco Pannella e Dario Fo, Claudio Magris e Emanuele Severino, Celentano e Paolo Conte…”
SkyTG24: Fazio-Saviano dietro al Papa e Obama quali personaggi del 2010
Il duo
Fabio Fazio e Roberto Saviano, autori-conduttori del programma dei record “Vieni via con me“, si classificano a sorpresa al terzo posto nell’annuale sondaggio di SkyTG24, “Un anno in 101 notizie” per eleggere il personaggio dell’anno. Dopo … Papa Benedetto XVI e il presidente degli Stati Uniti Barack Obama… Il risultato di Fazio - Saviano è ancora più degno di nota se si considera che la coppia di conduttori è la più gradita dai giovani del Centro e del Nord Italia.
Vieni via con me, la trasmissione su RaiTre che sarà ricordata per il suo record di ascolti, …Roberto Saviano e Fabio Fazio, i due ideatori e conduttori (anche se non in senso classico) saranno ricordati anche per aver dato il via a un nuovo modo di fare televisione, che sia aderente alla cronaca ma che non la cannibalizzi; che dia voce ai protagonisti ma senza manovrarli; che non punti sul conduttore vampiro e che che come per il teatro, dia spazio a tutti i protagonisti”.
“Siamo il primo programma già nel dopo Berlusconi. Profetico? Il tempo è galantuomo e lo sapremo. Però, si è scoperto che per fare ascolti importanti, veri, basta parlare al cuore delle persone e non ricorrere a mezzucci e scorciatoie, trucchi, che sono sotto gli occhi di tutti in tutte le trasmissioni in tutte le salse…Continua a leggere: Fabio Fazio: "Una nuova Tv è possibile"
Vieni via con me - Dario Fo e Milena Gabanelli nella quarta puntata … Roberto Saviano … il premio Nobel per la letteratura Dario Fo, che si rivolgerà alla classe politica con un suo elenco, e Milena Gabanelli. Poi, Piero Grasso, procuratore nazionale antimafia e don Luigi Ciotti, e ancora, insegnanti, genitori, studenti e ricercatori che racconteranno la situazione della scuola italiana di oggi.

televisione
20 aprile 2011
Applausi del pubblico di Ballarò, Rai3, per Dario Antiseri filosofo di un populismo ad personam, anti-Berlusconi
Ho visto ieri a Rai3, Ballarò, molti applausi per Dario Antiseri, un filosofo molto particolare di un populismo che sembra ad personam, "alla carte" per Berlusconi: “il popolo mi ha eletto posso fare quello che voglio, … Hitler, … Mussolini, … la legalità, … poca intelligenza, …”
Questi grandi applausi per un filosofo che se considera più intelligente e meno populista di Berlusconi, mi conferma quello che io considero essenziale di un certo populismo moto tipico d’Italia che io chiamo: PDG=popolismo-DAVID-golia. Immagino che Berlusconi abbia un’intelligenza, creatività, efficienza, capacità di lavoro e pragmatismo superiore a questo filosofo e a qualcuno di quelli che l’hanno applaudito. Immagino che il filosofo saprà più di certa filosofia populista tipica del pubblico di Ballarò a Rai3. Immagino che tutti quelli che hanno applaudito sono superiori a Berlusconi in qualche capacità, conoscenza o facilità in certi lavori. Non avendo capacità di essere ricchi, famosi ed efficienti come Berlusconi, applaudano chi lo tratta inferiore per qualche capacità. Certamente Berlusconi non è superiore a tutti in tutto e migliore di tutti in tutto. Ma l’essenziale del populismo è prendere qualche banalità dove uno è superiore per confrontarsi con migliori. Spiare per il buco della serratura, una prostituta con il registratore al letto di Berlusconi per trasmettere nel migliore orario di Rai3 a puntate…
televisione
17 aprile 2011
BTV=Berlusconi in TV, FOC=fatti, opinioni e credenze
Con queste due sigle (BTV=Berlusconi-TV e FOC=fatti-opinioni-credenze), scrivo impressione di quello che vedo en TV, pro o contra Berlusconi.
Se del Tg5  mi sembra  avere quasi sempre una immagine positiva o leggermente favorevole di Berlusconi, approfondimenti e opinioni di Rai3 e La7 sono quasi sempre con il più negativo de Berlusconi. Per loro e per suoi credenti è colpa di Berlusconi, dei suoi processi, delle sue feste, Rubi, leggi ad personam, parole contro magistrati e giustizia. Per me o è il risultato del populismo-DAVID-golia o de interessi editoriali di Rai3 e La7 di distrugere Berlusconi. 
La mia impressione è di vedere il 90% anti-Berlusconi per banalità del presente dei suoi difetti, (tutti sano che non è un santo e ha suoi difetti che non mi sembrano peggiori della media generale d’italiani o europei), o illegalità del passato che erano abituali in molti settori dell’economia, illegalità al 100% in tutta Italia del settore che migliore ho conosciuto.
Secondo un sondaggio la giustizia è all’11 posto nelle preoccupazioni degli italiani. Secondo me è il risultato di un’informazione che ripete continuamente che la riforma della giustizia è a personam, solo per salvar Berlusconi dei processi. Può darsi che sia vero in parte vero ma non ho dubbi che la giustizia spenda 10, 100 o 1.000 volte più per condannare Berlusconi che per condannare pericolosi b0ss mafi0si. Da questi non se parla perché non è popolare ed è pericoloso.
Credo avere idee per sondaggi più intelligenti ma forse non sarebbero papulare. Immagino che sia più popolare in TV un finto teste d’intelligenza a domandare ad Andreotti se Sofia Loren è, sta eletta miss che un vero teste d’intelligenza con tecniche più scientifiche di valutare le capacità e valore relativo di ogni opinione.
Al primo posto delle preoccupazioni secondo un sondaggio è il lavoro. Ricordo che in altri tempi era fra primi posti la sicurezza. Ricordo una notizia recente che diceva che certe rapine sono diminuite 50%. Ha fato poca notizia perché non è importante o è più popolare falsi dati del 33,3% dei giovani senza lavoro? Datti più scientifici del 7,4% di giovani disoccupati, (Fonte: Panorama, 2011-04-14, p. 133, Luca Ricolfi), sono meno popolari?
Le buone notizie di Rai3 per bocca del vice direttore di “La Stampa” sono le pesanti condanne dei dirigenti della Thyssenkrupp e dello Stato a risarcire le famiglie dei manifestanti al G8 di Genova. Per me è evidente che produce effetti negativi su il lavoro ma difficile di spiegare e fare credere a certo pubblico di Rai3. Nella sua tradizione comunista e populista del popolo del basso tutto quello che è contro elite e Stato è buono e giusto.
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte