creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

politica interna
15 dicembre 2008
Corrado Carnevale, Lucio Di Pietro, Enzo Tortora, galera per innocenti, pregiudicati scarcerati e giustizia, legalità o stuipidità?

Corrado Carnevale e Lucio Di Pietro sono famosi per la carriera giudiziaria. Ma se Carnevale è famoso per scarcerare mafiosi, Lucio Di Pietro è famoso per il più vergognoso errore giudiziario della storia d’Italia: Tortora.

Una giustizia che funzionava al 5%, (il 95% andava in prescrizione), e con circa 90% dei crimini fati dei pregiudicati scarcerati, proprio famosi innocenti avevano la priorità?

http://www.ilgiornale.it/img/arrow_first.gif” Lucio Di Pietro si è trovato davanti alla prima commissione del Consiglio Superiore della Magistratura… Lui, uomo simbolo di un’inchiesta che si rivelerà uno dei più gravi e infamanti errori giudiziari della storia italiana, già nel 1992 viene eletto coordinatore della superprocura di Napoli. Poi, a partire dall’11 gennaio dell’anno successivo, diventa sostituto procuratore della Dia, la Direzione investigativa antimafia, secondo soltanto ad Agostino Cordova, allora procuratore distrettuale nel capoluogo partenopeo. Ma non è ancora finita. Nell’agosto del 2005, infatti, Di Pietro assume ad interim l’incarico di procuratore nazionale Antimafia aggiunto, prendendo il posto di Pier Luigi Vigna, conquistando così un incarico che sarebbe spettato al procuratore di Palermo Piero Grasso. Ma per un gioco di anzianità, è Di Pietro a sedersi sulla poltrona più prestigiosa… “Armando Olivares, sostituto procuratore generale e pubblica accusa nel processo d’Appello contro il presentatore, assicurò che «se assolverete Tortora, mi dimetterò».”

Per me la giustizia è una vergogna per molti di quelli 5% che hanno priorità e per altri 95% dei più pericolosi impuniti e scarcerati per vizi formali o stupidità della vecchia giustizia:

“Monteforte - Estorsione all'imprenditore: tutti scarcerati "Inefficacia della misura cautelativa ... riscontrato delle imperfezioni, emettendo già in serata i mandati di scarcerazione…": con questa motivazione il Riesame ha scarcerato le cinque persone che il 18 novembre furono ammanettate per una presunta estorsione ad un imprenditore di Monteforte. Il giorno degli arresti, la notizia fece il giro d'Italia, perchè un imprenditore di Monteforte denunciò con veemenza i suoi presunti estorsori. Ritornano liberi due degli arrestati, mentre gli altri tre restano in cella, per altri reati commessi. Irpinia News – Italy

Scarcerati pregiudicati extracomunitari già espulsi trovati con droga e migliaia di euro in tasca…( radiortm.it - Modica,Sicilia,Italy). Difesi di diversi avvocati … Pagati da chi? Quanto costano per contribuenti?

… già detenuti per altra causa, … scarcerati … per vizi formali… ritenendoli responsabili di estorsione aggravata dall’appartenenza ad associazione di tipo mafioso. … estorsione nei confronti di un imprenditore edile di Mercogliano. I fatti si sono svolti nel 2006. L’imprenditore venne avvicinato dai cinque. Millantando di metodi mafiosi ancor peggiori di quelli di Riina, lo hanno minacciato di cedere due immobili, come pegno al clan per la sicurezza dei cantieri. Le parole non erano abbastanza, però: l’imprenditore veniva seguito, pedinato, bloccato, minacciato. Ad ogni rifiuto aumentava la pressione, fino all’epilogo una bomba fatta scoppiare in un immobile in costruzione nella cittadina del Partenio. Un avvertimento cui poi è seguita la richiesta da parte del clan di “sanare” la situazione, regalando il centro commerciale La Piramide. Dopo mesi di paura ed oppressione, l’imprenditore ha deciso di denunciare i fatti, convinto anche dai numerosi arresti operati dai carabinieri di Avellino. 

Per saperne di più: neo-giustizia, Carnevale, Corona Woodcock Taormina lis TDB =TorturaDiBerlusconi

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte