.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

politica interna
12 aprile 2008
Elezioni, TV, mafia, giustizia, corruzione, efficienza di Berlusconi e legalità di Antonio Di Pietro

Il “Blob” di 2008-04-11 ha continuato la migliore campagna elettorale contro Berlusconi, nella tradizione di Rai3, amici di Berlusconi in odore di mafia. Contra Veltroni niente?

Mentana ha domandato se Emilio Fede ha portato qualche voto a Berlusconi? Forze sì. Ma per me Mentana che è anti-Berlusconi ha portato di più. Una delle mie ragioni per votare Berlusconi è stato di vedere migliore informazione con meno mezzi e più imparziali nei Tg di Mentana che in molto di Rai. >>> permalink .

Dalla mia prima entrata in Italia, più de 20 anni fa, ho pensato che poteva essere uno dei migliori paesi al mondo se non fosse la mafia, criminalità, terrorismo e stupidità della vecchia giustizia. Ho visto avocati in TV a dire che nel suo vilaggio la gente andava del boss per avere giustizia e non dei tribunali. Ho conosciuto la vittima di un ladro che mi ha detto che andava del boss locale per sapere chi le aveva assaltato la casa … Passato certo tempo mi ha raccontato che il boss locale aveva trovato e restituito parte del rubato. Sono stato vittima dei ladri perfettamente conosciuti, incluso un avvocato, sono andato della giustizia quando tutti mi dicevano che era meglio andare della mafia. Mi sembra evidente che avevano ragione.

In questa condizione trovano strano se una persona intelligente e efficiente cerca protezione di un boss per mandare i figli a scuola in sicurezza? Non fino a quando questa persona diventa Presidente del Consiglio. Allora la vecchia giustizia populista non ha soldi per fotocopie, 70% dei processi i veri boss della camorra di Napoli vanno in prescrizione per mancanza di soldi per fotocopie, ma spende 5 milioni di euro per un’impresa privata cercare illegalità nel passato di Berlusconi.

Dall’inizio dei miei primi passi in Italia sono convitto che i principali problemi d`Italia derivano dalla criminalità, mafia, terrorismo, corruzione e conseguente incompetenza dalla politica e giustizia. Da molto tempo la sicurezza è il principale problema per molti. E quasi tutti altri problemmi derivano da questo. La migliore soluzione passa per il voto dei più onesti, intelligenti e efficienti attuali. Immagino che nel passato nessuno poteva essere efficiente nell’economia e politica senza soldi della mafia e molta corruzione che passava per assassinio dei candidati, intimidazioni, voti comprati, ecc.

La corruzione rovina l’amministrazione pubblica e la politica: i più corrotti vanno ai posti più importanti dove prelevano più soldi per loro e per i partiti che li appoggiano, con la rovina e il cattivo funzionamento di quasi tutto ciò in cui la politica conta più della competenza. Così si crea un circolo vizioso: i più corrotti hanno maggiori possibilità dei più onesti e competenti, occupano i posti più importanti dove possono prelevare soldi per loro e per il partito. Cosi i partiti più corrotti hanno più soldi per la propaganda elettorale.

La rivoluzione di questo sistema è iniziata con Antonio Di Pietro. Da giudice è stato il più popolare d’Italia. Ci saremmo aspettati che entrando in politica continuasse con la sua rivoluzione e popolarità. Tutti partiti hanno promesso molte cose con meno tasse pero nessuno ha mostrato con numeri come si può fare il doppio con metà dei soldi dei contribuenti: Prima di "Tangentopoli" le opere del metro costavano il doppio. Molte opere pubbliche erano fate con 40% del costo: 60% andavano alla mafia e corruzione. Molte volte non se facevano le opere che interessavano alla comunità sino quelle che interessavano ai boss mafiosi.

"Tangentopoli" è stata possibile a Milano per essere la capitale morale d’Italia, per l’appoggio della popolazione ad Antonio Di Pietro. Altre città hanno bisogno più che de "Tangentopoli" di "Mafiopolis". Immagino che se Antonio di Pietro andasse a Napoli, Bari o Palermo non poteva fare lo stesso. Ricordo la notizia recente di 400 donne dei boss di Napoli a lanciare pietre contro la polizia che prendeva i suoi uomini…

La mafia e la criminalità deve essere combattuta per primo con migliore giustizia, ma anche con la politica, con l’economia e con la cultura. Antonio di Pietro era la persona che con le sue opere meglio proclamava questi valori. Ma andato al governo se è preoccupato più di combattere Berlusconi che di combattere la mafia e criminalità.

Io credo che quando Berlusconi ha invitato Antonio Di Pietro per essere suo ministro ha dato prova d’intelligenza e efficienza per un’Italia migliore. Credo che sarebbe stato una rivoluzione morale d’Italia se Antonio Di Pietro e Berlusconi unissero le sue energie contro mafia, corruzione e criminalità alla volta di combattersi per fatti del passato. Credo la vecchia giustizia ha mostrato di essere poco intelligente e efficiente al occuparsi più dei processi a Andreotti e Berlusconi che dei processi i veri mafiosi.

Dei miei post su mafia, Berlusconi, Antonio di Pietro, elezioni, votare, giustizia, legalità, stupidità, Neo-giustizia, Rai, Mediaset, TV, PTV, sicurezza, destra, sinistra, intelligenza, populismo, ho selezionato:

Antonio di Pietro, Silvio Berlusconi, della lotta alla collaborazione
Antonio di Pietro e giustizia: l'intelligenza de Berlusconi e il populismo di certa sinistra
Berlusconi, Castelli, Antonio di Pietro, giustizia, intelligenza e populismo
Rifiuti, Berlusconi, Grillo, populismoGRILLIANO Rutelli, Antonio Di Pietro, camorra, politici e giustizia
Elezione, giustizia, informazione parziale, onestà e demagogia
Il blog del Guardasigilli Clemente Mastella, Di Pietro e l'indulto
Neo-tangentopoli, Antonio Di Pietro, “L'applauso della Casta”, politica, giustizia, legalità, intelligenza o stupidità?
Indulto, Travaglio, Antonio Di Pietro, Mastella, detenuti, magistrati, giustizia, legalità, stupidità o civiltà mafiosa?
Pietro, Mastella, Magistris, Grillo, intelligenza e populismo grilliano
Mafia, Grillo, Santoro, Travaglio, Pietro, politica e giustizia
Panorama, Antonio Di Pietro, valori politici, morali, legali e immobiliari.
Etica, politica, intelligenza, populismo, Sgarbi, Grillo, Antonio Di Pietro, Parlamento Pulito e demagogia
Indulto, Beppe Grillo e Antonio Di Pietro nel suo meglio: fora assassini, dentro giornalisti, comici, Corona ...
Sprechi dei nostri soldi e votare destra o sinistra?
Mafia e votare Berlusconi o Veltroni?
Alitalia e votare Berlusconi o Veltroni
Diliberto e votare Berlusconi o Prodi?
Sparare i ladri, giustizia, Calderoli, D’Alema, e votare Prodi o Berlusconi?
Mafia, sequestro dei beni, informazione e votare Berlusconi o Prodi?
Editto bulgaro”: scandalo o scandalo dello scandalo?

Rai, Blob, Annozero, Santoro, Veltroni, Casini, Berlusconi
Antonio Di Pietro, Giulio Andreotti, presidenza del Senato, e vecchia giustizia della vecchia Italia, della vecchia politica …
Intelligenza e creatività de Berlusconi, populismo de piazze anti-Berlusconi e anti-Prodi
G8, Bush, USA, no-global, intelligenza delle gerarchie e populismo de piazze

sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 1 volte