.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

12 aprile 2007
Gino Strada e antiamericanismo o civiltà terrorista-mafiosa?

Ricordo Gino Strada a difendere più salute per carcerati. La salute dei carcerati costava in media 2,5 più dei più onesti cittadini e il Governo de Berlusconi è stato criticato per ridurre i costi de più 2,5 per più 1,8. Sarà giusto spendere più con i carcerati? La salute dei criminali deve essere prioritaria? 
Quanti innocenti se potevano salvare se la sensibilità, civiltà e umanità con terroristi e criminali non fosse prioritaria?

Navigando nei blog ho selezionato:

“Mi affascina chi, dopo pochi giorni o settimane, muovendosi tra un progetto umanitario e un albergo presidiato, dà giudizi e spiega un paese di cui ha capito tutto. Io non sono così brava: quando accadono certi fatti non so esternare opinioni, ho bisogno invece di spiegazioni. Come ad esempio nel recente caso Mastrogiacomo. Ero a Kabul quando è stato rapito e liberato, e chiedo, a titolo esclusivamente personale:
- Perché un governo che deve occuparsi di decine di milioni di cittadini, alcuni dei quali sparsi
per il mondo, si dedica a uno solo dei suoi figli, in pericolo, mentre quello stesso giorno, come
ogni giorno, altre vite sono pure in pericolo o si spengono nell’indifferenza, mentre urgenti
bisogni collettivi aspettano?
- Quel figlio speciale è stato rapito mentre faceva il suo lavoro rispettando le norme di sicurezza raccomandate a chiunque sia in Afghanistan? Ha pensato a non mettere a rischio altre vite, oltre alla sua? Ha misurato le possibili conseguenze dei suoi atti? Sapeva che chi ha scelto la via dell’imprudenza ha pagato a volte con la morte? Perché i suoi colleghi non hanno seguito quella strada pur avendo lo stesso diritto-dovere di ‘informare’? Aveva un compito eroico tutto suo, una missione speciale? Per questo meritava di essere salvato pagando un simile prezzo?
- Ma qual è il prezzo pagato per Mastrogiacomo? Oltre al tempo del governo e ai lunghi giorni in cui un’ambasciata coraggiosa, sovraccaricata e straordinariamente reattiva – che svolge
un sottile lavoro diplomatico mentre si è improvvisamente trovata impastoiata dall’imperativo
di salvare un giornalista, quanto è costato questo giornalista, in moneta, in delicati equilibri
infranti e in vite umane, già pagate o messe a repentaglio dalla sua liberazione?
- Quanti talebani vale un italiano? Quanti sforzi afghani e internazionali, pericoli e perdite
avute per catturarli, è lecito mettere sull’altro piatto della bilancia con cui Mastrogiacomo è
stato pesato? E quanti autisti, interpreti, insomma quanti afghani possono essere sacrificati
all’informazione?
- Mastrogiacomo non avrebbe potuto tra un flash e l’altro, magari sottovoce, chiedere scusa?
- Se è vero che Gino Strada ha detto “Meglio i talebani che un governo amico degli americani”,
vorrebbe spiegare a nome di chi parla?
” … Sono tutt’altro che un’eroina, se fossi rapita certo vorrei aiuto. Ma mi unisco qui a chi, lavorando in Afghanistan, ha lasciato disposizioni scritte di non trattare oltre limiti ragionevoli, che escludono di pagare costi tali da creare problemi a due governi, quello afghano e quello italiano. Anche se la paura al momento mi spingesse a chiederlo. >>>Una testimonianza e un parere, da chi opera davvero in Afganistan  , QUANTI TALEBANI VALE UN ITALIANO?  

“Non è chiaro se i Talebani volessero guadagnare qualcosa politicamente o in denaro. Di fatto hanno ottenuto entrambi: i colloqui, anche se indiretti, con le autorità italiane ed il rilascio di cinque prigionieri (compreso, secondo quanto riferito, il fratello del più importante capo dei Talebani, il mullah Dadullah). I cinque uomini erano trattenuti dalle autorità afgane, che hanno dichiarato di averli rilasciati: “perché consideriamo importanti i nostri rapporti e l’amicizia con l’Italia”. Il governo (italiano) appeso (The Economist)  

“Giusto un paio di giorni dopo la liberazione, ho letto sul Corriere di un dirigente afghano che diceva: "Ma com'è che rapiscono sempre gli italiani? Qui ci vengono olandesi e inglesi e gente di tutte le nazionalità e non li tocca nessuno ..." Qualche motivo ovviamente ci sarà. Uno è indubbiamente il fatto che sanno che l'Italia cede ai ricatti, l'altro direi che è il fatto che i nostri si danno parecchio da fare per offrirsi su un piatto d'argento”.>>>link

“Cinquantenne medico che da quattordici anni gira i paesi devastati dalle guerre, cura la gente più miserabile, “cura tutti” e spiega il vangelo della pace nelle scuole italiane, alcune delle quali hanno adottato il suo Pappagalli verdi (Feltrinelli). Questa è l’immagine illibata di Gino Strada, il guru, padrone e fondatore di “Emergency”. Banditore di un’ideologia attigua alla resa al terrorismo islamista e ideologo dell’equivalenza morale che pone sullo stesso piano l’attentato alle Twin Towers alla guerra afghana contro i talebani, secondo i suoi detrattori. Gino Strada si è sempre vantato di non prendere un centesimo dalla politica. Ma il suo ospedale di Kabul è stato costruito anche grazie al denaro della Cooperazione italiana. A rivelarlo al Foglio fu l’allora sottosegretario agli Esteri, Margherita Boniver, che pure ne lodò l’attività benefica. In questi anni la creazione di Gino Strada, assurta a icona postmoderna, ha raccolto milioni di euro. Per il decennale di Emergency la città di Milano ospitò quattro settimane di mostre fotografiche, una serata cinematografica, uno spettacolo di musica jazz dal vivo, convegni e incontri a tema. Gino Strada è anche stato proposto per il Nobel, ma non per la Medicina, quanto della Pace. Succede che Lella Costa sia arrivata a dichiarare che è stato Strada ad aprirle gli occhi “su questo mondo bastardo”. Il medico pacifista si ritiene infatti un esperto di “follia umana”. «EMERGENCY: SE IN FONDO ALLA STRADA C'È UN POZZO»>>> permalink  

Pensate, in poco tempo i talebani hanno messo in crisi il governo Prodi, in crisi il governo Karzai e messo in fuga Gino Strada. Tutto questo perchè? Perchè i due professionisti della politica, Prodi e D'Alema, dopo il rapimento Mastrogiacomo hanno chiamato il Gino Strada dicendogli che avrebbero accettato qualunque richiesta dei talebani. E Perchè? Perchè se Mastrogiacomo fosse stato ucciso, il governo Prodi sarebbe caduto. >>> EMERGENCY VA VIA!

“Caro Gino Strada, ora che stai smobilitando la tua organizzazione in Afghanistan,
se vuoi continuare la tua meritoria opera di salvare vite umane c'è un posto che ne ha tanto bisogno,
il Darfur è lì che ti aspetta, che ne dici?
P.s. lì non ci sono Amerikani però.
P.p.s. se mai ci andrai cerca di non confondere i buoni con i cattivi.”
Caro Gino Strada

>>> Per saperne di più:
Emergency, Gino Strada, politica, salute, intelligenza, populismo, civiltà e giustizia
Emergency, è la più famosa de 10 organizzazione umanitarie occidentali in Afghanistan, l’unica contro la presenza militare italiana... (continua).
Emergency, pacifisti, guerra pela democrazia o aiuti umanitari? Sondaggio.
Un dirigente de Emergency crede evidente che per Afghanistan era meglio aiuti umanitari che presenza militare. Ricordo i 43 milioni di dollari de aiuti umanitari per ... (continua).
 
“Emergency”, fame e altre emergenzie
Emergency apre un altro ospedale in Africa. Complimenti a Gino Strada, famiglia, volontari e collaboratori ... (continua).
Casini-Rutelli: figli, adozioni e morti di fame
Casini e Rutelli a Matrix sono d’accordo che mancano figli, che se devono incentivare. Differenti nei metodi: €1000 per figlio … strutture pubbliche… Se muoiono 8.000 bambini di fame ogni ... (continua).
 
Emergency, vignette, e propaganda de guerra?
Un caricaturista che lavora per “Emergency” ... (continua).
Vignette sataniche e “Emergency” che cura feriti dei kamikaze
Per la terza volta ... ho sentito una nobile campagne e idee poco condivisi ... (continua).
Fame, aviaria e nostri soldi per la mafia?
Per i danni dell’aviaria e dell’informazione allarmista andranno 100 milioni delle nostre tasse. Dove andranno a finire? Dove vogliamo che vadano i soldi delle nostre tasse?  ... (continua).
Anti-americanismo all’italiana
     ... Baraldini, Che Guevara, Pannella, Saddam, pena di morte, torture in Irak, Calipari, Abu Omar, Cia, Sismi, sono, secondo me ... (continua).
 
Pacifisti all’italiana: sempre della parte giusta o sbagliata?
Pacifismo de Mussolini a favorire Hitler?
Neo-Machiavelli (Chi sono… :  Straniero , Profeta , Curriculum  )




permalink | inviato da il 12/4/2007 alle 14:58 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte