creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

CULTURA
20 settembre 2004
Giorgio Bocca: primo giornalista del primo pamphlet anti-Berlusconi e anti-USA,

Tutta informazione è deformazione. Anche quando se dice tuta la verità è deformazione nella misura dell’importanza che dona all’informazione. Non se possano collocare i pro e contro in primo posto. Al collocare in primo posto il pro o il contro ognuno deforma l’informazione nel senso che considera migliore nel migliore giornalismo o de chi le paga nel più corrotto, o del socialmente peggior nel peggiore o stupido. Un giornale o una pubblicazione nazionale che se diga indipendente sarà più credibile nella misura in che presenta ponti di viste distinti.

Questa deformazione è normale. Può essere più etica o no secondo i ponti di viste e il posto dove se trova: la stessa informazione può essere considerata intelligente, politicamente corretta e etica in un giornale di partito pero essere discutibile in una pubblicazione detta indipendente nazionale.

La peggiore deformazione risulta di dimostrare scientificamente una bugia. Il caso più spettacolare che me viene in mente è Moore a dimostrare che il Presidente Bush ha occupato 42% del tempo de presidenza in vacanze. Questa "verità" dimostrata "scientificamente" con il tempo in viaggi, nella sua casa di vacanze o a giocare golf è molto apprezzata de certi "lavoratore" e della cultura indy, (www.italia.indymedia.org ), per esaltare Moore in confronto con Oriana Fallaci. Secondo loro queste "verità" cosi dimostrabile fanno la differenza in positivo nel confronto con Oriana Fallaci. Però questa ditta "verità" può essere una gran bugia: il lavoro di un Presidente non se misure in ore di lavoro nell’officio sino in produttività, creatività e decisione giuste al momento giusto. Il Presidente può lavorare in viaggio nell’aereo con il suo staff, può lavorare nella sua casa di vacanze e incluso a giocare al golf può essere uno stimolo alla creatività e a pensare migliore per prendere migliore decisione.

Vedere un film può essere divertimento per chi fa il meccanico e lavoro per un regista. Un regista certamente sa queste cose, ma per lui l’importante è divertire le masse popolari e sa che queste si divertano molto di sentire chiamare stupido al più potente della terra con i voti de una delle migliori democrazie. Non so se è la migliore democrazia come nessuno può provare il contrario, tutto dipende dei ponti di vista. Solo gente che ragiona più con la fede che con l’intelligenza può credere che la democrazia della vanguardia più efficiente, ricca e poderosa del Pianeta vota uno stupido per Presidente.

Se questo popolarismo di fede e poca intelligenza se tollera in un detto documentario di propaganda elettorale mi sembra intollerabile in prima pagina di una pubblicazione nazionale italiana. Peggio ancora se questo se pubblica quando due volontarie italiane sono state rapite da chi combatte contro Bush. Peggio ancora detto in un’Italia che deve ad USA non essere come Albania o dei de quelli paesi dove arrivano le navi degli esasperati.

Uno yogurt è buono se non ha passato il tempo. Giorgio Bocca, che io leggevo volentieri quando lottava contro la mafia e criminalità, adesso mi sembra un yogurt che ha passato il tempo:

"… La politica americana come male minore contro il terrorismo. Cioè la politica che ha fatto esplodere il terrorismo nel mondo." L’america ha fatto esplodere il terrorismo donando 43 milione di dollari all’Afganistan in aiuto umanitario prima di ricevere gli aeri contro le sue torri? Il terrorismo stava crescendo da molto e ch’é chi dice che se quelli 43 milioni di dollari fossero per combattere il terrorismo e creare democrazie come in USA alla volta d’aiuti umanitari sarebbe meglio. Non se può provare una teoria né l’altra. Pero la prima cosa imparata in psicologia è stato che i comportamenti premiati vano ripetuti e quelle puniti vanno evitati. Quelli 94% degli americani che volevano la guerra contro il terrorismo dopo l’11/9 mi sembrano più sensati dei pacifisti da Che Guevara che hanno dato una mano i terroristi.

"Impossibile contraddire i fatti … Il terrorismo prima inesistente divampa." Anche con i fatti se fa deformazione dell’informazione. Altri fatti a tenere in considerazione: il terrorismo internazionale è cresciuto fina alla massima potenza nel 11/9. Non se sa dove arrivava senza la guerra. Come non se sa se USA fosse entrato prima nella Seconda Guerra mondiale si sarebbero 45 milione di morti. I fatti stanano nell’apoggio d’Afeganistan e Saddam al terrorismo internazionale. Gli USA hanno pensato che debbano attaccare il male per la radice, tagliare le fonte di finanziamento, le talibani e la droga dell’Afeganistan e il petrolio dell’Iraq. Forse non hanno fato bene il suo lavoro grazie i pacifisti parziali da Che Guevara. Forse il terrorismo continua forte perché molti occidentali sconfitti delle elezioni hanno cercato appoggio dei terroristi per vincere in piazza e nell’Iraq quello che non hanno vinto nelle elezioni.

Solo uno yogurt fuori del tempo con la pazzia della megalomania onnisciente può dire: "Bush che è stupido … Finora l’Occidente che sta con Bush le ha sbagliate tutte.". ("L’ESPRESSO", 2004-09-23, p11).

Con la stessa convinzione che lei chiama stupido a Bush io lo considero come lo yogurt che ha passato il suo tempo: il popolo più giovane e che ha cresciuto di più nell’economia, efficienza e democrazia sarà cosi stupido d’eleggere uno stupido per presidente? O c’è uno yogurt che se continua a considerare buono perché una volta è stato buono? Mezzo mondo sbaglia a cercare Osama Bin Laden e un vecchio onnisciente italiano sa dove è, nel Waziristan?

Prima delle ultime elezioni Giorgio Bocca ha scritto quasi solo contro Berlusconi, la sua politica, i suoi amici. Adesso sono USA nel mirino con molte bugie e dimostrazione scientifica de "verità" molto dubbiose.

"Se le campagne elettorali italiani fossero una cosa seria, e non la caccia al voto di un presunto elettori cretino..." "L´Espresso", 2004-07-01, p.11), e se il giornalismo italiano fosse più investigativo di un lavaggio al cervello a favore dei correnti politici cercherebbero più la verità dei fatti e la diversità d’opinione:

"Il governo iracheno inventato degli americani", secondo me ha fato un passo da gigante in civiltà rispetto al di Saddam. Secondo Giorgio Bocca "trattasi di un governo collaborazionista meno credibile di quelle che i nazisti...". ("L´Espresso", 2004-07-01, p.11).

Secondo Magdi Allam, Saddam é il responsabile di più di un milione di morti e della miseria attuale dell’Iraq. Senza dubbio il petrolio dell’Iraq era un importante fondamento del terrorismo. Non ho dubbio che servirà più per attività socialmente utili e meno per il terrorismo. Pero altri pensano che è migliore "10, 100, 1000 strage terroristi come quello di Nassiriya".

Anticamente Giorgio Bocca scriveva contro la mafia e criminalità. Adesso scrive contro Berlusconi e USA. La mafia e la criminalità occupano molto meno l’opinione pubblica di prima. Perchè? Esiste meno?

Ho trovato nei miei appunti di quando aveva in gran considerazione Giorgio Bocca: La mafia distribuisce più segretamente aiuti dell’Europa … Bagarella e il riscatto dei politici ... ("L´ESPRESSO", Itália, 2002-08-07, p. 17). "grandi imprese per la ricostruzione d´accordo solo nel controllare le informazioni e nel nascondere deviazione e crimini", ("L´espresso", 2004-07-01, p.11). Non sarebbe meglio se Giorgio Bocca scrivesse su queste cose?

"Impossibile contraddire i fatti …" ma certi fatti possano essere usati e interpretati di forme differenti. "Impossibile contraddire i fatti" della soldatessa americana ad umiliare un prigioniero. "Impossibile contraddire i fatti": testimoni oculare parlano d’umiliazioni psicologiche "senza sangue o ossi rotti" al contrario del tempo di Saddam dove non se sa quante migliaia sono stati torturati fino alla morte. "Impossibile contraddire i fatti": questa soldatessa ha indignato molto di più certi italiani che le migliaia di morte di Saddam e certe informazioni italiane hanno detto che questo è stato peggiore che le 11/9, del 11/3 … e di tante morte d’innocenti senza senso. La vergogna di certo giornalismo sta in un altro "yogurt" fuori tempo: Eugenio Scalfaro sull’Espresso sostiene che i media dell’Occidente ha fatto censura e dato poca importanza alle torture, (Torture, terrorismo, civiltà "occidentale" e informazione in Italia). Pochi hanno riconosciuto che le torture americane in Iraq sono stati molto inferiori alle torture di Saddam.

Giorgio Bocca ha scritto: "Una vicenda come quella dei quattro italiani sequestrati resta coperta da ferrea censura", ("L´espresso", 2004-07-01, p.11). Io penso che questa le altre vicende sono state ingiustamente utilizzate contro Berlusconi e USA. Rai ha dato grande spazio a Gino Strada con la sua parola su un riscatto di 9 milione di dollari pagati ...

"Il dopo Berlusconi è già cominciato", ("L´espresso", 2004-07-01, p.13)? O è un titolo adatto ad un pamphlet anti-Berlusconi?

"Bin Laden segreto" ("L´espresso", 2004-07-01, p.28-31) "... Non hanno nemmeno riconosciuto il suo coinvolgimento nei fatti dell´11 settembre". Sarà vero? O per certa informazione interessa più difendere Bin Laden per condannare Bush e Berlusconi?

"Impossibile contraddire i fatti": molti americani scrivano bene della sua terra e forse molti meno scrivano male. "L’Espresso" pubblica quasi solo di quelli che scrivano peggiore: "USA giù Europa su", (Jeremy Rifkin), "La fabbrica dei Marines", "Gioventù bruciata", "Quanti disastri soldato Bush" …

Queste deformazione dell’ informazione ha creato un anti-americanismo tipicamente italiano che me sembra risposabile de molta stupidaggine: un ministro della giustizia che diventa "ministro della terrorista" perché trasformar in eroina una terrorista italiana condannata in USA diventa l’impegno primordiale dello stato, pacifiste parziale da Che Guevara che danno una mano i terroristi, come hanno dato a Hitler e a URSS …

>>> Per saperne di più:

Berlusconi,Prodi,civiltà occidentale,islam e giornalismo

USA: "Civiltà superiore" e giornalismo inferiori

Torture, terrorismo, civiltà "occidentale" e informazione in Italia

FIDEL CASTRO, CHE GUEVARA, COMUNISMO, USA E CUBA VISTI DALL'ITALIA

Pacifisti da Che Guevara, eroi della porta acanto ed etica americana

TERRORISMO E "CIVILTÀ" OCIDENTALE

"RIVOLUZIONE DEI GAROFANI" E MARXISMO CULTURALE

PENA DI MORTE E ALTRI MORTI FRA EROISMO E TERRORISMO. MORTE ED EROISMO (sondaggio)

P.S. 2009-09-03: 
Travaglio difende Bocca e attacca Feltri per avere detto che “I giudici spendano 14 miliardi per incastrare Fiat e Fininvest”, (L’Espresso n.34, p. 22). Sembra che per Travaglio evasioni di Agnelli erano briciole e di Berlusconi erano crimine. Ma quante grande imprese non hanno fato evasioni fiscale, pagato tangenti, finanziato illegalmente partiti o qualche altre illegalità? Un magistrato ha detto ha detto che investigando a fondo sarebbe difficile trovare una. Si condannano tutte? Nessuna? Se distruggano imprese e se finanziano con soldi pubblici per salvare lavoro? Pagano poc o pocc (più onesti contribuenti o/e consumatori) per condannare Berlusconi e dare miliardi alla Fiat, Parmalat e Alitalia? Giordano parla dei miliardi di finanziamento pubblico alla Fiat. Ma forze peggio sono statti quelli a Parmalat, (nata con 90% dei soldi pubblici) e Alitalia.
Dei miei 24.200 risultati per Berlusconi, 2.330 per Agnelli, 23.500 per informazione, 5.110 per pocc, 8.130 per poc, 5.130 per onesti, 3.830 per contribuenti e 3.410 per consumatori Enzo Biagi-Agnelli, Filippo FACCI-Berlusconi, soldi della finestra ... Mostra altri risultati da neo-machiavelli.ilcannocchiale.it
Agnelli, Berlusconi, vite straordinarie e misteri dell'opinione ...
Rai3, amico di Prodi, Bertinotti, amico di Berlusconi, Agnelli, secolo di Agnelli e secolo di Berlusconi?

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte