.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

CULTURA
26 luglio 2006
Cultura de Sgarbi, economia de Corriere e Neo-cultura per una Neo-Italia

Quando sento parlare de cultura penso a 60% dei soldi dei contribuenti che va per la cultura de certe elite e che non ha la minima influenza nel 99% del popolo che paga le tasse. A quanti interessa la cultura della Scala? Quanti la pagano? La cultura delle elite economicamente più ricchi non doveva essere pagata da loro? La cultura e la filosofia del “Grande Fratello” non interessa più alla maggiore parte degli italiani che se un’opera classica alla Scala è diretta da uno che costa milioni o miliardi?

Quando sento parlare de cultura a Milano me viene sempre in mente la notizia dei 30 miliardi, (erano ancora lire), del comune de Milano per polire la città dei graffiti. A questo se aggiunge la notizia che dei psicologi trovano i graffiti importanti per lo sviluppo della creatività. Imprese de pubblicità hanno decorato tutti uffici con graffiti per simulare la creatività dei dipendenti. Se questo è verità il comune de Milano non farebbe meglio a dare 30 miliardi per i migliori artisti di graffiti decorare tutti muri vuoti, treni e auto-bus? I migliori graffiti non sono più arte del ago e filo che há costato una fortuna astronomica? Quelle ago e filo non è proprio un simbolo della cultura che non se deve promuovere? La moda non è la principale responsabile del consumo e polluzione dei ricchi con danni per i poveri? La moda non contribuisce al consumo de energia e ricorsi naturali sgottabile per prodotti che se usano poco e vanno nella spazzatura aumentare la polluzione perchè non sono più di moda? Alla volta di promuovere la moda e il prestigio de certi ricchi per quello che consumano non sarebbe meglio promuovere la filosofia e cultura de Bill Gates, del volontariato, filantropia e beneficenza? Il “Corriere” che h pubblicato sospetti negativi della risoluzione de Bill Gates de lasciare affari per la beneficenza non farebbe meglio trasformare in eroi quelli che fanno beneficenza, creare il prestigio di essere buoni alla volta al prestigio di essere alla moda e spendere più energia, beni e polluzione degli altri?

Quando sento parlare de Sgarbi me ricordo del suo viaggio in elicottero alle buche delle statue distrutte dei talibani... Non so se pagato dei nostri soldi o dei afgani ... Sembra che il costo comerziale de un elicottero è di €1000 l’ora. Molti muoiano di fame per non avere un euro al giorno. Nell’ Afghanistan muoiano di fame e muoiano condannati a morte per conversione del islam al cattolico. Sgarbi non poteva usare meglio i soldi dei contribuenti italiani o afgani per un’altra cultura più importante dei buchi delle statue?

Tutte queste riflessioni me sono venuti in seguito alla lettura de una carta del “On. Vittorio Sgarbi, Assessore alla Cultura Comune di Milano: Assessorato alla cultura: l’ufficio di Sgarbi”, pubblicata il 2006-07-25, p. 31, in risposta ad un’altra pubblicata de “CorrierEconomia” a proposito de “Per Sgarbi ufficio e scrivania imperiali”. Non ho letto niente nel “Corriere” su la “cultura” de Sgarbi per Milano, le priorità, le controverse ideologiche, solo il materiale, la discussione de “ufficio e scrivania”.

Immagino altri usi di quelli 30 miliardi per pulire la città dei graffiti: un miliardo in premio per chi fa arte con graffiti, una commissione per distinguere arte de porcarie, condanna de quelli che sporcano dove non è permesso a pulire tutta la città de quello che il senso comune della maggioranza considera schifose e non arte. Gli altri 29 miliardi sarebbero per premiare chi contribuisce ad una cultura del volontariato, della convivenza pacifica, della filantropia, contro la corruzione, cattivo uso dei soldi dei contribuenti, mafie e criminalità.

 
Graffiti: arte, vergogna o schifo? Politica e giustizia o stupidità?
 “Anni 60 sui muri di New York, … emergenza sociali …piaga … vera cultura dei ragazzzi ... (continua da neo-machiavelli)
Cultura: Scala o “Grande Fratello”? Capitalismo o comunismo? Votare Berlusconi o Prodi?   Scala è allo stesso tempo simbolo de due dominante della cultura capitalista e comunista: ... (continua da neo-machiavelli)
Tasse: meritocrazia e efficienza capitalista, uguaglianza social comunista
Meglio la ricchezza male distribuita de Berlusconi o la miseria bene distribuita comunista? Berlusconi è, secondo me, il più intelligente politicoo ... (continua da
neo-machiavelli)
Beppe Grillo e comici anti-Berlusconi: numeri, cifre e fatti, razionale e cuore emotivo
Beppe Grillo, come tutti popolare comici italiani, trovano in Berlusconi fonte d’inspirazione. Perché? Perché è il più importante, ricco e intelligente. ... (continua da
neo-machiavelli)

Graffiti: arte, vergogna o schifo? 

dipende da cosa si disegna,o si scarabocchia ed il luogo in cui cio' si fa.Esistono murales artistici ed allo stesso tempo oscene volgarità

criminali.”  




permalink | inviato da il 26/7/2006 alle 18:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte