creatività, intelligenza, stupidità, populismo, giornalismo, informazione, etica, politica, ecologia, capitalismo, comunismo, anarchia, civiltà, arte, cultura, psicologia, sociologia, filosofia, televisione, TV, giustizia, volontariato, futuro, globale, Onu, religione, neo-machiavelli | neo-machiavelli, creatività, intelligenza, informazione, TV, politica, etica, giustizia, | Il Cannocchiale blog
.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

CULTURA
1 gennaio 2012
Giorgio Bocca, Bruno Vespa, Andreotti, Salvo Lima, Berlusconi, Mussolini, giornalismo, storia, mafia e VAI=vecchia-antimafia-italiana
Ricordo che delle informazione che ho ricevuto di Giorgio Bocca e Santoro non c’era per me il minimo dubbio che Salvo Lima fosse mafioso. Solo adesso, (dopo trovare al setimo posto dei primi 8.550.000 resultati per Giorgio Bocca:Giorgio Bocca: "Vespa non è un giornalista, è un servo di regime ...), ho trovato una versione diferente che mi ponemolti dubbi: “Lima non è mai stato processato per affari di mafia...il mafioso Giuseppe Pellegriti, ... disse che il presidente della regionesiciliana Piersanti Mattarella era stato assassinato nel 1980 per incarico diSalvo Lima, capo degli andreottiani in Sicilia... Giovanni Falcone smascherò lamenzogna di Pellegriti e lo denunciò per calunnia... nonostante Falcone avessesmentito questa circostanza con il presidente dell’Antimafia GerardoChiaromonte. ...  Andreotti: «Lima non miha mai chiesto alcunché che potesse far pensare alla tutela di interessimafiosi»... Secondo Franco Coppi, che con Giulia Bongiorno ha difeso ilsenatore, durante le indagini i procuratori di Palermo hanno interrogato tra le800 e le 1000 persone. Ne portarono 368 a testimoniare contro Andreotti. Lecarte processuali furono raccolte in 2.030.000 pagine. ... Il 16 ottobre 2004«Il Foglio» parlò di 127 miliardi di lire spese sostenute dallo Stato perl’inchiesta, ma la cifra non trova riscontri... I pentiti che hanno accusato ilsenatore sono 27. «Datemi una data e vi dimostrerò che ciò di cui mi si accusaè falso» ha detto Andreotti in udienza... In una sola udienza il senatoreriuscì a documentare le 63 circostanze in cui i procuratori ritenevano di avertrovato un «buco»...  STORIA D'ITALIA DA MUSSOLINI A BERLUSCONI”.
Giorgio Bocca è il primo giornalista italiano in popolarità nei risultati di Google del finale di 2011,già prima della sua morte ma sopratuto dopo,(1).

Delle mie frequente consulte deirisultati di Google mi sembro che aveva più risultati quando la sua informazioneera più parziale anti-Berlusconi. Tutti giorni scriveva contro Berlusconi, centene e centene di pagine secondo lui stesso ha dichiarato. Era cosi nota la sua immagine associata al antiberlusconismo e a "Berlusconi mafioso" che in una intervista a “Che TempoChe Fa” fra le domande per mafia politica le hanno domandato perchè aveva scrito cosi pocco su Berlusconi in un libro.

Non conosco nessuno giornalista della storia del giornalismo italiano più voltagabbana populista, con l’arte del populismo del momento: fascista e razzista premiato da Mussolini quando era nel apogeo di popolarità, partigiano e comunista con la decadenza del fascismo, anti-comunista quando Agnelli era "imperatore" della politica, economia e informazione italiana, con Berlusconi quando in Germania usciva un libro che lo considerava dei migliori imprenditori di Europa, contro Berlusconi quando tutti più popolari dell’informazione erano fanaticia anti-Berlusconi, (1).

Ho l’impressione che Italia siastato al primo posto mondial contro la pena di morte per criminali negli ultimitempi e con più applicazione della pena di morte per crimine politici del dopo seconda guerra mondiale. 

Certa informazione italiana considera positivo per Giorgio Bocca avere condannato 5 combatenti fascisti alla pena di morte dopo che la guerra era finita. Vedano in questo atto una provadella sua conversione di fascista a anti-fascista. L’assassino di Tobagi ha passato meno di 3 anni in carcere, assassini di un ladro sono stati condannatia più di 30 anni e Giorgio Bocca da giudice popolare ha fermato la condanna amorte per crimini di guerra. Che percentuale non ha comesso crimine in guerra? Che se intende per crimine in una guerra? Può esistere efficienza e civiltà in guerra?O la civiltà in guerra conduce alla vittoria e al potere dei meno civili? Perchè assassini dei ladri sono più condanati di assassini di giornalisti?

GIORGIO BOCCA era un“GIORNALISTA ONESTO” ... "non venduto", secondo certa informazione.Secondo altra era pagato per scrivere contro Berlusconi. La sua onestà misembra molto parziale se confrontiamo le sue parole: “In passato, lo scontro politico era durissimo, eppure la destra non ha mai attaccato Palmiro Togliatti per il fatto che andasse a letto con Nilde Iotti. C’era comunque un rispetto delle persone e della loro vita privata. Oggi invece tutto può essere usatocome arma per la lotta politica. Non ci sono più direttori capaci di stabilire confini di tipo etico. Imperversa lo stile di giornalismo di Vittorio Feltri, uno che è stato cacciato dal Corriere perché faceva scandalismo e ora, da direttore, ha imposto il suo modello a tutti...” Con Google ho trovato circa 1.420.000 risultati per “Giorgio Bocca, Ruby, D'Addario”. Non ha usato le stesse arme improprie contro Berlusconi che ha criticato?

Giorgio Bocca se difende delle accuse per un articolo fascista: “...A 17 anni, quando ancora non avevoconosciuto che cos’era il fascismo. Quando l’abbiamo capito, l’abbiamocombattuto con le armi. È stato doloroso ricevere quell’attacco. Ho scopertoche gli uomini sono carogne. Nella vita puoi fare quello che vuoi, puoidiventare anche un eroe, ma c’è sempre chi cerca di inchiodarti per sempre a unparticolare del tuo passato. “

Da una osservazione espontanea dei risultati di Google degli ultimi tempi del 2011, (1), mi sembra evidente che se misurasse la popolarità di certi giornalisti, scritori e personaggi dell’informazione per il numero di risultati di Google comparivano al primo posto tutti più anti-Berlusconi, seguiti del più pro-Berlusconi, (Emilio Fede), ma citato più per il negativo che per il positivo e per ultimo quelli che sonomeno fanatici pro o anti-Berlusconi. Ho avuto l’inmpressione che la popolarità di molti è aumentata quando sono stati più anti-Berlusconi.

Cerco persone con altri conoscenze delle mie per una studio più cientifico di questi risultati e delle mie impressione per la storia del giornalismo e opinione pubblica.

La mia impressione da quando sono arrivato in Italia:

A.  Non ho conosciuto altro giornalismo più combatente e parziale di quello italiano. Il primo caso che più mi ha impressionato è stato di trovare tanta informazione per importare degli USA e santificare la terrorista Silvia Baraldini. Informazione, opinione publica, giustizia e politica se sono impegnati più per portarla in Italia come una eroina nazionale che per salvare 6 milioni di morti di fame. Solo decine di anni doppo ho sentito qualche opinione concordante con la mia opinione iniziale: trasformare una terroristain eroina nazionale è una vergogna del paese più terrorista di Europa, un errore con grave consequenze a stimolare il terrorismo. Berlusconi è stato ilprimo politico a chi ho sentito dire quello che io pensava da molto.

B.  Online ho trovato informazione che Berlusconi controla 90% o 100% dell’informazione e a me sembra che l’informazione italiana era molto più contro che pro Berlusconi. Ho l’impressione che non controla la sua informazione. Berlusconi era a favore delle centrale nucleare e nella sua informazione ho visto il servizio de Le Iene più contrario. Se fosse un dittatore dell’informazione come molti cercano di fare credere la sua informazione perderebbe valore e potere.  

C. Dopo che Berlusconi è entrato in politica grande parte dell’informazione è pro o contra Berlusconi, più emozionale che razionale, più populista che intelligente.  

Molte volte ho immaginato le consequenze di altra informazione che apogiasse migliore obietivi e criticasse peggiore. Dei risultatidi Google ho l’impressione che Giorgio Bocca, Roberto Saviano e Marco Travaglio hanno avuto il massimo di popolarità quando sonno stati più anti-Berlusconi e il suo governo. Certa informazione, politica, giustizia e volontariato sono più anti-Berlusconi quando il suo governo è stato più efficiente contro il peggio della storia d'Italia e quando Berlusconi ha anunziato 2 obietivi più intelligenti: eliminare la mafia e riformare la giustizia. Proprio quando un governo ha avuto i migliori risultati della storia d’Italia contro la mafia dopo Mussolini, sono più agressivi per farlo cadere. Proprio in quel periodo Giorgio Bocca ha detto che scriveva tutti giorni contro Berlusconi, centene dipagine in articoli e libri. Immagino che questa desinformazione solo con ilnegativo di Berlusconi ha contribuito al fanatismo dei contrari e reazione deifanatici pro-Berlusconi.

La peggiore biografia da personaggi dell’informazione che ho trovato daWikipedia è stata per il più fedele amico di Berlusconi: Emilio Fede. Perchè èil peggiore giornalista o è popolare essere contro Berlusconi?

Sembra che secondo la teoria di Marco Travaglio, Berlusconi abbia fatto fortuna con soldi della mafia. Un giudice ha condannato imprese di Berlusconi a pagare centene di milioni per imprese che pagano  Giorgio Bocca, Marco Travaglio e RobertoSaviano. Curioso che in quel periodo Roberto Saviano ha passato delle impresedi Berlusconi a quelle concorrente, compare in prima pagina di L’espresso ediventa anti-Berlusconi. Pagati con soldi della mafia per distruggere il migliore governo contro la mafia? Secondo la logica della teoria di MarcoTravaglio non sonno in parte soldi della mafia? Soldi della mafia finiscano perfinanziare chi distrugge il governo più efficiente contro la mafia? In sostanzala mafia finisce per finanziare l’antimafia delle parole contro l’anti-mafiadei fatti?   

Quando il “presunto” boss mafioso della peggiore banda criminale della storia d’Italia è stato scarcerato per la seconda volta il giorno dopo l’arresto, ho trovato online con Google meno de 1.000 risultati. Per Berlusconi Ruby più di 10.000.000. Certa informazione ha creato l’idea che Berlusconi era il grande mafioso e non se rendano conto dei veri mafiosi arrestati e scarcerati in silenzio dell’informazione.  

Dopo la morte di Giorgio Bocca ho trovato online molteinformazione che dicano solo il positivo, altre solo il negativo, poche chedicano positivo e negativo, nessuno con il suo positivo e negativo come misembra che doveva essere l’informormazione per un futuro migliore. Cerco collaborazione per un lavoro collettivo per l’informazione del futuro, storia dell’informazione del passto per inventare una migliore futura. Se qualcuno di madrelingua italiana vuole collaborare ad un ebook su Giorgio Bocca può iniziare per lasciare un commento mandare un e-mail per piresportugal  @ hotmail.com.

(1) Risultati di Google il 2011-08-06, 2011-11-19, 2011-12-19 e2011-12-27: 
Giorgio Bocca: 6.290.000- 5.100.000- 7.020.000- 36.800.000

Beppe Grillo: 6.350.000-5.400.000- 7.380.000- 6.790.000,
Roberto Saviano: 6.080.000-
3.050.000- 6.160.000- 4.180.000,
Marco Travaglio: 4.010.000-
3.170.000- 4.520.000- 3.750.000
Michele Santoro: 1.750.000-
1.780.000- 2.430.000- 2.430.000
Emilio Fede: 1.290.000-
1.130.000- 1.140.000- 1.120.000,
Vittorio Sgarbi: 1.320.000-
1.240.000- 1.160.000-  80.100,
Vittorio Feltri: 931.000-
589.000- 585.000- 586.000,
Maurizio Costanzo: 884.000-
839.000- 353.000- 348.000,
Gad Lerner: 678.000-
1.060.000- 946.000- 202.000,
Filippo Facci: 629.000-
2.850.000-  636.000- 672.000,
Enrico Mentana: 472.000-
593.000- 855.000- 840.000,
Maurizio Belpietro: 408.000-
286.000- 617.000- 572.000,
Bruno Vespa: 196.000-
1.140.000- 1.010.000- 239.000,
Felice Manti: 111.000-
83.200- 92.000- 82.600.

CULTURA
30 dicembre 2011
Giorgio Bocca, crisi del giornalismo italiano, Berlusconi, Ruby e S3V

Cerco con Google “Giorgio Bocca, Ruby” e trovo 1.550.000 risultati. Cerco Giorgio Bocca con il nome da quello che considero la peggiore vergogna della giustizia, informazione e politica degli ultimi tempi e trovo 21.800. Cerco le parole di Giorgio Bocca su il caso ma non trovo niente. Il suo modello di giornalismo “contro tutto e contro tutti” non tocca certi intoccabili? Solo quelli che erano più popolari e meno pericolosi? 

Ricordo un suo articolo su Salvo Lima con il titolo: "Un mafioso per Europa". Se parlasse contro veri mafiosi come ha parlato contro Salvo Lima, Andreotti e Berlusconi ... ?

Giorgio Bocca e antimafia all'italiana, (AAA, AAI,B2O, MUS, IPS ...

politica interna
10 gennaio 2011
Antonio Di Pietro, Beppe Alfano, Mattarella, Andreotti, Marcello Dell’Utri, Salvo Lima e antimaf… all’italiana: SDM=servitori della m…=FAM=finti-anti-maf

Per combattere la grande vergogna, ( V1V), Antonio Di Pietro ricorda morti del passato, processi a Andreotti, Marcello Dell’Utri, …

Io credo che mentre la giustizia faceva il processo del secolo a Andreotti e a Marcello dell’Utri per il passato da 20 o 30 anni fa, molti dei peggiore b0ss mafi0si del presente entravano nei 95% dei processi in prescrizione.

Per me è evidente l’obiettivo più intelligente di Berlusconi e l’efficienza del suo governo. Ma molti sono stati più interessati a eliminare della politica chi faceva migliore. Molti credano che combattano la maf ( =ia) combattendo chi fa migliore. Molti sono cosi stupidi da non rendersi conto di essere SDM=servitori della m=FAM=finti-anti-maf.

televisione
13 agosto 2010
Andreotti, Berlusconi, Salvo Lima, Marcello Dell’Utri, Contrada, Nicola Biondo, Il Patto, Travaglio, Grillo,… GIB, SDM, VVV, V1V, V2V, Gai, Faa,

Nella TV più anti-Berlusconi, (SKY130, 2010-08-12, 23-24), Nicola Biondo interpreta un’intercettazione del 1986 e se crede molto intelligente a insegnare a Berlusconi come se poteva difendere della maf… con la sua sicurezza personale, …

Quanti milionari con sicurezza personale hanno perso figli o genitori o hanno pagato il frutto di una vita di lavoro per averli in vita? Circa o più di 1.000? Se Berlusconi avesse seguito in quelli anni i consigli di Nicola Biondo sarebbero oggi ancora in vita con la sua famiglia? Questi messaggi oggi in TV, come quelli di Travaglio con il papello e suo archivio non sono un servizio alla maf…?
Secondo me questo ricordare Andreotti prima del 1980, Berlusconi del 1986, Salvo Lima, Marcello Dell’Utri, Contrada, e molti altri del passato per chiamarli di mafi0si sonno un servizio della maf…
Sembra che molti che vivano della maf… e dei miti populisti che la colpa è dei politici diventano più aggressivi per distruggere il governo più efficiente contro la maf…
Non parlano dei 13 miliardi sequestrati alla criminalità, dei “presunti” b0ss mafi0si scarcerati dopo l’arresto, della condanna a 3 mesi di galera per familiari del 41bis che continuano a fare estorsione attuale ma ripetano all’infinità le condanne per Marcello Dell’Utri, Contrada, … E il famoso processo del secolo ad Andreotti. Credo che la peggiore colpa di Andreotti è di non avere combattuto più la maf… Ma se l’avesse fato era ancora in vita?
Travaglio in continuazione che il popolo non merita la classe dirigente che ha. Io credo a uno studio sociologico secondo il quale la classe politica è superiore in etica a suoi elettori. Se Grillo ha ragione che sono più condannati in Parlamento che nel peggiore quartiere mafi0so è perché la polizia ha paura di entrare in certi quartieri mafi0si, la giustizia spende più per condannare Berlusconi, Andreotti, Contrada e politici del passato che per migliaia di veri mafi0si attuali. Sono più gratificanti psicologicamente le prime pagine dei giornali e con meno pericolo.  
 
CULTURA
7 ottobre 2009
Roberto Savianno e libertà di stampa all’italiana: "Chi parla muore" o vive con la scorta e paura

Roberto Savianno ha detto:  "Chi parla muore". Altri giornaliste e scrittore sotto scorta, vivano come in galera. Questa è secondo me la vera limitazione della libertà d’informazione in Italia.

Scrivo certi nomi con errori o con sigle per evitare motori di ricerca della prossima vittima: Savianno, (nn=n), maf, = v1v = maf...,(…=ia),  mafxx,(xx=ia),  , maffia,(ff=f),  mafla,(l=i),   maffiosi,(ff=f),   mafi0si,(0=o).

Roberto Savianno, oggi a "Speciale Che tempo che fa", Rai3 nel suo migliore?
Roberto Saviano, Libera, Neo-cultura, Neo-civiltà, Neo-giustizia e Neo-politica
Fortapasc, Giancarlo Siani, Roberto Saviano, Tobagi, Neo-cultura, Neo-giustizia e Neo-politica
Saviano a Presidente della Rai o consulente di Alfano, Maroni, giustizia, polizia, FBI, Interpol, UE, Neo-UE, ONU o Neo-ONU?
“Gomorra”, “Il Divo”, "La dolce vita", cinema, film visti da Tullio Herzig
Grillo, Roberto Savianno, Allam, Papa, nazismo, civiltàMAFIOSA, giornaliste e scrittore sotto scorta, (v1v, v2v, V2-Day)
Roberto Savianno, gomorra, mafia, camorra, 'ndrangheta, Sacra Corona Unita, vecchia giustizia, Neo-giustizia e Neo-politica
Savianno, Napoli, casalesi, Gomorra, Obama, terrorismo, “gaffe” di Berlusconi o populismoMOOREgrillo?
Stragi naziste, boss mafiosi scarcerati e giustizia, legalità o stupidità?
Bms1=boss mafioso scarcerato, Saviano, Magdi Cristiano Allam, Tobagi, Pecorelli, civiltàMAFIOSA, Neo-civiltà, Neo-politica, Neo-giustizia e Neo-Italia
Alfano, mafia, Grillo, scandali italiani visti di Germania, giornalismo, informazione, verità e populismo
Roberto Savianno, "Gomorra", omertà, delazione e cultura o civiltà mafiosa de gente per bene? (Sondaggio)

Il Times, libertà di espressione all'italiana vista dall'estero e ...
 

 

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte