creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

CULTURA
15 febbraio 2017
I3I=Italia dei 3 Imperi: Agnelli-Berlusconi-Grillo o Italia dei 3 Imperatori: Gianni Agnelli, Silvio Berlusconi e Beppe Grillo

Certe abbreviature di 3 o 6 simboli possano originare degli eBooks,“PeBooks”, (Personalizzati-e-Books), o “CeBooks”, (Collettivi-e-Books), se altrimanifestano interesse in sapere di più.

A qualcuno può interessare la Storia d’Italia dal 1982 fino al 2012,(quando ho vissuto la maggiore parte del mio tempo in Italia), e le fantasie diun neo-italiano che vede Italia da Berlino, (con Internet, TV e giornali)?

Qualcuno vuole collaborare ad un eBook, “PeBook”, “CeBook”, audio-e-book ovideo-e-book su qualcuno dei miei argomenti preferiti? Su I3I=Italia dei 3Imperi: Agnelli-Berlusconi-Grillo o Italia dei 3 Imperatori: Gianni Agnelli,Silvio Berlusconi e Beppe Grillo?

Se ha risposto SI a almeno una delle domande può lasciare un commento sottoe l’email qui: http://piresportugal.wixsite.com/ganhareticalonline/contact,(senza spam! PROMETTO).

Per evitare spam o sia email non desirati può scelere di ricevere almassimo 1 email per ano (basta scrivere 1EA), o una al mese, 12 in un anno,(12a), una alla settimana, (52a), il massimo di 99 in un anno, (99a), solo coninformazione in italiano per una Italia migliore. Se invece desidera riceveretutte le mie informazione gratuite per una Italia migliore e per un mondomigliore può scrivere 999, (vuole dire che riceverà al massimo 999 ma non vuoledire che riceverà tante in tutta la mia vita, solo quelle che consideroimportanti).

T&L=TAGs e Links, per saperne di più su creatività,intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, valori,etica, deontologia, morale, moralità, onestà, Antimafia, Berlusconi, Ruby,  BBR=Banalità-Berlusconi-Ruby, Neo-politica,NGF=Neo-Giustizia-Futura, VIT=Vecchia-Ingiustizia-Tradizionale, populismo, Populista,Guadagnare OnLine con etica e utilità sociale globale:  Neo-Machiavelli, T&L=TAGs eLinks, per saperne di più su creatività, intelligenza, informazione, TV,politica, etica, giustizia, valori, etica, deontologia, morale, moralità,onestà, Antimafia, Berlusconi, Ruby, BBR=Banalità-Berlusconi-Ruby, Neo-politica,NGF=Neo-Giustizia-Futura, VIT=Vecchia-Ingiustizia-Tradizionale, populismo,Populista, Guadagnare OnLine con etica e utilità sociale globale,creatività-intelligenza, informazione-TV, politica, psicologia etica efilosofia del capitalismo comunismo e anarchia, etica, giustizia, blog: creatività, intelligenza, stupidità, populismo,giornalismo, informazione, etica, … Travaglio nel suo migliore: Corrado Carnevale e VGI ... Sonno: dormire molto o poco? Rita Levi Montalcini .

P.S. Ho commentato "Giovanni Lindo Ferretti - UN 25 APRILE SOLITARIO Tapignola 2012": LA MEMORIA PUÓ ESSERE POPOLARE, INTELLIGENTE O POPULISTA, MORALE, ETICA O VERGOGNOSA. Per un NeoItaliano, ("Neo-Machiavelli"), la memoria può essere più educativa, morale, etica, per un futuro migliore o peggiore. Qualcuno di madrelingua italiana vuole collaborare ad un eBook e/o alla continuazione del mio blog in migliore italiano e collettivo su memoria, storia e futuro d'Italia?

diritti
22 aprile 2011
Rita Levi Montalcini, 102 anni: Auguri!

Con miei sinceri auguri per suoi 102, un omaggio con qualche citazione:

La teoria dei due cervelli di On. Rita Levi Montalcini può essere solo l’inizio di una rivoluzione della pedagogia, biologia, psicologia e filosofia della politica.

Rita Levi Montalcini dorme 2 ore che considera tempo perso. Sembra che Berlusconi dorme 3 ore e Napoleone dormiva 4. Ma sembra che altre persone non lavorano benne, provocano accidenti ed entrano in depressione se non dormano 7 o 8 ore. permalink.Rita Levi Montalcini ha detto che aveva una intelligenza dentro della media o poco superiore. Deve i risultati della sua vita alla passione per il suo lavoro e impegno. Ha detto che adesso con più di 100 anni ha meno capacità sensoriale per ricevere informazione ma più capacità della mente da quando aveva 20 anni. Rita Levi Montalcini intelligenza passione impegno mente til, permalink

PSP: tev=tempo è vita, tvv=tempo è valore dei valori, Neo-capital del Neo-marxismo, Neo-psicologia, Neo-politica, Neo-ONU, Neo-cultura e Neo-giustizia.

 

SCIENZA
28 ottobre 2010
Creatività, intelligenza, memoria, sonno, dormire, insonnia, tempo e felicità: Marchionne, Montalcini, Berlusconi, Napoleone,…

Sembra che la maggiore bufala di credenza popolare pseudoscientifica sia di attribuire a Einstein che usiamo solamente il 10% delle potenzialità del cervello. Credo che … in realtà usiamo tutto il cervello, (quasi?), per tutto (o quasi tutto?) quello che facciamo ma con predominanza di certe parte. “Credo che …” queste parte siano sempre sviluppate in proporzione differente alla nascita e ogni minuto della vita continue a sviluppare più una o altra parte. La teoria dei due cervelli di On. Rita Levi Montalcini può essere solo l’inizio di uno studio che può fare la più grande rivoluzione della pedagogia, biologia, psicologia e filosofia della politica. Credo che la frase attribuita a Einstein abbia un fundo parziale di verità: se sviluppiamo la memoria questa può arrivare a 90% in più. Ma credo che il tempo ed energia psichica per questo sviluppo mancherà per altre facoltà umane: non si può usare allo stesso tempo la concentrazione, energia psichica e cervello o corpo per sviluppare differente capacità.

Sembra che… l’esercizio fisico e lo sport aiutano le facoltà mentale. Credo che solo nella misura di mantenere il buon funzionamento corporale generale. Andreotti non ha fatto grande sport e non è mai stato un grande lavoratore fisico ma mentale. Credo che se dedicasse più tempo allo sport non sviluppava altre facoltà.

Sempre ho sentito dire che la memoria era necessaria alla creatività. Io sempre sono stato il peggiore della classe in memoria. Non sono stato mai il migliore della classe e solo con molto più lavoro di altri mi sono avvicinato dei primi. Sono arrivato a essere dei migliori di Europa nella mia attività artistica. Se oggi sono in grande decadenza di quest’attività, può essere perché le mie facoltà sono arrivate alla decadenza generale o perché sono orientate per altro: creatività per un futuro migliore. Credo che nella scuola del passato la priorità fosse la memoria. Credo che con le nuove tecnologie la memoria sia molto meno importante. Credo nel valore relativo della memoria per la creatività e intelligenza. Credo che il tempo ed energie mentali per sviluppare la memoria possa mancare per sviluppare creatività e intelligenza molto più importanti per il futuro.

Marchionne ha detto che lavora 18 ore al giorno. Immagino che dorme poco, molto meno della media. Rita Levi Montalcini dorme 2 ore che considera tempo perso. Sembra che Berlusconi dorme 3 ore e Napoleone dormiva 4. Ma sembra che altre persone non lavorano benne, provocano accidenti e entrano in depressione se non dormano 7 ore. Sarà migliore dormire molto o poco? Sarà una questione personale e il tempo ideale per ognuno differente? Ricordo un caso di un uomo che non dormiva da 40 anni. Quando ha lasciato di preoccuparsi per la mancanza di sono e passato a occupare il tempo con una attività che le piaceva è diventato un gènio in quella attività. Sarà migliore consultar il medico se non dormiamo bastante o occupare il tempo di altra forma?

“Dormire male non permette di ripristinare i livelli normali di diversi neurotrasmettitori e ormoni, con conseguenti ripercussioni sul sistema immunitario e neurovegetativo, … irritabilità, distrazione, stanchezza e pericolosi colpi di sonno... serve al recupero di energia in funzione di una nuova giornata… curare il sonno può allungare la vita”, permalink.

Til=time is life=tev=tempo è vita.

Dei 912 risultati per Rita Levi Montalcini, "Neo-Machiavelli"”:

Rita Levi Montalcini - neo-machiavelli | neo-machiavelli ...

Sonno: dormire molto o poco? Rita Levi Montalcini, Berlusconi ...

Tempo, felicità, sonno, libertà, lavoro, diritti, Premio Nobel ...

PEB=personalizzato e-book, libro, libri, editore e editori del ...

Rita Levi Montalcini, intelligenza, passione, impegno, sensi e mente,...

Til=time is life, tempo è vita, valore più importante per tutti o quasi tutti?...Til=time is life tempo è vita pe-book eee5e .
Tempo è vita,valore dei valori,pe-book, e-book, libro, Neo-Einstein, Neo-teoria della relatività dei valori,...
TIL=time is life, …  vit,ONU, Neo-ONU, gsf, tio, xxx, ngf, ggga,  g3m.

Tempo, pvq=psicologia, psicopatologia e parapsicologia della vita quotidiana,… Freud ha scritto “Psicopatologia della vita quotidiana”, secondo me uno dei migliori… pe-book parapsicologia, psicopatologia, tev, tvv, pvq.

SCIENZA
21 maggio 2010
Tempo, felicità, sonno, libertà, lavoro, diritti, Premio Nobel Daniel Kahneman, Rita Levi Montalcini, Santoro, Marina, Barbara, Berlusconi, Mondadori, Grazia e editore etico del futuro, libro, e-book, pe-book, (leb, til, s6m)

Secondo il Premio Nobel Daniel Kahneman, (psicologo fondatore della scuola dell’economia comportamentale) e suoi collaboratori, la felicità dipende della qualità e quantità del sonno e libertà di non fare cose imposte dagli altri, (Grazia, 24/5/2010, p. 46).

Ricordo altro Premio Nobel, Rita Levi Montalcini che dorme circa 4 ore, metà della media, e lavora forze il doppio della media con più di 100 anni.
Contraddizioni? Rita Levi Montalcini sarebbe più felice se dormisse de più? Lo saprà Lei? O non lo saprà né anche Lei? Il lavoro in libertà può dare più felicità del divertimento e sono?
Ricordo mio padre a rimproverarmi di certe azioni da bambino dicendo che se me lo avesse domandato non lo farebbe. Bambini fanno per gioco con piacere molto di quello che adulti fanno per lavoro con sacrifici. Da allora ho pensato che la felicità del lavoro poteva dipendere di fare coincidere utilità con piacere, lavoro con divertimento, libertà di fare in ogni momento quello che produce piacere individuale e utilità sociale. Più tarde ho saputo che altri chiamati “socialisti utopici”, Saint Simon, Fourier e Proudhon, avevano proposto idee simile a quelle che io considerava una scoperta da bambino filosofo.
Tutti sono di accordo: “Si sa che lo “stare bene” psicologicamente aumenta le difese immunitarie con effetti benefici su la salute”, (Grazia, 24/5/2010, p. 46). Fare il lavoro che piace, è certamente uno dei contributi alla felicità e salute non solo fisica ma anche psicologica. Questo non solo non è sempre possibile ma per molti diventa sempre più difficile un lavoro di sopravivenza.    
Ricordo un programma di TV di Santoro tutto concentrato a dimostrare che il posto fisso era la principale aspirazione di tutti per stare con i 3 milioni portati in piazza dei sindacati contro il governo di Berlusconi che voleva più flessibilità del lavoro. Santoro è un grande artista della TV perché sa cogliere le paure e aspirazioni popolari delle piazze per presentare la soluzione più populista: se datori di lavoro non possano licenziare, se difendiamo diritti dei lavoratori, contribuiva alla felicità de molti a spese dei pochi datori di lavoro. Dimenticava che in un futuro sempre più globale e in continuo cambiamento nascano più posti di lavoro dove è più flessibilità. Il fallimento de molte imprese soprattutto dove esiste meno flessibilità e più rigidità dei contrati crea mancanza di posti lavoro e più difficoltà a creare nuovi. Se il datore di lavoro è lo Stato, pagano pochi chi lavorano o generazioni future.
Informazioni preziose in un settimanale di 220 pagine che andrà nella spazzatura mi ricordano aspirazione etiche di Barbara Berlusconi diventate pubbliche in passato. Sarà possibile continuare a produrre tanti settimanali come Grazia con tanta pubblicità? Se oggi esiste più di un miliardo con fame nel mondo, se questo modello italiano, europeo e soprattutto americano arriva in Africa, Sudamerica e Asia non spariscano le foreste esistenti da qualche anno? Se Barbara Berlusconi arrivasse alla direzione di Mondadori com’era sua aspirazione poteva conciliare evoluzione dell’impresa con etica globale futura? Perderebbero lavoro molti di Mondadori e aumentavano altri morti di fame? Informazione e pubblicità passeranno della carta all’elettronica? Più ecologica? Non sempre ma molte volte.
Io ho molte idee per un’editoria etica del futuro ma credo che la mia creatività debba passare per filtri di persone più intelligenti o con altro tipo d’intelligenza più pragmatica ed efficiente. Immagino una rivoluzione che inizia con un piccolo libro impresso su carta, centene di e-book e migliaia di pe-book, (personalizzati e-book), con decine o centene di autori per offrire a lettori il migliore del momento su lo stesso argomento: Til=time is life=tev=tempo è vita.
Penso più adesso di quando avevo vent'anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente”. -Rita Levi Montalcini.
Penso più adesso di quando avevo vent'anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente”. -Rita Levi Montalcini.
27 aprile 2010
Rita Levi Montalcini, intelligenza, passione, impegno, sensi e mente, (til )

Rita Levi Montalcini ha detto che aveva una intelligenza dentro della media o poco superiore. Deve i risultati della sua vita alla passione per il suo lavoro e impegno. Ha detto che adesso con più di 100 anni ha meno capacità sensoriale per ricevere informazione ma più capacità della mente da quando aveva 20 anni.

Ho perso un po' la vista, molto l'udito. Alle conferenze non vedo le proiezioni e non sento bene. Ma penso più adesso di quando avevo vent'anni. Il corpo faccia quello che vuole. Io non sono il corpo: io sono la mente”. - Rita Levi Montalcini.
CULTURA
17 ottobre 2009
Minacce di morte a Berlusconi, Fini, Bossi, terrorismo, Nobel della terrorista, Saramago, ministro della terrorista, Diliberto, Tobagi, BR, Luca Cordero di Montezemolo, Mario Draghi, Rita Levi Montalcini, Roberto Saviano e l'Italia patria di maf… e cam…

Vecchi comunisti continuano a credere nel terrorismo:  Minacce di morte a Berlusconi, Fini, Bossi e al direttore del ... Il Salvagente - Berlusconi, Fini e Bossi in pericolo di vita. Minacciati dalle ... Periodico Italiano TERRORISMO: SOLIDARIETA' FINOCCHIARO A BERLUSCONI, FINI E BOSSI Agenzia di Stampa Asca Minacce "brigatiste" a Berlusconi, Fini e Bossi il Giornale Lettera di minacce 'brigatiste' a Berlusconi, Bossi e Fini

Il Nobel comunista Saramago che ha fermato a favore della terrorista Silvia Baraldini, dopo avere pubblicato un libro in un editore di Berlusconi, vuole una rivoluzione anti-Berlusconi, anti-democratica, forze come quella di Mao o Stalin:
Serata Saramago. Battute necrofile golpe democratico ...Il Riformista - ‎ José Saramago … pubblicato da Bollati Boringhieri dopo il no dell'Einaudi a un libro che insulta Berlusconi e l'Italia patria di mafia e camorra… «Ci sono due Italie. Voi parlate una lingua che ha unificato il paese, ma l'italiano che parla Silvio Berlusconi non è l'italiano che parla Rita Levi Montalcini. Silvio Berlusconi rappresenta le tenebre...». Saviano è stato bloccato, all'ultimo, «per motivi di sicurezza»… Luca Cordero di Montezemolo, o Mario Draghi, o direttamente Rita Levi Montalcini…”
Questa cultura del vecchio terrorismo comunista ha avuto il cumulo del ridicolo con un ministra della giustizia, Oliviero Diliberto, famoso come “ministro della terrorista” per la sua priorità a importare con onori nazionali la terrorista anti-americana Silvia Baraldini.
La vecchia giustizia che ha condannato assassino di Tobagi a meno di 3 anni e assassini di un ladro, (1) a più di 30 sono simboli della civiltàTERRORISTAcriminale della vecchia Italia: più civile con assassini di un giornalista che scriveva contro terrorismo che con assassini di un ladro in seguito a un furto:

POLITICA
20 luglio 2009
Politica di Grillo, Prodi, Pannella, Bonino, Time, Ahmadinejad, Hitler,b4s e populismo delle piazze del G8 di Genova, o intelligenza di elite del Neo-G8 di Aquila e b4g?

Secondo me Grillo ha idee intelligenti e altre populiste che causano più danni che benefici. Geniale per allertare di molti problemi, divertire "pubblico del basso" ma una catastrofe se politici sono più condizionati del populismo del Grillo che migliore diverte, delle priorità populiste, più creativi per divertire e non dei più creativi per governare, dei risultati dei più informati e dei più intelligenti.

Credo che Grillo sia stato il personaggio che più ha condizionato l’ultima elezione di Prodi e la sua caduta. Pannella con lo spettacolo di bere la propria urina in TV, politica di spettacolo populista più che intelligente, può avere più voti di un intelligente come Einstein o Rita Levi Montalcini che fano ccose più intelligenti ma meno spettacolari o populiste. Priorità a salvare Saddam, Baraldini, assassini e mafiosi che a salvare milioni d’innocenti con meno costi. Per il populismo antiamericano del momento contava più la “tortura” di un iracheno con 3 giorni in paura dei finti fili elettrici, che la vera tortura fino alla morte degli innocenti in Italia. Italia ha una priorità internazionale: salvare assassini, mafi0si e dittatori è più importanti di salvare innocenti.

Italia diventa famosa a livello mondiale per la sua civiltàMAFI0SAcriminale, più civile con mafi0si e criminali che con innocenti.          
Beppe Grillo è stato considerato da Time una delle persone più influenti di Europa, insieme a Ahmadinejad per certo mondo islamico. Ma sempre per il bene? O certe volte per il bene e altre per il male?
“Person of the Year”, (persona dell’anno) di Time non ha la priorità di fare pubblicità a chi è migliore per il mondo ma a chi ha influenzato il mondo nel bene o nel male. La sua priorità è vendere copie e diventare popolare. Hitler è arrivato prima di Eintein e molti preferivano Osama bin Laden al sindaco di New Yorq Rudolph Giuliani per il 2001.
Nel 2006 da un sondaggio on line risultava: Hugo Chávez, presidente di Venezuela, 35%, presidente del  IranMahmoud Ahmadinejad , 21%, Nancy Pelosi ,12%, creatori di YouTube, 11%, George W. Bush 8%, Al Gore , 8%, Condoleezza Rice , 5% e Kim Jong-il , 2%.[2].
Immaginate un mondo governato di questa politica del basso, della web-democrazia dello spettacolo più populista, dei violenti e vandali del G8 di Genova o adoratori di uno stupido marginale delinquente, (amg8)? Non sarà meglio essere governato delle elite delle migliori democrazie del Neo-G8 di Aquila?   
SCIENZA
27 aprile 2009
Sonno: dormire molto o poco? Rita Levi Montalcini, Berlusconi, Napoleone,…

Rita Levi Montalcini dorme 2 ore, considera tempo perso e con 100 anni continua a esercire diverse attività. Sembra che Berlusconi dorme 3 ore e Napoleone dormiva 4. Ma sembra che altre persone non lavorano benne se non dormano 8 ore. Sarà migliore dormire molto o poco? Sarà una questione personale e il tempo ideale per ognuno differente? O consultar il medico se non dormiamo bastante?

“Dormire male non permette di ripristinare i livelli normali di diversi neurotrasmettitori e ormoni, con conseguenti ripercussioni sul sistema immunitario e neurovegetativo, … irritabilità, distrazione, stanchezza e pericolosi colpi di sonno... Il sonno è un bisogno fisiologico dell'uomo, costituisce il distacco dalle fatiche quotidiane e serve al recupero di energia in funzione di una nuova giornata. Ecco perché “curare il sonno può allungare la vita”, … Secondo i dati registrati, il 67,1% degli insonni ha disturbi cardiovascolari, una percentuale tripla rispetto a chi dorme bene, mentre il 39% degli infartuati soffriva di insonnia prima dell’attacco… Si calcola che il 20-35% degli insonni sia depresso, e spesso l’insonnia è la prima spia di depressione, ma a volte è un sintomo residuo”. Perché fa male dormire poco.

Ma questi dati sono causati dell’insonnia o della mancanza di salute che fra gli effetti collaterali c’è anche l’insonnia? Causa o conseguenza?

Sono dieci i segreti per fare sonni d'oro
Le regole per dormire bene
Aver dormito bene fa svegliare meglio
Il decalogo del buon sonno
Cure dolci contro l’insonnia
C’è insonnia e insonnia…
Soffri di insonnia? Prova con la lavanda
Quando il sonno toglie il respiro

POLITICA
20 marzo 2009
Politica, intelligenza, populismo e stupidità, (cao=C. A. On., eee5eVIPp, b4g, b4s)

Nel più famoso ebook on line su la stupidità spiega perchè predomina nel potere, (1). Molti credano che i politici siano dei peggiori stupidi. Ma sarà verità o bufala che piace al populismo dei più stupidi che se considerano intelligenti con le stupidità dei politici? On line diventa famoso quello che è più scientifico o bufale che piacciano a più lettori e che fa piacere credere?
Il politico più votato per la seconda volta della migliore democrazia del mondo, Bush, è forse quello più chiamato di stupido, (2). Paolo Villaggio ha detto in TV che non aveva conosciuto persone più mediocre dei politici ma dopo se corrige e dice che i politici siamo noi che le votiamo. Forse ha letto quello che ho scritto di lui e ha cambiato opinione. Non si domanda i comici di dire verità ma di fare ridere. La stupidità risulta di Mastella leggere il blog di Grillo, fare un blog per rispondere a Grillo alla volte di informarsi di fonte più scientifiche che populiste. Grillo, Benigni, Celentano, Dario Fo e altri artisti popolari hanno priorità a dire banalità populiste del momento, quello che piace alla gente, più che quello che è scientificamente vero e importante.

Le peggiori stupidità in politica, secondo me, derivano della priorità al populismo, al cervello arcaico emozionale della teoria di Rita Levi Montalcini. Da questa emozione del momento l’80% ha votato la chiusura delle centrali nucleari nel 1987, un “ministro della terrorista” famoso per occupare il suo ministero della giustizia con la priorità d’importare una terrorista…

(1) La stupidità del potere: In teoria, … chi ha potere debba essere soggetto al controllo delle altre persone. Questo è il sistema che chiamiamo “democrazia”. O che nelle organizzazioni chiamiamo condivisione, motivazione, collaborazione, responsabilità distribuita – al contrario di autorità, burocrazia, centralizzazione, disciplina formale. Ma ci sono molte persone che non vogliono vera libertà. La responsabilità è un peso. È più comodo essere “seguaci”. Lasciare il compito di pensare e di decidere a governanti, capi, dirigenti, “intellettuali”, guru di ogni specie, personalità televisive, eccetera – e dare la colpa a loro se non siamo contenti. D’altro lato, c’è un genere particolare di persone che ama il potere, ne trae piacere e godimento. Poiché si dedicano con più energia ai notevoli sforzi e sacrifici che occorrono per avere molto potere, spesso queste persone prendono il sopravvento. … il livello di stupidità è uguale in tutte le categorie. Perciò ci sono tanti stupidi al potere quanti ce ne sono nel resto dell’umanità – e sono più numerosi di quanto crediamo. … Le persone che non cercano il potere in quanto tale, ma badano di più al bene altrui, hanno meno tempo ed energie da spendere per conquistare il potere – o anche per cercare di conservare quello che hanno. Le persone assetate di potere, indipendentemente dai suoi effetti sulla società, si concentrano sulla lotta per il potere. …Il potere è una droga, uno stupefacente. Le persone al potere sono spesso indotte a pensare che perché sono al potere sono migliori, più capaci, più intelligenti, più sagge del resto dell’umanità. Sono anche circondate di cortigiani, seguaci e profittatori che rinforzano continuamente quell’illusione. … Rimane vero che il livello di stupidità di una persona è “indipendente da qualsiasi altra sua caratteristica”. Ma il potere, come sistema, è molto più stupido di quanto possa essere una singola “persona comune”.

(2) Obama, “salvatore David abbronzato”, Bush, “stupido idiota ... Bush stupido o più intelligente de chi lo considera idiota? creatività intelligenza ... Altri risultati in neo-machiavelli.ilcannocchiale.it » Intelligenza, Neo-intelligenza, intelligenza popolare e populista ...

(3) Paolo Villaggio, Roberto Benigni, Beppe Grillo, Adriano Celentano ...  Paolo Villaggio: «Benigni è, come Beppe Grillo, ... Altri risultati in neo-machiavelli.ilcannocchiale.it »

SCIENZA
11 marzo 2009
Rita Levi Montalcini, due cervelli, relatività della intelligenza e stupidità dei carabinieri, dei politici, avvocati, magistrati, nella politica e giustizia

Rita Levi Montalcini dice che esistano due cervelli, uno arcaico e altro cognitivo. Io preferisco chiamarle uno più emozionale populista e altro più intelligente, logico e razionale.
Per l’emozionale populista della vecchia Italia la stupidità stava nei carabinieri come dimostrano le barzellette di stupidità attribuite a carabinieri. Questo può corrispondere a una realtà del passato quando erano dei peggiore pagati e più esposti a essere vittime della criminalità. Ho l’impressione che la vecchia giustizia puniva più carabinieri che sparano a ladri che a criminali di professione che ammazzavano carabinieri. Oggi ho sentito la notizia di uno che ha sparato e assassinato un carabiniere assolto perché al momento non era sano di mente. Non dovevano essere assolti carabinieri che sparano a chi ho voluto ammazzarli? Uno che ha ammazzato un ladro è stato condannato a 14 anni e altro che ha ammazzato uno che aveva cercato di ammazzarlo è stato condannato a 9 anni e al pagamento di una soma astronomica alla famiglia del delinquente.
Di certi sondaggi sembra che molti di certa sinistra credano che la stupidità sta nei politici di destra. Credo che certa sinistra con la priorità all’uguaglianza e odio della meritocrazia di destra abbia tendenza ad avere elettori meno intelligenti, con prevalenza del cervello arcaico ed emozionale populista. Per questi Brunetta è uno dei politici più odiati, (dopo Berlusconi e Bush?). Per questi i politici sono una casta che guadagna tropo e dovevano dare parte del salario per i poveri che guadagnano meno. Brunetta ha difeso ieri a Matrix il guadagno dei politici. Solo se i politici guadagnano di più arrivano in politica i più intelligenti. Ha detto che migliori giornalisti guadagnavano 5 o 10 volte più dei parlamentari. Ricordo un avvocato che ha detto che guadagnava 5 volte più come avocato che come parlamentare. Credo che Brunetta abbia molta ragione e una riduzione del salario dei politici poteva risultare in una politica con meno intelligenti. Se un dirigente di un’impresa privata guadagna più del Presidente Bush è provabile che molti dei più intelligenti preferiscano essere dirigenti di un’impresa. Se un avvocato a difendere mafiosi guadagna 10 volte un giudice a condannarli è molto probabile di avere intelligenti avvocati a condizionare piccoli magistrati a lasciare andare i peggiori criminali fra quelli 95% di prescrizioni.

Neo-Machiavelli

Per saperne di più:, giustizia, neo-giustizia, neo-politica, Neo-anarchia

Dei miei 740 risultati per populismo, e 686 per intelligenza:

Einstein, memoria prodigiosa, 10% del potenziale umano, scienza o grande bugia? (TIL=tempo is life, tev=tempo è vita, eee5e=enciclopedia etica, educativa, evolutiva ed elettronica)
Molte volte ho sentito dire che solo utilizziamo 10% del potenziale umano. Molte volte ho visto quest’ affermazione attribuita a Einstein per fare pubblicità di corsi di memoria prodigiosa. Una ... (continua)
Dario Franceschini a Rai1: lavoro, soldi, ronde, sindacati, intelligenza e/o populismo?
Dario Franceschini è stato a Rai1 da 9.23 a 9.55, secondo me con qualche idee intelligente e molto populismo . E secondo Voi? Populismo, secondo me: Senza lavoro, senza soldi, … Poteva avere ... (continua)
Intercettazioni, privacy, intelligenza, onestà, legalità o stupidità?
Giorgio Stracquadano ha detto che i tabulati a 25 giornalisti per sapere con chi parlano sono una grande illegalità in violazione della privacy, (C4, Mediaset, 2009-03-01, 9-12). Per me è ... (continua)
Creatività, intelligenza, pragmatismo e efficienza di Berlusconi, populismo e populismoANTIberlusconiano di Antonio Di Pietro
Ho l’impressione che più Berlusconi è in primo piano internazionale, più si afferma internazionalmente per la sua creatività, intelligenza, pragmatismo e efficienza, più diventa popolare ... (continua)
C.A. Barroso, Berlusconi, Sarkozy, Topolanek, Laitenberger, Finanze di Eurolandia, UE, politici d’Europa e d’Italia: nostri soldi per aeroporti o morti di fame?
C.A.=Cortese Atenzione: Barroso, Berlusconi, Sarkozy, Topolanek, Laitenberger, Finanze di Eurolandia, UE, politici d’Europa e d’Italia: nostri soldi per aeroporti o morti di fame? ... (continua)
Beppe Grillo, raccolta differenziata, inceneritori, nucleare, democrazia dal basso o intelligenza delle elite?
Molte volte trovo nei post di Beppe Grillo le mie idee di molti anni fa che continuano valide e altre che mi sembrano populiste. Del suo blog in Ecologia ho selezionato e collocato per ... (continua)
Ricariche telefoniche, Grillo, Italia, Portogallo, populismo, intelligenza, politica, economia e giustizia
Ho pensato di fare della campagna di Beppe Grillo contro le ricariche telefoniche, un “Case Story” della politica di Grillo, della detta “democrazia di base” in contrasto con l'intelligenza delle ...
Ronde, federalismo, Neo-anarchia, creatività e intelligenza collettiva per Neo-politica
Suggerisco idee in forma di sondaggio di creatività e intelligenza collettiva per una Neo-politica delle ronde. Invitto a votare o suggerire altre: A) Più libertà per nuove esperienze ... (continua)
Scienze, sport, linguaggio, tempo, scuola, lavoro, carriera, memoria, creatività, intelligenza, (eee5e, til, tev)
Secondo certi autori, “l’esperienza di giocare o di vedere un sport ha effetti duraturi sulla comprensione del linguaggio poiché cambia le reti neurali che supportano la comprensione”, ... (continua)
Darwin, Eluana, pena di morte, vita, etica, civiltà, cultura, intelligenza, stupidità o relatività dei valori?
Secondo la teoria evoluzionista di Darwin, l’uomo sarebbe il risultato di una evoluzione dell’animale per una selezione naturale. La cultura, etica e valori di ogni civiltà sono al servizio della ... (continua)

politica interna
5 marzo 2009
Pensione, lavoro, crisi, sindacati, Rita Levi Montalcini, 100 anni, Andreotti, 90 anni, biologia, psicologia e filosofia della politica

Rita Levi Montalcini che il 22 aprile compie 100 anni, ha detto che la sua fortuna è stata non mandare mai il cervello in pensione. Andreotti, 90 anni, ha detto che il suo elisir è il lavoro.

Molte volte il lavoro mi ha dato molto più piacere delle vacanze. Molti anni ho lavorato senza vacanze ed era felice di non averle. Immagino che molte altre persone non sentirebbero necessità di vacanze a condizione di lavorare in quello che fa piacere.

La verità più importante di biologia mi sembra lo sviluppo delle facoltà con l’occupazione del tempo. Più le persone sono intelligenti, creative ed efficienti più hanno libertà di scelta del proprio lavoro. Il cambiamento continuo della società, (sempre più veloce), crea sempre nuove necessità di nuove capacità per fare fronte a nuove situazioni. Per questo io penso a una politica di Neo-anarchia della scuola, del lavoro, dell’età di andare in pensione. Penso che la scuola debba avere più orientamento psicologico e più libertà per certe orientazioni del futuro professionale. Per la medicina, ingegneria, ecc., bisogna conoscere molto bene il corpo umano o la matematica ma per altre queste materie non sono necessarie, o forze sono altre più importanti che forze non sono insegnate nelle scuole ma possano trovare informazione a casa in Internet. La mia idea di Neo-anarchia consiste nella libertà proporzionale alla responsabilità, intelligenza, creatività ed efficienza. La facoltà più importante di quando ho studiato era la memoria: imparare quello che diceva il professore a venia nei manuali e ripeterlo nell’esame. Oggi esistano pc e Internet per la memoria. Il tempo che nella scuola tradizionale era occupato a memorizzare date di battaglie non sarà migliore lasciare questa memoria per storici e occupare più il tempo di studio a sviluppare creatività e intelligenza?
Ricordo un laureato pieno di diplomi nel forum di Indymedia ad accusare datori di lavoro e pieno di commenti contro patroni, capitaliste di m… Io credo che sindacati e certo comunismo “marxista-leninista” abbia creato un odio contro datore di lavori come se fossero, inimichi che sfruttano lavoratori e si è creato una dicotomia fra tanto da fare e tanti senza lavoro. Italia era il paese di Europa capitalista con questo tipo di comunismo più attivo alimentato di URSS. Con la caduta del comunismo e la globalizzazione del lavoro molti dei migliori impresari sono andati da altre parte e la competitività internazionale d’Italia se è ridotta di 10 puniti.

La depressione è la seconda causa di morte in Europa e la mancanza di lavoro è forza la principale causa di suicidi. Il comunismo italiano non ha imparato il migliore del marxismo, (ha creato il marxismo culturale mafioso), non ha imparato con il migliore del comunismo: lavoro per tutti e chi causa danni deve risarcire le vittime e società. Il comunismo italiano è stato in prima linea con quelli che hanno distrutto Genova nel G8 e contribuito a fare pagare il conto dei danni a chi ha meno colpa, più onesti contribuenti.

Immagino un sistema politico di Neo-anarchia, con libertà proporzionale alla responsabilità e utilità sociale, con il migliore del capitalismo, meritocrazia di Brunetta applicata alla funzione pubblica e burocrazie dello Stato dove il comunismo produceva più inefficienza.

Immagino un Neo-capitalismo che impara con il migliore del comunismo, lavoro per tutti, anche se meno pagato. Quando non esiste lavoro si deve inventare in collaborazione con il volontariato, comuni, polizia, esercito e tutte forze produttive dello Stato.

POLITICA
4 marzo 2009
C. A. On. Rita Levi Montalcini, 100 anni, adozioni, scienza, intelligenza e/o stupidità in politica

Per i suoi 100 anni ad Aprile, tanti auguri e un suggerimento: Con 100 anni e tanta attività di tanta responsabilità è una delle migliori prove viventi che certe persone con 100 anni possano fare migliore certe attività di altre con 20 o 30. Non le sembra che la legge più stupida della Storia d’Italia sia quella che impediva adozioni con differenza di età di un genitore di 40 anni? Anche con il cambiamento per 45 anni di differenza di età per potere adottare un bambino non le sembra che questa legge è un crimine contro il buon senso di politica? Con 6 milioni di bambini a morire di fame e tanti a volerle adottare non le sembrano stupide e ridicole le leggi che rendano difficile adozioni? Se concorda che queste leggi devono essere cambiate può fare qualcosa per migliorarle? Essendo promotrici di tante iniziative solidale e etiche non le sembra che questa può essere una in più?
Per saperne di più:
Adozioni internazionali, memoria, nazismo, legalità criminale o stupidità politica?

Italia è terza al mondo in adozioni, dopo USA e Spagna. Se in Italia sono 10.000 famiglie che vogliano adottare e non riescano in un solo ano, quanti saranno nel resto del mondo? Questa legalità ... (continua)
CAO=cortese atenzione ONU: Adozioni internazionali, legalità criminale o stupidità politica?
Italia è terza al mondo in adozioni, dopo USA e Spagna. Se in Italia sono 10.000 famiglie che vogliano adottare e non riescano in un solo ano, quanti saranno nel resto del mondo? Questa ... (continua)
C.A. Barroso, Berlusconi, Sarkozy, Topolanek, Laitenberger, Finanze di Eurolandia, UE, politici d’Europa e d’Italia: nostri soldi per aeroporti o morti di fame?
C.A.=Cortese Atenzione: Barroso, Berlusconi, Sarkozy, Topolanek, Laitenberger, Finanze di Eurolandia, UE, politici d’Europa e d’Italia: nostri soldi per aeroporti o morti di fame? ... (continua)
Nostri soldi per UE, Toscani, Benigni, Bonolis, giudici-arbitri, Neo-informazione, Neo-politica e Neo-giustizia
Giusto pagare le tasse, giusto avere opinione su come sono utilizzati i nostri soldi per votare chi le utilizza migliore e mandare a casa chi le utilizza peggiore. Ma sarà giusto pagare 2,4 ... (continua)
Cane, gatti, mucche, maiali, adozioni, credenze, tabu, barbari, civiltà, legalità o stupidità?
Io credo che in nessun altro paese esista una politica di adozioni più stupida di quella italiana. Mentre 6 milioni di bambini morivano di fame e che potevano essere adottati, una famiglia ... (continua)
Neo-politica, Neo-Italia, Neo-civiltà, Neo-democrazia, Neo-anarchia, Neo-volontariato ...

aa

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte