creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

CULTURA
23 febbraio 2016
Silvio Berlusconi e Umberto Eco: intelligenza, eficienza, pragmatismo e populismo di destra e sinistra

Mi sembra che il mio ultimo post non è piaciuto a nessuno lettore: nessuno commento e nessuna altra pagina vista in quello giorno e seguenti.

Non ho lettori fans di Berlusconi? Tutti sono fans di Umberto Eco?

Da molto non ho commenti in questo blog. Essendo a Berlino sono sempre più distante dei gusti e intelligenza o populismo italiano?

Al primo che commenta questo post ho un regalo: una hora del mio tempo per rispondere alle questione o critiche positive o negative…   

Dei cerca di 774 resultati per ”Neo-Machiavelli”, Umberto Eco, Berlusconi:

Umberto Eco: più intelligente o PAB=Populista-Anti ...

Umberto Eco, Berlusconi, TV, veline, intelligenza, populismo ...

Neo-opposizione - neo-machiavelli | neo-machiavelli ... Berlusconi, Obama, abbronzato, Putin, Bush, Veltroni, Pietro, Facci, Umberto Eco, Scalfari, Travaglio, L'espresso, nero alla casa bianca e relatività dell' ...

Scajola - neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività ... Mi sembra che oggi è stata la prima volta che ho visto a SKY130 difendere Berlusconi e criticare Umberto Eco per antiberlusconismo, (2). Ho l'impressione che ...

scritori - Neo-Machiavelli - Il CannocchialeEbooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) .... Umberto Eco, Berlusconi, TV,veline, intelligenza, populismo, Lega rivoluzionaria e ...

fango - Neo-Machiavelli - Il Cannocchiale neo-machiavelli.go.ilcannocchiale.it/?TAG=fango… Se quello che Umberto Eco e Grillo dicano di Berlusconi fosse detto degli ebrei, non sarebbero condannati per incitamento all'odio? Un bambino a recitare tutti ...

Berlusconi: «L'Europa ha vissuto al di sopra delle proprie ... 21/05/2010 - Lo ha detto il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi al termine ... 6 Addio a Umberto Eco, scrittore da best seller e gigante della cultura italiana - Il Sole …

spot-anti-Berlusconi - Ermete Realacci ermeterealacci.it/app.aspx?t...tag=spot... Se quello che Umberto Eco e Grillo dicano di Berlusconi fosse detto ... (continua).

CULTURA
20 febbraio 2016
Umberto Eco: più intelligente o PAB=Populista-Anti-Berlusconi?

Ho avuto spesso l'impressione che Umberto Eco è stato più un tipico populista anti-Berlusconi di sinistra che intelligente. E i miei cari lettori cosa pensano?
A - Più intelligente di Berlusconi?
B – Meno intelligente di Berlusconi?
C - Con un altro tipo di intelligenza più intellettuale-populista di sinistra ma meno intelligenza pragmatica ed efficienza di Berlusconi e della destra?

D - Altro?

Risponda nei commenti anche con solo una lettera, (o più per ordine di concordanza), e potrà ricevere antecipazione dei miei prossimi ebooks o agiornamenti dei miei ebooks pubblicati, (vedere colona di sinistra di questo blog).

Dei miei resultati online:

tio - neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività ...

neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?TAG=tio Umberto Eco, Internet, falso, vero, bufala, diffamazione, tempo e giustizia senza frontiere del' ONU o ...

globish - neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività ... neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?TAG=globishPPP=Priorità-Piramide-PiresPortugal: Bill Gates, Berlusconi, Clinton, Bush, .... Umberto Eco, dialetti, ghetto, lingue nazionali o GGL=globish global linguaggio?

eBooks - neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività ... neo-machiavelli.ilcannocchiale.it/?TAG=ebooks Umberto Eco, ... realizzato dagli esperti del CICAP, ...

 Più resultati...

CULTURA
14 maggio 2011
World Trade Center, WTC, Pentagono, 11 settembre 2001, Paolo Attivissimo, Oriana Fallaci, Umberto Eco, Michael Moore, Giulietto Chiesa, Dario Fo, Bush, Obama, Osama, sospetti e complotto

Immagino che Paolo Attivissimo abbia espresso l’opinione più vicina alla verità dei fatti, (1), ma sono più popolari quelli che lo criticano, teorie fantasiose piene di bugie, sospetti, complotto, servizi segreti deviati, emozione antiamericane o pro-americane, (Oriana Fallaci, Berlusconi), ma soprattutto le teorie che minimizzano o esagerano l’importanza e numero dei morti. Dario Fo fa sembrare ridicola l’importanza esagerata a pochi morti americani in comparazione con un milione in Africa con meno notizia. Il milione di morti in Africa è ridicolo comparato con milioni in Russia e Cina, ma questa è altra storia. Altri dicano che l’11 settembre 2001 sia la causa di guerre e molti milioni di morti, (2).
Immagino che la maggiore parte dei credenti nella verità ufficiale sono più di destra e credenti nel complotto, cospirazione, “servizi segreti deviati”, sono più di sinistra, pubblico di Rai3, Indymedia e antiberlusconiani.

(1) “11 settembre - Paolo Attivissimo: Il risultato fondamentale di queste indagini è che ci sono senz'altro delle zone grigie e degli aspetti ancora da chiarire intorno agli attentati dell'11 settembre 2001, ma le principali ipotesi di complotto si basano su informazioni scorrette e incomplete e sulla superficiale approssimazione, incompetenza e talvolta vera e propria malizia manipolativa dei loro sostenitori”.

(2) CRITICA DELLA RAGION COMPLOTTISTA: su Google e nella libreria on line di Amazon.com una semplice ricerca, incentrata sulle parole chiave “9/11” e “conspirancy”. Si verrà, in questo caso, letteralmente travolti da un’ondata limacciosa di 12.300.000 pagine web e 672 titoli di libri (nella sola lingua inglese)[4] dedicati all’illustrazione, alla discussione e, assai meno frequentemente, alla confutazione delle più diverse teorie del complotto sull’11 settembre.

http://www.luogocomune.net/site/modules/911/: La Sezione 11 Settembre … United 93 … Torri Gemelle… la II parte di Crono 912 (la risposta completa a Crono911), oppure la pagina 20 domande a Danilo Coppe sui crolli del World Trade Center. Cliccando sulle varie icone che compaiono nel menù qui sotto, è inoltre possibile vedere tutti i capitoli del film Inganno Globale, già divisi per argomento… Praticamente raccontano di come sia possibile che le torri siano cadute e molte altre cose; ci sono una cinquantina di foto che raccontano com'è andata…” Il commento a caldo di Dario Fo, Franca Rame e Jacopo Fo Davanti a questo dramma il mondo si è arrestato attonito… I grandi speculatori sguazzano in un'economia che uccide ogni anno decine di milioni di persone con la miseria, che volete che siano 20 mila morti a New York? Quasi ogni giorno, da anni, gli aerei USA bombardano l'Iraq, uccidendo donne e bambini, col pretesto di eliminare impianti radar. E le televisioni occidentali non si degnano neppure di riportare la notizia… Quella è gente spazzatura, muoiono a migliaia per gli effetti dei proiettili all'uranio che hanno contaminato la loro terra, muoiono perchè mancano le medicine a causa dell'embargo, nel silenzio carico di disprezzo dei media occidentali.

"Vuoto di senso crolla l'Occidente. Soffocherà, per ingordigia e assurda sete di potere. E dall'Oriente, orde di fanatici.." Soltanto in Rwanda sono morti oltre un milione di persone, e in maniera ben più orribile: torturàti, sgozzàti, decapitàti a colpi di macete, squartàti come animali da macello, teste spappolate a calci.. E i media a malapena ne parlavano. Ora sono morti 3752 americani (dato ufficiale del 21 Novembre), e il mondo intero si ferma, come scoprendo per la prima volta l'orrore. Evidentemente MILIONI di Africani valgono molto meno di poche migliaia di americani. (Nota che all'inizio si era parlato di oltre 20.000 vittime, numero poi ridimensionato a 8000, poi 5000, ora 3752: in tre mesi si è ridotto a meno di un quinto. E negli USA è sindrome diffusa che molta gente non voglia parlare di questo continuo calo, poichè nessuno vuole che questo evento perda valore.)

Risultati di Google oggi: 34.200.000-11 settembre, 110.000.000-“9/11”, 11 settembre“, 2.660.000-11/9/2001, 51.900.000-11/9, 2001, 355.000-11 settembre 2001.

Luogocomune - 11 settembre11 settembre video inedito11 settembre, dov'è la verità?Le immagini dell'11 settembre sono falsificate,ecco le prove11 Settembre fattori tecnici e scientifici ...undicisettembre11 Settembre - News - Sky Tg24 - Sky.it11 settembre 2001 - IMMAGINI ELOQUENTI che dimostrano la falsità ...

CULTURA
30 aprile 2011
Umberto Eco, Internet, falso, vero, bufala, diffamazione, tempo e giustizia senza frontiere del' ONU o Neo-ONU?

Umberto Eco, nel’ultima “bustina” di L'Espresso: “Viviamo nel secolo delle bufale?... In Rete, sui giornali e perfino nei libri circola ormai una quantità incredibile di falsi…”(1).

Ho l’impressione che esistano bufale e falsi volontari evidenti che causano danni astronomici soprattutto per il tempo che fanno perdere e per diffamazioni ingiuste. Per molti di questi la giustizia tradizionale non fa niente. Fa invece tropo contro certe critiche e satira educativa per sentenze e magistrati. Non capisco perché non se punisce chi causa volontariamente miliardi di danni online e se punisce con condanna a €280.000 per giornalisti che hanno criticato magistrati del più famoso caso di malagiustizia: Tortora.
Credo che deva essere creato una giustizia senza frontiere per punire che causa volontariamente danni sociali enormi. Per chi causa involontariamente un dano ingiusto mi sembra oportuno un risarcimento nella misura del possibili. 
Difendo la totale libertà di opinione e satira per chi cuasa danni sociali. In particolare per politici e responsabili di malagiustizia. La critica e satira può produrre enormi benefici sociali quando se critica il peggiore.

NGW=netiquette-global-WEB, etica, deontologia e moralità per migliore utilità sociale online: Google, Adsense, SEO, primo nei motori di ricerca, tempo, pubblicità e marketing

Bill Gates, Global Forum, Napoli, Berlusconi, Brunetta, Calderoli, Alfano, Gelmini, Neo-giustizia e rivoluzione-Neo-Marxista

Umberto Eco, dialetti, ghetto, lingue nazionali o GGL=globish global linguaggio?

CNM=carta-nella-manica: fantasie per un e-book, libro, film, programma di TV o inizio di una rivoluzione

PinokioNews, (notizie false, satira): Robingate, PAP, PLM, SDA, CGP, BDB, S3M, BGN, MPG, S4A, PPV, MLT, PBM, GIB, B2O, V1V, V2V, CNM, B4G...

ilcannocchiale - il mondo visto dal webMostra tutti i risultati da ilcannocchiale.it »

Umberto Eco, falso, vero, bufala, diffamazione, tempo, "Neo-Machiavelli"

Viviamo nel secolo delle bufale?...L'Espresso di Umberto Eco: In Rete, sui giornali e perfino nei libri circola ormai una quantità incredibile di falsi… non è vero che non ci sia più confine tra verità e menzogna…Pare anche che il signor X abbia inviato la falsa lettera allo "Herald Tribune" usando un mio presunto indirizzo di email aperto da lui stesso con grande facilità, … uno "hoax" (o bufala), … Ormai Internet è divenuto territorio anarchico dove si può dire di tutto senza poter essere smentiti. Però, se è difficile stabilire se una notizia su Internet sia vera, è più prudente supporre che sia falsa.

La scuola del futuro insegnerà anche a discernere l'informazione ...Greenreport Tra i vari Eco, Celentano e Asor Rosa, la madre dell'intolleranza ...PaperblogUmberto Eco Le storie false sono, prima di tutto, storie e le storie, come i miti, sono di per sé ... autentico e vero, con il quale il falso viene confrontato. ... LIBERI DALLA FORMA: Umberto Eco è un neo-apocalittico. Vero o falso?La vera storia (ma inventata) del falso vero: l'autentico Eco (bre)La vera storia ma inventata del falso vero l autentico Eco (sann)Viviamo nel secolo delle bufale? - l'Espresso Umberto Eco: maestro dell'inganno e del falsoUmberto Eco recensisce Frankfurt e le "Stronzate" pubblicitarie ...Letti&Riletti: il falso si fa con il vero (e viceversa ...GAZZETTA DEL SUD - ONLINE - Cultura - Umberto Eco: ma il libro ...Se nulla è vero, come dice Eco, perché i “Protocolli” sarebbero falsi?

CULTURA
18 novembre 2010
Umberto Eco, Bush, Gentile, Gelmini, tempo, memoria, creatività, intelleligenza, politica, università, L'espresso e antiamericanismo all’italiana
Chi era costui? di Umberto Eco … L'America è infastidita dal passato, e se Bush avesse letto … nessun esercito europeo, né russo né inglese, era mai riuscito a vincere sui monti dell'Afghanistan...  ma nessuno al Pentagono prende sul serio i professori universitari, come del resto ormai da noi… allora c'era Gentile al posto della Gelmini.”

Qualcuno conosce un solo grande storiografo che abbia fato storia? Immagino che per essere un buono storiografo ha bisogno di molta memoria. Immagino che per essere professore di Storia sia più importante la memoria e per fare storia sia più importante la creatività e intelligenza. Immagino che il tempo ed energie mentali per la memoria non possano servire allo stesso tempo e modo per l’intelligenza e creatività.
Quando Bush ha invaso l’afganistan, il 94% degli americani era di accordo. Molti pensavano che dovesse farlo prima. Nessuno può provare che sia stata la soluzione migliore o peggiore.
Bush è stato eletto per la seconda volta con il massimo di voti. Ho l’impressione che informazione e opinione pubblica lo considerava molto negativo. Antiamericanismo all’italiana o perché era amico di Berlusconi?
Credo che il ministro dell’educazione Gelmini ha dato priorità a due valori che possano fare la migliore rivoluzione morale e culturale della storia d’Italia: condotta e meritocrazia. Credo che se la condotta e la meritocrazia fossero applicate bene, premiando migliore già nella scuola, sarebbe la migliore politica per un’evoluzione morale, etica, creativa, intellettuale e culturale del futuro.
Credo che per il fatto di essere ministro di Berlusconi molti FAB=fanatici-anti-Berlusconi giudichino errato e negativo anche il più positivo. 

Umberto Eco, dialetti, ghetto, lingue nazionali o GGL=globish ...

Berlusconi, Obama, abbronzato, Putin, Bush, Veltroni, Pietro ...

Giorgio Bocca: mostro sacro dell'informazione o deformazione ...

ONU, Neo-ONU, lingue, globish - neo-machiavelli | neo-machiavelli ...

Straniero, no-“albanesi”, no-antiamericano, no-patriottismo, no ...

Sgarbi, ortografia, intelligenza o potere della parola? Giustizia o stupidità? Dialetti e lingue o ggl=globish globale language?

Lega nel suo migliore: sicurezza, volontariato, semplificazione … E peggiore: "Il Tricolore non basta", dialetto per professori …

ELP=eletronic-learning-press=imparare-giornalismo-elettronico=lezioni di giornalismo per professionisti e amatori della web-informazione, online, del futuro, (elppp, pppp, til, tev, ggl, eee5e)

Pe-book o pebook? E-book o ebook? E-mail o email? Lingue e dialetti o una sola lingua universale? Inglese, esperanto, globish o Neo-globish? (TIL, ggl)

GGL=globish-globale-language? L’italiano una lingua sempre più povera? Beni culturali, identità nazionale, musica lirica, Opera, … vergognosa decadenza? O Neo-lingua globale, Neo-scuola, Neo-Università, Neo-cultura e Neo-civiltà?

Globish globale linguaggio del futuro? L’Italiano fu imposto? Lingue e dialetti presto storia del passato?

Eugenio Scalfari, logica del linguaggio e pensiero, dialetti o GGL=globish global linguaggio?

Neo-metodologia, creatività e intelligenza collettiva per economizzare tempo, o usare migliore il tempo per un mondo migliore

Lingua universale: globish, inglese o esperanto?

CULTURA
17 settembre 2010
Umberto Eco, dialetti, ghetto, lingue nazionali o GGL=globish global linguaggio?

Concordo in parte con Umberto Eco:El me' Aristòtil - L'espresso Le lingue nazionali sono servite nel corso della storia a unificare le culture locali, … Tornare alla conoscenza del dialetto (o non perderla) è fondamentale per conservare le nostre radici, ma sostituire i dialetti alle lingue nazionali, come vogliono alcuni sconsiderati, significa ripiombare nel ghetto tante popolazioni che avevano avuto la possibilità di guardare al di là dei confini del loro villaggio…”

Ma credo che  più presto una sola lingua diventa globale più sarà l’interesse e vantaggi per quasi tutti… Globish sarà globale linguaggio del futuro? L’Italiano fu imposto? Lingue e dialetti presto storia del passato?
Qualcuno vuole collaborare a un libro su quest’argomento?
Eugenio Scalfari, logica del linguaggio e pensiero, dialetti o GGL=globish global linguaggio? Sembra che secondo Eugenio Scalfari un vocabolario limitato condiziona il pensiero limitato, (Rai3, Blob). Non sono sicuro se la sua logica corrisponde alla realtà, se il vocabolario limitato condiziona il pensiero limitato, se il pensiero limitato condiziona il vocabolario limitato, dove la causa e conseguenze o se un’altra causa ...
politica estera
31 agosto 2010
Miliardi di Berlusconi e Gheddafi: per la storia secondo Travaglio, Vespa, Santoro, Belpietro, Grillo, Facci, Antonio Di Pietro, Giordano, Diliberto, Mulè, FAB=fanatici-anti-Berlusconi e BAF=Berlusconi-amici-fans

Con la verità di Marco Travaglio(1), Berlusconi impresario ha fato fortuna con soldi della maf… (2). Berlusconi politico ha fato amicizia con Gheddafi, Putin e certi politici che per certa sinistra sono simboli del diavolo. Immagino che molti sono già a investigare quanti miliardi di benefici sono per la famiglia e imprese di Berlusconi. Immagino che secondo la matematica e logica di Travaglio, Santoro, Grillo, Antonio Di Pietro, Diliberto e dei FAB=fanatici-anti-Berlusconi fa solo suoi interessi. Immagino che secondo Vespa, Belpietro, Facci, Giordano, Mulè, Ferrara e molti amici di Berlusconi, imparziali o indipendenti sono più benefici che danni per il paese delle buone relazioni con Gheddafi, (3). È molto difficile da calcolare, con diversi valori locali, nazionali e globali che ognuno valuta secondo la propria cultura, etica e buon senso di giustizia. Quelli che non sono periti valutano con fede nelle persone di fiducia. Immagino che secondo BAF=Berlusconi-amici-fans benefici per sue imprese sono benefici per il paese, delle buone relazioni di Berlusconi con il “Re dell’Africa” e di queste amicizie internazionali possano risultare solo benefici.

Certa informazione italiana mi sembra molto parziale sia nel pro o contro Berlusconi. Questo può creare fanatici disinformati pro o contra più orientati per la lotta e confronto che per la collaborazione. E secondo me il futuro di una migliore politica e economia globale dipende più della collaborazione che della lotta di classe, religioni o culture. 
Ricordo lo scandalo in Italia quando Gheddafi ha ricevuto un terrorista, (3) con onori di eroi. Immagino che quelli che hanno fato scandalo sono molti degli stessi che hanno importato la terrorista Silvia Baraldini, anche lei trasformata in eroina nazionale quando Oliviero Diliberto era ministro della giustizia, (4). Immagino che per loro Silvia Baraldina era una terrorista buona, per essere anti-americana e con certi valori di omertà mafi0sa che piaciano a certa civiltà.  
(1)    Dei 13.800 risultati per “Legalità di Marco Travaglio”:
 
Dei 10 risultati per Berlusconi, Gheddafi, Travaglio, Vespa, Santoro, Belpietro, Grillo, Facci, Antonio Di Pietro, Giordano, Diliberto, Mulè, Vittorio Sgarbi, Michele Serra, Umberto Eco, Giuliano Ferrara:
 
(2) Credo che se tangentopoli e quello che se è fato contro impresari milanesi fosse fato per sequestrare le fortune della criminalità di Palermo, Bari e Napoli come sta facendo questo governo non sarebbero 15 miliardi ma più di 150 miliardi. Questo non succede perché la politica è piena di avvocati, complici legali del peggiore concorso esterno a favorire la criminalità, peggiore conflitto d’interessi della storia del mondo. Un b0ss ha detto che grande parte del frutto delle rapine andava per avvocati. Bruno Tinti  ha detto che 95% dei processi andava in prescrizione.  Immagino che molti dei peggiori mafi0si fanno parte di questi 95% in prescrizioni e dei quali non parla Travaglio. Immagino che se applicassero elevate multe per illegalità che erano comuni a quasi tutti e riservassero galere con Neo-41bis per peggiori mafi0si che non collaborassero, se poteva arrivare a sequestrare alla criminalità e complici attuali e futuri centene di miliardi. Ma certa giustizia, condizionata della mediocrazia, (potere dei media), di Travaglio, preferisce occuparsi di mandare in galera Corona, Andreotti, Berlusconi, Bertolaso, 73 elite della politica e giustizia del G8 di Genova, americani che combattevano il terrorismo in Italia, … Priorità a “legalità” con costi dei contribuenti e benefici per terroristi e mafi0si. Credo che Berlusconi sia intelligente, con miliardi della maf… ha fato bene per sua famiglia, per contribuenti, per il paese e per il mondo. Credo che potesse fare ancora di più se non fossero certi piccoli in intelligenza parziale che se credano SDS=servitori dello Stato quando sono SDM=servitori della m… 
 
(2)   Un business da 40 miliardi per la Berlusconi-Gheddafi Spa ... Grazie agli investimenti di Tripoli, il Cavaliere si è consolidato nei salotti buoni della finanza italiana. Il Colonnello è uscito dal suo storico isolamento ed ora società del suo Paese accedono alla City di Londra di ETTORE LIVINI …  la chiusura delle ferite del colonialismo  è stato rapidamente archiviato all'atto della firma del Trattato d'amicizia bilaterale nel 2008. L'Italia ha garantito 5 miliardi in 20 anni alla Libia e Tripoli ha bloccato (a modo suo) il flusso di immigrati verso la Sicilia. … E la Libia ha allungato di 25 anni le concessioni del cane a sei zampe in cambio di 28 miliardi di investimenti. … Fininvest e Mediolanum hanno il 5,5% di Mediobanca, crocevia di tutta la galassia. Tra i soci di Piazzetta Cuccia - con un pool di azionisti francesi accreditati del 10-15% - c'è il fido Ben Ammar… Il Cavaliere ha in mano il controllo di industria e finanza pubbliche. E ora, grazie all'asse con Ben Ammar e Geronzi e ai soldi di Gheddafi (sommati alla debolezza delle vecchie dinastie imprenditoriali tricolori), può blindare quella privata estendendo la sua influenza su tlc, editoria e - Bossi permettendo - sulle ricchissime casseforti delle banche e delle Generali… grazie a un'operazione di diplomazia sotterranea guardata con sospetto a Washington - l'abbinata politica-affari ha dato risultati insperati: la Gran Bretagna ha liberato un anno fa Abdelbaset Al Megrahi, l'ex 007 libico condannato per l'attentato di Lockerbie e il Colonnello ha dato subito l'ok alle trivellazioni Bp nel golfo della Sirte. Nessuno poi ha battuto ciglio nella City quando Tripoli ha rilevato il 3% della Pearson (editore del Financial Times) e fondato lungo il Tamigi un hedge fund. O quando il numero uno della London School of Economics è entrato tra gli advisor della Libian Investment Authority a fianco del banchiere Nat Rothschild e a Marco Tronchetti Provera.
Pecunia non olet. E anche l'(ex) dittatore Gheddafi non è più un appestato per le cancellerie internazionali. Il premier greco Georgios Papandreou è sbarcato qui per cercare aiuti. La Russia di Putin - altro alleato di ferro dell'asse Gheddafi-Berlusconi - si è aggiudicata fior di commesse a Tripoli come le aziende turche di Erdogan, altra new entry in questo magmatico melting pot geopolitico tenuto insieme, più che dagli ideali e dalla storia, dal collante solidissimo del denaro.
 
Notizie relative a Berlusconi, Gheddafi:Italia-Libia/ Gheddafi accolto da Berlusconi a caserma d'Acquisto‎ - Virgilio - 669 articoli correlati » La visita di Gheddafi a Roma è un problema. Sì, ma quale?‎ - Libertiamo.it - 687 articoli correlati » Italia-Libia/ Terminato colloquio Berlusconi-Gheddafi‎ - VirgilioNuovo incontro Berlusconi-Gheddafi Il colonnello: «Fifa maf ...Italia-Libia: Frattini, Andati Bene Colloqui Berlusconi-Gheddafi ...Immagini relative a Berlusconi, Gheddafi,FineBreve vertice Berlusconi-Gheddafi (gio)Berlusconi-Gheddafi: firmato l'accordo Il premier: "Intesa di ...Libia:passaporti con Berlusconi-Gheddafi - Top News ANSA.itIncontro Berlusconi-Gheddafi - Governo Italiano - Il Governo Informa“La Berlusconi-Gheddafi connection” | Italia | Il PostItalia-Libia: Berlusconi-Gheddafi si incontrano in tenda ...Berlusconi in Libia, rilasciato lo svizzero Max Goeldi | speciale ...Il papa riceve la Protezione CivileLuciano Gaucci, fallimento Perugia, fallimenti, patteggiamenti ...La solitudine di un letto a tre piazze | Gad Lerner. 
 
 

 

 

televisione
11 settembre 2009
Mike Bongiorno: più amato o odiato della storia della TV italiana? Impressione, emozione o misteri dell’opinione pubblica?
Ricordo molto vagamente che in un programma di TV degli anni 80 o 90 per 3 intervistati il personaggio più odiato o antipatico della TV era Mike Bongiorno. Io non conosceva molto di Mike Bongiorno e della TV italiana, era ancora uno straniero che imparava a capire la lingua. Per questo mi è rimasta la curiosità de chi sarebbe questo personaggio cosi odiato. Sempre che sentiva parlare bene di Mike Bongiorno mi veniva in mente quel programma che aveva visto non so quando e non so in quale TV ma con la certezza che per 3 italiani era il più negativo personaggio di TV. Se pensiamo bene razionalmente 3 fra 60 milioni d’italiani non sono indicativi. Ma se in un programma di TV domandano a 3 persone che sembra essere per caso chi è il personaggio più odiato della Tv e tutti 3 ti risponda che è Mike Bongiorno può passare il messaggio che per circa 100% degli italiani è il personaggio più odiato. Questa è stata l’impressione che mi è rimasta.
Adesso sembra che Mike è il più amato della storia della TV. Solo ho sentito una voce fora del coro: Umberto Eco. Sembra che Mike Bongiorno ha cercato di salutarlo diverse volte ma Umberto Eco non ha voluto.
Mi è rimasto sempre il dubbio:
A) Era un programma concorrente da altro con Mike Bongiorno e hanno intervistato centene per trovare 3 negativi?
B) Erano giovani che vedevano tutti giorni Mike forzati dei genitori e per questo lo odiavano?
C) Erano tutti alluni di Umberto Eco che odiava Mike che le ha influenzato?
D) Altro?
Da questa storia voglio lasciare un messaggio: con 3 persone in Tv si può dare l’impressione che un popolo è molto differente della realtà.
televisione
19 giugno 2009
Umberto Eco, Berlusconi, TV, veline, intelligenza, populismo, Lega rivoluzionaria e reazionaria, locale, globale, informazione, verità e giustizia

Umberto Eco racconta nella sua bustina su “L’espresso” che i suoi amici francesi sono molto scandalizzati della TV italiana perché mostra in quasi tutti programmi veline semi-nude,… per colpa di Berlusconi, …
Verità o populismo anti-Berlusconi? Non so se esiste alcuno studio scientifico su questo. Ma secondo me il populismoDAVIDgolia all’italiana attribuisce a Berlusconi tutto quello che va male, come se attribuisce a Hitler la cattiveria del nazismo dimenticando che Hitler è stato votato al 92%, o come se attribuisce la cattiveria del fascismo a Mussoline.
Secondo lui esistono il locale cattivo della Lega con l’insegnare del dialetto e il locale buono del suo paese che sta sparendo, una ripresentazione teatrale in dialetto che nessuno più parla. Secondo me sbagliano tutti due, la difesa dei dialetti è una stupidità reazionaria del ritorno al passato con danni per il futuro. L’italiano standard attuale era parlato solo del 5% della popolazione italiana. Il 95% parlava dialetti differenti e incomprensibili come nei paesi meno sviluppati di Africa dove ancora oggi se parlano centene di lingue e dialetti che impediscano il progresso. Credo che Sud Africa è il paese subsarianno più sviluppato proprio per avere l’inglese più diffuso. Secondo me, come la TV ha fato sparire quasi completamente i dialetti, l’Internet deve fare sparire tutte le lingue, per rimanere una sola, forse globish, (1).
Secondo me la Lega è reazionaria con dialetti e rivoluzionaria nel combatte alla criminalità e corruzione. Aspetto anche una rivoluzione della semplificazione amministrativa di Calderoli. Secondo me non sono le veline in TV che mi danno fastidio ma terroristi e criminali trattati da eroi. Silvia Baraldini è stata trattata migliore di certa opinione pubblica e certa informazione che Berlusconi. La vecchia giustizia ha occupato più magistrati per condannare Berlusconi che per centene di assassini di centene d’innocenti. Da questi si parla in termini più amichevole che da Berlusconi. Questi hanno più soldi e più potere di Berlusconi. Di questi è meglio parlare in temine gentile come quella signora di Rai o non parlare o parlare in forma di fantasia: g3o, s51, bms, bms1, bms2, gai=Gotti all’italiana,

(1) Tempo, netiquette, eee5e, Neo-giustizia, Neo-politica, Neo-ONU e ...
Bill Gates, volontariato, beneficenza, Bill Gates Non-Profit Org ...
Altri risultati in neo-machiavelli.ilcannocchiale.it »
Globish, Neo-globish, Esperanto, or another global language - a ...
Joao Pires - Knol: a unit of knowledge
Altri risultati in knol.google.com »
Neo United Nations

Pires - Tempo, globish, linguas, ONU e Neo-ONU

Pires - PPPP=PRINCÍPIO DE PIRES OU DAS PRIORIDADES EM PIRÂMIDES ...

Altri risultati in my.opera.com »

1. Spam, viruses, web crimes, UN, Neo-UN and Neo-justice - a knol by ...

2. Picture talk - a knol by Erik Schiegg

Tagalog vs. Filipino - a knol by Fred

3. Recommended: English learning article summary - a knol by ...

4. English for Specific Purposes - a knol by Tarun Patel

5. How to learn English - a knol by Christian McCarthy

6. The Twelve Most Useful Second Languages for English Speakers - a ...

7. Review of Globish, Neo-globish, Esperanto, or another global ...

Ricerca per “sociologia” - Pagina 2 di 7 / BlogBabel

Definizioni di Lingua ausiliaria internazionale - Dizionario ...

Profilo di NeoITALIANO

Globish - Wikipedia

Globish, the Dialect of the 3rd Millennium > Home

Don't speak English, parlez Globish !!

“ La nostra lingua imperiale

Mediazone - Magazine di Comunicazione e Media

CULTURA
17 dicembre 2008
Umberto Eco, Moore, Dario Fo, Bush, Iraq, Afganistan, Berlusconi, “intelligence” americana, intelligenza o relatività della stupidità?

Ho l’impressione che Berlusconi e Bush sono stati le persone più chiamate di stupidi. Io credo che siano due dei politici più intelligenti dell’attualità. Chiamare di stupido a persone d’intelligenza superiore è proprio di persone meno intelligenti. Ma anche persone intelligenti possano rivelare “intelligenza relativa” a chiamare stupidi a persone più intelligenti: Moore, Dario Fo, Umberto Eco,…

Per un realizzatore di cinema non interessa tanto la verità ma la bugia “scientificamente” o “matematicamente” dimostrata che piace al suo pubblico, al populismo del momento. Troviamo cosi Moore a dimostrare come Bush è stupido e fannullone: arriva a dimostrare matematicamente con la precisione di 42% il tempo di “vacanze” di Bush. La gente più intelligente sa che non si può misurare il lavoro intellettuale di certe professioni, molto meno quello di un Presidente che può lavorare mentre viaggia, mangia con altro Presidente o gioca a Golf. Ma per credenti di Moore quella percentuale acquisisce un valore scientifico.

Dario Fo è un artista popolare per essere contro i potenti. Più considera stupidi i potenti più diventa popolare. Mostrare la stupidità dei potenti è una delle sue arti.

Umberto Eco, scrive nell’ultimo L’Espresso, (2008-12-18, p. 226), su errori di Bush in Iraq, colpa dell’”intelligence” che non era stato intelligente, errori di Berlusconi, …

Mentre leggeva mi domandava se sarebbe verità o bugie che piacciano al populismoANTIberlusconi della linea editoriale de L’Espresso? Intelligenza e verità o populismo? Secondo voi?

A) Populismo è dare priorità al cuore, cuore ed emozione del momento contro la logica, scienza e pensamento razionale.

B) Populismo è credere più al maggiore numero contro un minore numero dei più esperti, informati e intelligenti.

C) Intelligenza è il contrario di A: priorità al pensamento razionale, logica e scienza, con certa capacità di distanziamento del cuore ed emozione del momento.

D) Intelligenza è il contrario di B: credere più a un minore numero dei più esperti, informati e intelligenti che un maggiore numero dove predominano meno intelligenti, meno esperti e meno informati.

E) Se ABCD sono veri, la guerra in Afganistan è stata molto populista, (94% degli americani la voleva prima d’iniziare).

F) Se ABCD sono veri, la guerra in Iraq è stata meno populista.

G) La guerra contro Afganistan è stata più emozionale e con meno possibili risultati pratici di quella dell’Iraq.

H) La guerra contro Iraq ha avuto ragioni intelligenti ma impopolari, inconfessabili e non dimostrabile: il petrolio dell’Iraq poteva essere o era già il principale finanziatore del terrorismo internazionale.

I) La ragione più popolare in quel momento ma meno irrilevante erano le armi di distruzione di massa. In realtà Saddam le aveva usato, le poteva usare in poco tempo ma era irrilevante in comparazione con la principale causa del potere economico risultante del petrolio al servizio del terrorismo internazionale antiamericano.

J) Bush a chiedere scusa degli errori in Iraq è molto demagogico e populista in un momento d’impopolarità.

K) Saddam era un grande ammiratore di Hitler, aveva intenzione di prendere tutto il petrolio del Medio Oriente per diventare una potenza di fare paura al mondo. Bush padre e figlio le hanno impedito. Non spremo mai se quelli morti americani hanno salvato il mondo di una guerra peggiore di quella di Hitler.

L) Le due guerre americane contro Saddam sono state le più intelligenti degli ultimi tempi: hanno tolto il finanziamento al principale dittatore con più ambizioni belliche e principale finanziatore del terrorismo.

M) L’intelligenza e stupidità sono molto relativi, dipende delle priorità: per certi politici è prioritario fare il più intelligente e per altri il più populista del momento; per certi giornalisti e scrittore può essere prioritario la credenza dei suoi lettori che la verità meno piacevole; per un comico che vuole continuare popolare la priorità è dire quello che vogliano credere, per esempio chiamare stupidi a politici più intelligenti.

N) Altro?

Berlusconi, Obama, abbronzato, Putin, Bush, Veltroni, Pietro, Facci, Umberto Eco, Scalfari, Travaglio, L’espresso, nero alla casa bianca e relatività dell’intelligenza
Berlusconi ha detto che ha lavorato benne, in clima cordiale, con Bush e Putin e che lavorerebbe benne con Obama. Nel suo stile personale ha cercato di dire una “carinice”: Berlusconi incorona ...
Politica italiana vista da Umberto Eco e due stranieri
Umberto Eco, su l’ultimo L’espresso, racconta opinione da uno straniero con molte idee identiche alle mie, (anche io straniero): L’opposizione, (di sinistra e destra al meno negli ultimi ... (continua)
Grillo, Hitler, Einstein: Intelligenza, demagogia, populismo e Neo-democrazia.
Un certo populismo nato in Russia degli agricoltori contro di intellettuali è scomparso proprio quando i diti ripresentanti del popolo sono arrivati al potere. Nel capitalismo si è stabilito un ... (continua)
politica interna
21 novembre 2008
Berlusconi, Obama, abbronzato, Putin, Bush, Veltroni, Pietro, Facci, Umberto Eco, Scalfari, Travaglio, L’espresso, nero alla casa bianca e relatività dell’intelligenza

Berlusconi ha detto che ha lavorato benne, in clima cordiale, con Bush e Putin e che lavorerebbe benne con Obama. Nel suo stile personale ha cercato di dire una “carinice”: Berlusconi incorona Obama «Bello, giovane e abbronzato» il Giornale - Silvio Berlusconi fatica a credere che le sue parole su Barack Obama abbiano scatenato un vero e proprio putiferio. D’altra parte, il suo riferimento al neopresidente americano non è affatto dispregiativo, visto che facendosi forte della sua anzianità il Cavaliere accomuna Obama e Dmitri Medvedev per la loro giovane età. «Sono certo - dice in conferenza stampa - che una nuova generazione di presidenti come sono loro possano andare d’accordo». Eppoi: «Obama è bello, giovane abbronzato».

Umberto Eco dedica una pagina de L’espresso a quello che io considero la banalità della settimana della sinistra per considerare Berlusconi stupido e ridicolo, come conviene a un pamphlet anti BERLUSCONI: “Dire che è abbronzato è una maligna presa in giro”. Più o meno lo stesso che aveva detto Antonio Di Pietro. Ma Umberto Eco è solo uno dei 3.280.000 risultati di www.google.it per “Berlusconi, Obama, abbronzato”, (1).

Del ultimo “L’espresso” ho letto le prime parole di Travaglio e Scalfari “…Sos: Suggerimenti per un’Opposizione Soft, … Renato Brunetta e Mariastell Gelmini sono i due ministri, … più osteggiati dell’opposizione …”

La migliore coincidenza fra Berlusconi e Obama mi sembra la politica dei migliori, anche se dell’opposizione. A questo Antonio Di Pietro chiama corruzione. Ed io penso che Antonio che Antonio Di Pietro è stato un genio nella stupidità della vecchia giustizia ma diventato un piccolo politico al più alto livello d’incompetenza nella teoria del “principio di Peter”. Facci ha elogiato Veltroni per quello che Travaglio chiama: “Sos: Suggerimenti per un’Opposizione Soft”.

Per me è meglio l’opposizione soft e intelligente di Veltroni all’opposizione dei violenti vecchi comunisti che hanno distrutto Genova per distruggere Berlusconi, hanno distrutto l’economia nella tradizione lotta di classe del peggiore marxismo e si sono allenati dei terroristi islamici per combattere USA e destra occidentale. Orfani del comunismo sovietico e cinese hanno trovato in Osama Bin Laden il leader potente contro le migliori democrazie. Uno stupido violento marginale delinquente morto a combattere il dialogo delle migliori democrazie attualizzazione di Ernesto Che Guevara.

Sondaggi di creatività e intelligenza collettiva per TV, (PTV, NeoTV, magicBOX), SECONDO VOI:

A) Berlusconi, Obama, Putin, Bush e Veltroni, sono politici dei più intelligenti dell’attualità.

B) Antonio che Antonio Di Pietro è stato un genio nella stupidità della vecchia giustizia ma diventato un piccolo politico al più alto livello d’incompetenza nella teoria del “principio di Peter”.

C) Umberto Eco, Travaglio e Scalfari sono molto intelligenti come giornalisti ad avere priorità a quello che conviene a un pamphlet anti BERLUSCONI.

D) “Dire che è abbronzato è una maligna presa in giro” non è vero ma molto intelligente per l’orgasmo del populismoANTIberlusconi come piace a lettori di un pamphlet anti BERLUSCONI.

E) Antonio Di Pietro è molto intelligente a raccogliere i voti del vecchio comunismoANTIberlusconi. Nella vecchia giustizia senza meritocrazia e nel vecchio comunismo dei sconfitti l’intelligenza di Antonio Di Pietro è re.

F) Renato Brunetta e Mariastella Gelmini sono i due ministri della meritocrazia e condotta, la migliore rivoluzione che non piace a fannulloni e sinistra dell’uguaglianza senza meritocrazia di certa opposizione meno soft …

G) Il migliore di Berlusconi e Obama è la politica dei migliori, anche se dell’opposizione, che Antonio Di Pietro chiama corruzione.

H) Antonio che Antonio Di Pietro è stato un genio nella stupidità della vecchia giustizia ma diventato un piccolo politico al più alto livello d’incompetenza nella teoria del “principio di Peter”.

I) Facci è stato geniale a elogiare Veltroni per una politica di collaborazione nella filosofia di Berlusconi.

J) Travaglio è geniale per il populismoANTIberlusconi.

K) Il contrario di A-J.

L) Altro.

Io voto ABCDEFGHIJ. E VOI?

(1) Dei 3.280.000 risultati di ricerca per Berlusconi, Obama, abbronzato ho selezionato:

Berlusconi, Obama, Pirelli sbarca in Russia, “gaffe”, "abbronzato ...

Obama “Abbronzato”, “gaffe” di Berlusconi o ...

WASALive ! Obama abbronzato - neo-machiavelli

WASALive ! Obama abbronzato... Obama abbronzato, Berlusconi: "Chi non ha capito è un imbecille" Il presidente del Consiglio, ...

Obama abbronzato: Notizie, Foto e Video in Liquida dai Blog italiani

Obama abbronzato berlusconi: Notizie, Foto e Video in Liquida dai ...

Ricerca per “travaglio” - Pagina 1 di 16 / BlogBabel

Memesphere - 10 novembre 2008 11:42

Il Blog Censurato - La censura in diretta on Technorati

neo-machiavelli | neo-machiavelli informazione TV psicologia ...

Ricerca per “Blogbabel” - Pagina 1 di 100 / BlogBabel

neo-machiavelli | neo-machiavelli informazione TV psicologia ...Berlusconi che ha detto che Obama è bello giovane e “abbronzato”, ...
Notizie, foto e video dai blog italiani su Liquida on Technorati… “gaffe”, "abbronzato",

Memesphere - 21 novembre 2008 12:00

Adnkronos - Ign - Il portale d'informazione del Gruppo Adnkronos

Google-Wikipedia, sfida all'ultimo click: c'è Knol la nuova ...

Memesphere - 14 novembre 2008 17:56

Antonio Di Pietro: Processo Bassolino..."Dire che Obama ... è abbronzato è una maligna presa in giro"???????

Antonio Di Pietro: L'ABC della democrazia

Maralai | Il Cannocchiale blog

Berlusconi e la battuta su Obama «È giovane, bello e abbronzato» .... notizia Somalia: lapidata una donna "adultera". scrive neo-machiavelli nel suo blog). ...
it.blogbabel.com — Technorati Search

sky | Il Blog Censurato - La censura in diretta

Superstat.info public webstats of http://brainstorm.ilcannocchiale.it/

ONU-W-GOV: Neo-anarquia e Neo-justiça para um futuro glocal ...

memesphere.it — Technorati Search

USA-ONU

CORRIERE DELLA SERA.it - Forum - Noi e gli altri

politica interna
25 gennaio 2008
Politica italiana vista da Umberto Eco e due stranieri
Umberto Eco, su l’ultimo L’espresso, racconta opinione da uno straniero con molte idee identiche alle mie, (anche io straniero): L’opposizione, (di sinistra e destra al meno negli ultimi due governi), il giorno dopo l’elezione lavora più per fare cadere il governo che per aiutare ad un migliore governo. Ho l’impressione che molto giornalismo italiano e informazione sono più combattente di partito che informazione critica imparziale. Ho l’impressione che dopo che Berlusconi è entrato in politica tutto si divide fra pro e contro Berlusconi.
Io era un giovane studente nel 68 in una delle più lunghe dittature dell’Europa Occidentale: Portogallo. Non ricordo niente di lotte per la libertà e non la sentiva come problema. Credo che solo in Italia ho visto tanta informazione di questo movimento, però mi sembra ridicolo con contraddizione d’ignoranza o stupidità: Mao, Lenin, Stalin in manifestazione per la libertà nel 68, …>>> permalink .
Credo che questo spirito combatente del 68 è continuato nel G8, ogni partita di calcio, ogni discarica, incineratori, termovalorizatori, TAV, ... Credo che molti problemi della politica italiana risultino di questa priorità alla lotta e non alla collaborazione, più populismo che intelligenza, scienza e creatività per costruire il futuro. L'energia politica, creatività, tempo e soldi vano più per arrivare al potere e difendere il posto che per politiche intelligenti.
Io ho l'impressione che la destra è più intelligente e efficiente. La sinistra è più sociale e più COMBATENTE PER LA LOTTA DI CLASSE. La destra cerca più la collaborazione dei più efficienti. Berlusconi voleva Antonio Di Pietro a Ministro dell’Interno. La sinistra più “sinistra” dei perdenti dei centri sociali, del G8, di Indymedia, della vecchia anarchia e del vecchio comunismo sono combattenti della lotta di classe, ma, salvo classe dirigenti e certi idealisti, sono meno intelligenti ed meno efficienti. La destra, (quella più ispirata a USA e democrazie capitaliste occidentali), produce più ricchezza male distribuita. La sinistra più "sinistra", (più ispirata agli ex-pc: ex-URSS, ex-Cina di Mao...), produce miseria più distribuita. La politica si traduce in lotta con la vittoria dei più aggressivi che non sempre sono i più intelligenti, giusti, etici e efficienti. L'ideale sarà un governo con l'efficienza e intelligenza di destra ma con un’intelligente opposizione della sinistra, valori di etica, giustizia e solidarietà con poveri, meno intelligenti e meno fortunati.
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte