creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

televisione
12 settembre 2010
Neo-Pinocchio, PinokioNEWS, fantasie per produttore, autore e realizzatore del film della mia vita, (MIRAL, Tarek Ben Ammar, Rula, FFF, RBA, G0O, G3O, FOC)

Il mio grande sogno è di fare un film con fantasia su le mie migliori idee o più ridicole, dove esprimere le mie intuizioni senza la paura di una querela di un magistrato di Palermo, una bomba della maf… o qualche squilibrato come aggressori di Berlusconi e del G8 di Genova.

Ho frequentato un corso di cinema e TV sperando che mi serviva per entrare in quello mondo del cinema. Ricordo che alla professoressa è piaciuto molto un mio argomento per un esercizio pratico ma meno la sua realizzazione. Ricordo ancora l’argomento basato su la mia esperienza a Lisbona: mi aveva rubato più di 10 biciclette. Aveva provato a comprare la più vecchia usata che trovava, ma una volta trovava solo una rotta, altra solo il sedile. Il mio argomento consisteva a diverse volte che mi avevano rubato le biciclette, la ricerca di nuove invenzioni per non essere rubato ma sempre la stessa fini. Ricordo che l’ultima era un tubo della bicicletta pieno di esplosivi di forma che quando il ladro se sedeva saltava per aria.
Nella mia vita ho immaginato molti film. Quello che mi sta più a cuore l’ho scritto in Svizzera dopo il mio primo passaggio per Italia, negli ani 80, (1).
Ho visto le critiche al film Miral. Ho visto che è autobiografico e Rula è nata, cresciuta e studiato a Haifa prima di arrivare in Italia. Ho lavorato ad Haifa in Israel due volte, prima di arrivare per la prima volta in Italia. Immagino che era ad Haifa quando io ho fato spettacoli nel unico “music-hall” che non ricordo più il nome. Ricordo una cena in un giardino: Io leggeva un libro. Ho sentito delle cose che cadevano intorno a me. Erano dolcetti e cercando da dove venivano, vedo in alto persone ad una finestra che mi facevano segno di salire. Ho trovato il festeggiamento di un matrimonio e il piacere d’invitare uno sconosciuto a bere alla salute degli sposi.
Questo gesto mi è rimasto nel cuore. Non so se qualcuno mi ha riconosciuto di avermi visto nello spettacolo o si era accoglienza propria del popolo per uno sconosciuto con aria di straniero.
Ho avuto molti amici ma in particolare due, un giudeo e altro arabo. Tutti due parlavano più di pace che di guerra e sembrava che se fossero tutti come loro non sarebbero più guerre.
Il mio ricordo di Haifa degli anni 80-90 era di un popolo molto pacifista, con buona convivenza fra ebrei e arabe.
Adesso lego: Guardatemi, vi sembro una terrorista? Eppure grido “Palestina ...di Pietrangelo Buttafuoco … è sufficiente versare qualche goccia di pregiudizio all’orecchio della pubblica opinione… quello è un rimbambito, quella è una terrorista, quell’altro è un antisemita… l’opinione pubblica occidentale è, a maggioranza, rabbiosamente antipalestinese…” Sarà vero? O più antisemita? Sarebbe curioso uno studio di Luca Rcolfi e Mannheimer su fatti, opinioni e credenze. 
(1)Molte delle mie fantasie si trovano in una RBA= Repubblica Banane e Avvocati, che non è Portogallo o Italia.  Al Portogallo un condannato al sentire la sentenza ha detto che non era giusto e il giudice l’ha condannato a più 2 anni di galera. In Italia Tina Lagostena Bassi, per avere criticato una sentenza e Forattini per una caricatura di satira alla giustizia sono stati più condannati da due aggressori di Berlusconi. In Italia certe opinione e certe verità sono più pericolose di certe bugie. Nella REPUBBLICA delle BANANE i più onesti ed efficienti giudici erano stati ammazzati … Avvocati al servizio della maf… guadagnavano 10 o 100 volte onesti magistrati e non erano ammazzati. Cosi i più intelligenti, creativi ed efficienti preferivano essere avvocati al servizio della maf… che giudici al servizio dello Stato.G0o, (giudice-genio dei 0 occhi, cieco), è un personaggio di fantasia, non sa scrivere ma ha una grande intelligenza e buon senso di giustizia.
In Italia è pericoloso fare satira per le bombe della grande vergogna, e le condanne della seconda vergogna. Per paura della prima evito certe parole e per paura della seconda ho inventato una RBA=repubblica delle banane e avvocati dove tutto si può dire in forma di fantasia con qualche verità e qualche somiglianza con Italia è pura coincidenza. Il SGR=super-giudice-RBA=Repubblica delle Banane e Avvocati sarà sostituito con un G0o=giudici 0 occhi, un giudice cieco con tutte le sue capacità di grande intelligenza, onestà e personalità orientate per fare migliore giustizia. permalink |forattini-g3o-g3m=giustizia in 3 minuti , vgr, spg = super poliziotto giudice, rga =repubblica dei grandi avvocati, SGR= super-giudice-RBA , MAGmagistrato-anonimo-GaiGotti all'italiana, MUS=magistrato-ultimo a sapereMVL=magistrati-veline-leoni,  PPA= piccole-peccore-agnelli .
Nella VG5% (vg5%=vecchia giustizia efficiente per 5% e 95% di processi in prescrizione), le priorità sembrano condizionate dei grandi avvocati, molte volte al servizio dei peggiori assassini e grandi mafi0si, (1), che avevano più soldi per pagare i migliori. Da questo risultava molte volte la priorità di quelli 5% d’efficienza per la “legalità” con danni ingiusti dei pocc, (pocc=più onesticontribuentieconsumatori), e 95% di processi in prescrizione in beneficio dei peggiori criminali.
Immagino che la maggiore parte di quelli
95% di processi in prescrizione e di molti che vanno in galera era migliore la condanna a multe e servizio sociale di volontariato o beneficenza.
PSP=per saperne di più:

C.A. Barbara Berlusconi, Ayala, Imposimato, Belpietro, Vespa, Facci e Taormina: editore e autori per NGF=Neo-Giustizia del Futuro
Il gmv=grande magistrato della vsg=vecchia stupida giustizia della RBA, ( RBA=Repubblica delle Banane e Avvocati) e l’emergenza del g3o
Il piccolo magistrato e il GRANDb0ss della RBA, ( RBA=Repubblica delle Banane e Avvocati). (Satira preventiva del g3o)

televisione
8 settembre 2010
Tarek Ben Ammar, Miral, film per la pace? O cattivi israeliani, vittime palestinesi e l'intifada è 'resistenza'?

Secondo Tarek Ben Ammar, "Miral" è un film per la pace, (Panorama, 2010-09-02, p.46). Ma di certa informazione trovo informazione molto contraddittoria, sembra un film di pacifismo parziale anti-Israel:

Nuovo film per commuovere gli italiani | DEBORAHFAIT | Il ...I cattivi sono sempre israeliani, le vittime solo palestinesi, l'intifada è 'resistenza'…La storia a senso unico nel film di Julian Schnabel e Rula Jebreal … Il messaggio del film sarà di pace ma la serie di tragici eventi che descrive sono tutti provocati dagli israeliani oppressori. Carri armati, checkpoint, prigioni dove si pratica la tortura, soldati che sparano, buttano giù case e arrestano. E i palestinesi? L’Intifada è un movimento di resistenza. Di kamikaze neanche l’ombra. Al massimo si vede lasciare un’auto-bomba vicino a un traliccio a spegnere qualche luce della città. Curiosa la spiegazione del regista, ebreo americano: «Diceva Jean Renoir: Il problema è che al mondo ognuno ha le sue ragioni. Io volevo vedere la storia dall’altro punto di vista».
Daniele Coppin: "Che strano: la giornalista-scrittrice vomita odio contro Israele ma è in Israele che è nata, è cresciuta ed ha studiato, ha un compagno ebreo americano... Ci sarebbe da chiedersi se, nascendo e crescendo in uno Stato arabo e legandosi ad un musulmano, avesse potuto fare ciò che fa adesso”.
Una ragazzina nell'inferno mediorientale "Miral", inno alla pace ... L'interesse di "Miral" è già nelle origini di chi l'ha fortemente voluto e realizzato: è diretto da un regista ebreo-americano, il cineasta e pittore Julian Schnabel; è scritto dalla sua attuale compagna di vita, l'arabo-israeliana Rula Jebreal (vecchia conoscenza della tv italiana), sulla base del suo romanzo autobiografico; ha come protagonista la star indiana Frieda Pinto, diventata celebre con "Millionaire"; è prodotto dal tunisino Tarak Ben Ammar, uomo d'affari con molti agganci in Italia, insieme al francese Jerome Seydoux. … Insomma, un mix di etnie e nazionalità che è di per sé un inno alla tolleranza. Così come un messaggio di pace e di convivenza reciproca vuole essere i film…”
Chi ha visto il film può fare il piacere di lasciare un commento? Un amico di Berlusconi finanzia un film di pacifismo parziale anti-Israel? Cattivi israeliani, vittime palestinesi e l'intifada è 'resistenza'?
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte