.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

5 novembre 2006
Saddam, pena di morte, torture americane e oppio della civiltà mafiosa

Condannare oggi Saddam alla pena di morte per crimine nel 1982 sarà giustizia o stupidità?

Per la vecchia giustizia l’importante è compiere la legge. Per me l’importante è contribuire per un mondo migliore, salvare innocenti, risarcire vittime, convertire criminali. Non so se la condanna a morte sarà un contributo per un mondo migliore, per servire de lezione e evitare altri tiranni assassini di innocenti.
Se io fosse giudici lo condannava a morte condizionale dal primo momento che è stato catturato, ma le perdonerebbe se contribuisse per un Iraq migliore con le sue opinioni, suggerimenti e apelli al popolo. Una persona che ha governato un paese per 23 anni conosce meglio il popolo ed è più competente per risolvere molti problemi di molti che sono adesso al potere. Per questo se io fosse giudici invitava Saddam a collaborare per una ricostruzione pacifica con la possibilità di perdono dei crimini se collaborasse ad evitare altri e contribuisse alla pacificazione e a ricostruire l’Iraq.
In questi giorni sono stati trovati 83 cadaveri di torturati in Iraq. Se fosse degli americani contro terroristi islamici faceva grande indignazione e scandalo. Ma essendo de terroristi islamici contro innocenti civile innocenti non fa scandalo. Uno scherzo de un’americana senza toccare e senza passare de un’umiliazione che chiamarono “tortura” ha fato più scandalo de migliaia de innocenti torturati fino alla morte de Saddam, dei terroristi islamici e delle mafie italiane.
Secondo me tutti terroristi e assassini di innocenti dovevano essere condannati subito alla pena di morte condizionale se non se convertissero e non collaborassero.
Quelli terroristi islamici e collaboratori del terrorismo come quelli che la Clementino Forleo ha assolto dovevano essere invitati a collaborare contro il terrorismo, per la pacificazione e ricostruzione del Iraq. Se dopo una prima condanna condizionale alla pena di morte per il contributo alla morte de innocenti continuassero la condanna diventava effettiva.
Se tutti criminali e assassini di innocenti fossero subito condannati alla morte condizionale se non collaborassero con la giustizia o se continuassero, per un assassino morto avevamo 10, 100, 1000 innocenti salvi il Sud de Italia sarebbe ricco come il Nord e non esisteva tanta mafia e criminalità.
Se Sergio D’Elia, difendesse questa pena di morte condizionale e creasse “Nessuno tocchi innocenti” facendo per la difesa delle vittime quello che fa per assassini, forse moriva qualche assassino in più, ma per un assassino morto erano milioni de innocenti che se potevano salvare o vivere migliore.  
Ma questo non è popolare in una civiltà mafiosa che ha molta più sensibilità con assassini de decine de innocenti che con le sue vittime.

Avvocato del Diavolo (Chi sono… : Neo-Machiavelli , Pires Portugal , Profeta  , Straniero , Curriculum )

>>> Per saperne di più “cerca in questo blog” (nella colona di destra) : pena di morte, torture, Saddam, Iraq, mafia, mafie, civiltà.




permalink | inviato da il 5/11/2006 alle 22:33 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 11099819 volte