creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

televisione
27 ottobre 2010
La7, Exit: campagna dei giudici contro Berlusconi? Loggia P3: bufala di 4 sfigati o potere occulto? (appunti)

Peter Gomez difende che un politico non deve avere la stessa libertà privata di un imprenditore. Se il privato imprenditore guadagna di più e ha più libertà che un politico non abbiamo più intelligenti nelle imprese che nella politica? Se Berlusconi non avesse benefici e privilegi entrando in politica entrava per idealismo? O non entrava? Con benefici o danni per il paese?
Gianluigi Luzzi, Libero: autotreno di fango, …
Alessandro Sallusti: Berlusconi è più indagati dei peggiori mafi0si, …
Maurizio Gasparri a: “Credo che Mori è uno dei migliori servitori dello Stato, … Ha condotto una lotta serrata alla criminalità, … Gestione dinamica dei pentiti, … Uno scandalo degli scandali, … A De Benedetti non si tocca, … ”
Peter Gomez: “miliardi dei contribuenti che finiscano… Dell’Utri, … Carboni, …
Luiggi Di Magistris: “Inchiesta importante … condannati a 14 anni … Polari, … Abu Omar, …
Gad Lerner: “Toghe rosse … potere occulti … presidente di una banca … politici imprenditori … Se il presidente di una banca è anche politico, … Colpa dei giudici, … poteri occulti, …
Loggia P3: bufala di 4 sfigati o potere occulto? … “Carboni e Dell’Utri era una persona sola, … Porcellini, …Verdini, … Ugo Cappellacci presidente regione Sardegna, …

politica interna
16 luglio 2010
Carcere, poveri, malati, Draghi, CISL, Fiat, P2, P3, cricca, magistrati, politici, contribuenti e creatività collettiva per intelligenza delle elite.

Rai3, Rainews24, ore 5.20: 

Condanne per 110 anni, … Sarà ridota a una media di 3 o 4 anni nei successivi gradi di giudizio? Vero che la media per mafi0si in passato era di 3 o 4 anni?  Questa galera sarà la soluzione per certa criminalità? Quanto costano a contribuenti? Molte volte ho avuto l’impressione che peggiore sono più soldi hanno per migliori avvocati, più fanno paura per testimoni e …, meno sono condannati. Credo che se debba inventare molte altre forme di giustizia, militare con giudice secreti mai conosciuti del pubblico e criminali per più pericolosi criminali, meno galera per chi non è pericoloso e collabora potendo essere sostituita con multe e lavori sociali in semi libertà.

Draghi appella alla riduzione del debito pubblico, … circa 8 milioni di poveri in Italia, … CISL con la Fiat, … Tutti domandano soldi dello Stato, ma se il debito pubblico è dei peggiori del mondo e certo populismo crede che i problemi si risolvano con conflitti. Ma soldi per qualcuno deve venire di altri e dare a chi protesta di più crea un’escalation meno produzione e ricchezze per tutti.

Ignazio Marino nei carceri dei malati mentali, … Amnesty e tortura in Italia, … Eritrea e immigrati che volevano venire in Italia,… Temi bollenti della
sinistra contro il governo.
Immagino che per tutti problemi se possano creare forum di creatività collettiva e commissione di periti in collaborazione con elite della politica per trovare migliori soluzioni.
televisione
13 luglio 2010
P2, banda criminale o elite da illuminati per salvare il mondo? Andreotti, Berlusconi, 18 magistrati, … intoccabili o impressioni di un SID=sordo-ignorante-deficiente?

Ho sentito molte volte parlare della P2 come una banda criminale con nomi illustri associati da Andreotti a Berlusconi. Ma solo ieri, (Rai3, 5-6), ricordo di avere sentito per la prima volta di 18 magistrati che facevano parte della P2. Dei nomi non ho mai sentito parlare.

Era proprio una banda criminale con 18 magistrati? O criminali come Mandela che dopo la galera o mostri di prima pagina, diventano illuminati per un’altra civiltà?

Licio Gelli il 28 settembre 2003: “Guardo il Paese, leggo i giornali e penso: ecco qua che tutto si realizza poco a poco, pezzo a pezzo. Forse sì, dovrei avere i diritti d'autore. La giustizia, la tv, l'ordine pubblico. Ho scritto tutto trent'anni fa in 53 punti» … Silvio Berlusconi: « Io non ho mai fatto parte della P2. E comunque, stando alle sentenze dei tribunali della Repubblica, essere piduista non è un titolo di demerito. (...) Ho letto dopo, di questi progetti. Una montatura: la P2 è stata uno scoop che ha fatto la fortuna di Repubblica e dell' Espresso, è stata una strumentalizzazione che purtroppo ha distrutto molti protagonisti della vita politica, culturale e giornalistica del nostro Paese.[15] » ...Massimo D'Alema: « Essere stato piduista vuol dire aver partecipato a un'organizzazione, a una setta segreta che tramava contro lo Stato, e questo è stato sancito dal Parlamento. Opinione che io condivido[16] »P2 - Wikipedia.
Dei primi 69.900.000 risultati P2 - WikipediaOrigini - La P2 e Licio Gelli - La scoperta della lista e del ...Lista appartenenti alla P2 - WikipediaLoggia P2 e massoneriaLa Loggia P2La P2 ieri. La sua vittoria oggiDa Sindona alla P2. Nella seconda metà degli anni Settanta qualche articolo di giornale aveva accennato all'esistenza di una loggia massonica potentissima e ... LA LOGGIA P2YouTube - Marco Travaglio - La P2 è viva e lotta con noiGrazie al cazzo che parla male della P2! Lui ,il servo delle procure è ... P2 Lodge
The Masonic P2 Lodge and the scandal surrounding it. P2 (2007)P2 WordPress Theme, like Twitter in a boxNotizie relative a P2EOLICO: IDV, GOVERNO COME STRUZZI SU NUOVA P2... che vorrebbero sottoporre il potere giudiziario a quello esecutivo, proprio come prevedeva il piano di rinascita democratica della P2 di Licio Gelli''. Agenzia di Stampa Asca - 24 articoli correlati »L'inchiesta sulla "nuova P2",Verdini si difende:<br /> "Fiume di ...‎ - il Giornale - 46 articoli correlati »Nel business dell'eolico l'ombra di un'altra P2‎ - Il Secolo XIX - 317 articoli correlati ».
P2 - Wikipedia… nata per reclutare nuovi adepti alla causa massonica con evidenti fini di sovversione dell'assetto socio-politico-istituzionale italiano…La relazione della Commissione parlamentare sulla P2, firmata da Tina Anselmi, mette in luce la persona che mise in stretto legame la massoneria italiana e americana: il reverendo metodista Frank Gigliotti, già agente della sezione italiana dell’OSS, in seguito agente CIA e responsabile, tra gli altri, della riorganizzazione della mafia in Italia[1].Nel 1969 fu chiesto all'allora sconosciuto Licio Gelli (che era entrato nella massoneria solo nel 1965) di «operare per la unificazione delle varie comunità massoniche, secondo l'indirizzo ecumenico proprio della gran maestranza di Gamberini, che operava sia per la riunificazione con la comunione di Piazza del Gesù, sia per far cadere le preclusioni esistenti con il mondo cattolico» … Gelli, un piccolo imprenditore toscano che in passato si era schierato sia col fascismo (tanto da andare a combattere come volontario nella guerra civile spagnola e da essere poi agente di collegamento con i nazisti durante l'occupazione della Jugoslavia), sia con l'antifascismo (in particolare organizzò la fuga dei partigiani dal carcere delle Ville Sbertoli in collaborazione col partigiano Silvano Fedi), godeva anche di profonde aderenze presso la "corte" del generale argentino Juan Domingo Perón: una famosa fotografia lo ritrae alla Casa Rosada insieme al presidente ed a Giulio Andreotti.
Nel 1970 Licio Gelli e la P2 presero parte al Golpe Borghese, come descritto nel dossier del SID consegnato incompleto da Andreotti nel 1974 alla magistratura romana e reso pubblico nella versione integrale solo nel 1991; le parti cancellate (omesse perché, a detta di Andreotti, avrebbero causato un terremoto politico per via dei nomi implicati) includevano il nome di Giovanni Torrisi, successivamente Capo di Stato Maggiore della Difesa tra il 1980 e il 1981, e i nomi e la compartecipazione della P2 e di Licio Gelli, che si sarebbe dovuto occupare del rapimento dell'allora presidente della Repubblica Giuseppe Saragat…Giustizia e Libertà – loggia "coperta" e quindi anch'essa segreta facente parte del gruppo massonico di "Piazza del Gesù", che contava tra i suoi iscritti politici di tutti gli schieramenti, militari, banchieri (per un breve periodo ne avevano fatto parte personaggi legati al Piano Solo, come il generale Giovanni De Lorenzo e il senatore Cesare Merzagora e risultava iscritto anche Enrico Cuccia) – vide molti dei suoi iscritti passare alla P2… con la mediazione di Gamberini il 12 maggio 1975 venne ricostituita una Loggia P2, ufficialmente non "coperta" e con poche decine di affiliati noti che però non risultavano tra gli iscritti del GOI, con Gelli come Maestro Venerabile, e che venne sciolta, su richiesta dello stesso, poco più di un anno dopo, il 26 luglio 1976, anche per la pressione dei media di sinistra e della magistratura (e grazie ad informazioni fatte filtrare dal gruppo dei "massoni democratici" che si opponeva a Gelli all'interno del GOI). Sempre in quel periodo, divennero sempre più frequenti campagne stampa e indagini che accusavano la loggia e la massoneria di essere legate ad avvenimenti criminali, quali i sequestri di persona, e di avere rapporti con ambienti di estrema destra legati all'eversione nera… Gelli - che coinvolgeva alcune centinaia di persone, per lo più di rango e cultura di livello superiore …  Sembra invece più ragionevole ritenere che la sospensione decretata nel 1976 rappresentò una più sofisticata forma di copertura, alla quale fu giocoforza ricorrere perché Gelli e la sua loggia costituivano un ingombro non più tollerabile per l'istituzione… Nel periodo dal 1976 al 1981 la P2 ebbe la massima espansione ed influenza e cominciò ad operare anche all'estero (pare che abbia tentato proselitismo in Uruguay, Brasile, Venezuela, Argentina e in Romania, paesi nei quali avrebbe, secondo alcuni, tentato di influire sulle rispettive situazioni politiche)… Gelli stesso facesse parte dei servizi segreti … Secondo la commissione, Licio Gelli mantenne fino al primo dopoguerra un atteggiamento ambiguo, che gli permise di legarsi a chiunque avesse avuto le redini del potere in Italia dopo la guerra (fossero i nazifascisti, fossero gli Alleati e i loro gruppi politici di riferimento o fossero i comunisti filosovietici) e il rapporto "Cominform", che lo denunciava come spia dormiente dei servizi segreti dell'Est… opportunità per raggiungere posizioni di potere di primaria importanza, anche eventualmente partecipando ad azioni coordinate al fine di assicurarsi il controllo sia pure indiretto del governo e di numerose alte istituzioni pubbliche e private italiane… la P2 di Gelli dal 1976 non agiva più all'interno del consenso massonico, ma autonomamente… Il 17 marzo 1981 i giudici istruttori Gherardo Colombo e Giuliano Turone, nell'ambito di una inchiesta sul presunto rapimento dell'avvocato e uomo d'affari siciliano Michele Sindona, fecero perquisire la villa di Gelli ad Arezzo, "Villa Wanda", e la fabbrica di sua proprietà (la "Giole" a Castiglion Fibocchi presso Arezzo – divisione giovane di "Lebole"); l'operazione, eseguita dalla sezione del colonnello Bianchi della Guardia di Finanza, scoprì fra gli archivi della "Giole" una lista di quasi mille iscritti alla loggia P2, fra i quali il comandante generale dello stesso corpo, Orazio Giannini (tessera n. 832). Lo stesso Michele Sindona comparve nella lista degli iscritti alla P2, confermando le intuizioni dei giudici istruttori… in un'intervista rilasciata da Gelli al settimanale L'espresso del 10 luglio 1976 questi affermò che gli iscritti alla Loggia P2 erano allora 2400 … un'organizzazione che mirava a prendere il possesso delle leve del potere in Italia: il "piano di rinascita democratica", un elaborato a mezza via fra un manifesto ed uno studio di fattibilità sequestrato qualche mese dopo alla figlia di Gelli, conteneva una sorta di ruolino di marcia per la penetrazione di esponenti della loggia nei settori chiave dello Stato, indicazioni per l'avvio di opere di selezionato proselitismo e, opportunamente, anche un preventivo dei costi per l'acquisizione delle funzioni vitali del potere: «La disponibilità di cifre non superiori a 30 o 40 miliardi sembra sufficiente a permettere ad uomini di buona fede e ben selezionati di conquistare le posizioni chiave necessarie al loro controllo»… «abolizione della validità legale dei titoli di studio … «ripulire il paese dai teppisti ordinari e pseudo politici e dalle relative centrali direttive», sempre che la magistratura volesse decidersi a condannarli. Portare il Consiglio Superiore della Magistratura sotto il controllo dell'esecutivo, separare le carriere dei magistrati, rompere l'unità sindacale e abolire il monopolio della Rai erano altri punti del progetto. Le persone "da reclutare" nei partiti, … Craxi; … Andreotti, … questi nomi erano considerati solo "da reclutare", quindi non si sa se furono mai contattati a tale scopo da Gelli… Lo scandalo che seguì la scoperta della lista e dei suoi legami con i casi Sindona e Calvi ebbe al tempo un'ampissima copertura mediatica, paragonabile solo a quello che avrà 10 anni dopo Tangentopoli« Il vero potere risiede nelle mani dei detentori dei mass media[4] »(Licio Gelli)… La scoperta del Piano di rinascita democratica ha permesso di comprendere le ragioni dei notevoli cambiamenti avvenuti all'interno dei mass media italiani alla fine degli anni '70La scalata ai media italiani iniziò dall’obiettivo più ambito: il Corriere della Sera, il quotidiano nazionale più diffuso e allo stesso tempo più autorevole. Per questa operazione Licio Gelli fu coadiuvato dal suo braccio destro Umberto Ortolani, dal banchiere Roberto Calvi, dall’imprenditore Eugenio Cefis e dalle casse dello IOR, l'Istituto per le Opere di Religione. Infine era necessario un editore interessato all’acquisto della testata giornalistica più importante d’Italia, e furono individuati i Rizzoli [5]… Gelli … inserì nei posti chiave della Rizzoli i suoi uomini, uno su tutti Franco Di Bella alla direzione del Corriere della Sera al posto di Piero Ottone [8]. Il controllo del quotidiano dava alla P2 un'enorme capacità di manovra…”
politica interna
4 novembre 2008
Antonio Di Pietro, Travaglio, P2, Licio Gelli, anti-Berlusconi, passato, presente e futuro

Antonio Di Pietro “passa parola” a Travaglio per parlare del passato e criticare il ritorno al passato. Inizia con “P2, Licio Gelli … nel marzo del 1981… magistrati milanesi, Giuliano Turone e Gherardo Colombo…” e termina con “… Per quale motivo da noi il passato non passa mai? Passate parola." Postato da Antonio Di Pietro in Informazione .

Perche sono stati resuscitati P2 e Licio Gelli? Il passato interessa per creare problemi all’attuale governo di Berlusconi? Sarà questo il più importante per il presente e futuro? Antonio Di Pietro è stato il più famoso magistrato. Se quello che fa contro Berlusconi fosse fatto per una migliore giustizia non sarebbe più utile per il paese?

Un boss mafioso scarcerato da poco è stato arrestato di nuovo quando se preparava a un’altra rapina, (Tg5). Il 95% dei peggiori mafiosi sono scarcerati e secondo certi dati pubblicati sembra che il 75% continua nella stessa attività e diventa responsabile del 90% dei crimini. Se questi datti sono certi la galera serve di scuole per criminali? Anche se sono sbagliati in qualche percentuale mi sembra evidente che una riforma della giustizia è la priorità più importante. Se Antonio Di Pietro avesse acetato l’invitto di Berlusconi per ministro dell’Interno e avesse orientato le sue energie per una migliore giustizia non sarebbe migliore di orientarle per combattere Berlusconi?

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte