.
Annunci online

Ebooks di "Neo-Machiavelli" in italiano, (PiresPortugal in altre lingue) TIL=Time is Life=Tempo è Vita: Intelligenza, Creatività, Emozione, Informazione, Cultura e Volontariato (Italian Edition) Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

 

 

Merken

 

Merken

5 agosto 2004
ONU E GOVERNO MONDIALE
Le comunicazione, l’informazione e l’economie diventano globali. Solo stupidi globalizzati "no-global" vedano solo svantaggi. Le più intelligenti e più etici cercano di globalizzare la giustizia, i diritti umani, l’educazione e l’economia. I criminali possano causare danni astronomici e rimanere impuniti. Bisogna creare un governo mondiale e giustizia senza frontiere per tutto quello che non ha frontiere e ha influenza globale.
ONU è forse l’organizzazione più importante e più in grado di contribuire per uno governo globale migliore. Ma il suo potere dipende anche dell’ opinione pubblica internazionale, delle critiche dei difetti e delle appoggio di tutti per quello che considerammo positivo. Segue quello che ho selezionato che me sembra importante e invitto alle critiche e opinioni:
ONU: Per un ordine universale democratico di stati democratici
http://ecquologia.it/sito/pag89.map
L'ONU e' nato come comunita' delle nazioni impegnate a salvaguardare e promuovere i valori al centro della lotta contro il Nazismo e il Fascismo. Col tempo si e' trasformato a causa di due fattori: la presenza di dittature tra i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza ha causato la paralisi e reso molte delle previsioni della Carta lettera morta; e l'ascesa del movimento dei non allineati che appoggiava il principio di includere nell'ONU tutti i paesi sovrani indistintamente

...

Col tempo, l'ONU si e' trasformato a causa di due fattori. Innanzitutto, la presenza di dittature tra i membri permanenti del Consiglio di Sicurezza ha causato la paralisi e reso molte delle previsioni della Carta lettera morta. Poi, l'ascesa del movimento dei non allineati, fondato da Zhou Enlai, Nehru e Tito nel 1955, ha lanciato una sorta di ideologia alternativa per l'ONU. Essa riaffermava enfaticamente il principio di non interferenza negli affari interni agli stati e affermava il prevalere di questo principio sulla tutela dei diritti individuali presenti nell'art.1 della Carta.

Il movimento dei non allineati appoggiava anche il principio di includere nell'ONU, come una questione di diritto, tutti i paesi sovrani indistintamente. Questo ha trasformato l'ONU da un club di paesi che condividevano gli stessi valori in un forum amorfo della comunita' internazionale pieno di dittature - un organismo indistinto che non indagava mai sugli attributi democratici dei suoi membri.
...

Cio' che e' necessario e' una "Organizzazione Mondiale delle Democrazie", volta a promuovere i valori originali dell'ONU, compresi la democrazia, lo stato di diritto e il rispetto per i diritti umani.

Un ONU di questo genere potrebbe seguire il modello organizzativo del WTO o del Consiglio d'Europa. Quest'ultimo e' degno di essere imitato perche' l'ammissione e il perdurare dell'adesione degli stati sono condizionati al rispetto di specifici standard democratici. I paesi dal vecchio blocco Sovietico, per es., hanno dovuto adattare la loro legislazione a questi standard per diventare membri.

Lo stesso dovrebbe verificarsi nel nuovo ONU: per entrarvi e rimanere uno stato membro l'ONU dovrebbe richiedere ad ogni paese il rispetto degli impegni internazionali, cominciando da quelli sanciti dalla Carta dell'ONU e dalla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.
...

L'ONU deve essere rifondato sulla base dei suoi principi originari. Lo standard di ammissione non dovrebbe essere la mera esistenza dello stato, ma il rispetto di certi criteri di governance democratica. Come l'Unione Europea, l'ONU dovrebbe possedere meccanismi per sospendere o anche espellere i suoi membri che non rispettano le norme democratiche.

Solo un ONU rifondato avra' la legittimita' necessaria per reagire in modo credibile alle minacce per la pace e promuovere la liberta' e i diritti umani. Questa rifondazione dovrebbe iniziare senza ritardi. Una buona occasione per cominciare sarebbe formare un gruppo di paesi democratici per coordinare le loro azioni e stabilire posizioni comuni nei diversi organi ONU come l'assemblea generale.

Editoriale di Emma Bonino e Gianfranco dell'Alba, membri del Partito Radicale Transnazionale, apparso sul The Korea Herald.
Link utili:
http://www.ccd21.org/ Community of Democracies
http://www.wfm.org World Federalist Movement
http://www.globalsolutions.org/ World Federalist Association USA
http://servizi.radicalparty.org/wod/index.php Transnational Radical Party
**************************
Homepage Econotizie
http://www.ecquologia.it/sito/pag89.map
Archivi Econotizie
2002-2003
http://ecquologia.it/sito/pag574.map?action=all&field.joined.id=23429
2004
http://ecquologia.it/sito/pag89.map?action=all&field.joined.id=23692

 
Come Israele viene discriminato e demonizzato dalle Nazioni Unite. (Die Welt, 27 giugno 2004) di Anne Bayefsky

Se l'ONU vuole combattere seriamente l'antisemitismo, deve cominciare da sé stesso .
Le radici delle Nazioni Unite affondano nelle ceneri del popolo ebraico. La loro fioritura dovrebbe consistere nella promozione della tolleranza verso tutti gli uomini e nell'uguaglianza di tutte le nazioni. Oggi invece si presenta agli uomini una piattaforma in cui le vittime del nazismo sono accusate di essere i nazisti del ventunesimo secolo. L'ONU è diventato il distributore globalizzato dell'antisemitismo, dell'intolleranza verso gli ebrei e della disuguaglianza fra i suoi Stati.
... Mentre ogni anno vengono approvate risoluzioni e compilati rapporti che hanno come tema la diffamazione dell'Islam e la discriminazione di musulmani e arabi, fino ad oggi non è stata approvata nemmeno una risoluzione esclusivamente contro l'antisemitismo, e le autorità dell'Onu non hanno compilato neppure un rapporto che si occupi della discriminazione di ebrei. Al contrario: la Conferenza mondiale dell'ONU "contro il razzismo", svoltasi a Durban nel 2001, è diventata luogo di ritrovo, terreno di coltura e forum per l'antisemitismo.
Antisemitismo significa intolleranza e discriminazione contro ebrei. Si tratta sia di diritti umani individuali, sia del diritto di una comunità all'autodeterminazione, come si realizza nello Stato d'Israele.
... Neppure una risoluzione ha criticato la decennale repressione e privazione dei diritti di 1, 3 miliardi di cinesi, la schiavitù di fatto di milioni di braccianti donne in Arabia Saudita o il virulento razzismo nello Zimbawe, che ha spinto 600.000 persone sull'orlo della morte di fame. I diversi organi dell'ONU presentano annualmente almeno 25 rapporti su presunte infrazioni ai diritti umani in Israele. Ma non c'è nessun rapporto che condanni per esempio il diritto penale iraniano, che ammette la crocifissione, la lapidazione e l'amputazione di arti. Questa è demonizzazione.

http://italy.indymedia.org/news/2004/07/582076_comment.php#582080

...Emma Bonino riceve il premio Open Society dalla Central European University di Budapest "In riconoscimento per il suo contributo sostanziale agli ideali di una "società aperta" di cui ha dato prova nel corso di una prestigiosa carriera di militante ed attivista politica svolta all’insegna della nonviolenza attiva…Il suo impegno contro ogni discriminazione, in particolare nei confronti delle donne, nei comportamenti sessuali e nell’esercizio delle libertà religiose, va all’incontro di principi che noi propugniamo e pratichiamo in tutte le nostre attività."
Ebbene alla notizia dell’assegnazione del Premio, Emma Bonino ha dichiarato: "Ringrazio di cuore la Central European University e la Open Society Institute per avermi onorato di questo premio che mi viene conferito, paradossalmente, con le stesse motivazioni con le quali alcuni paesi di stampo autoritario – Cina, Costa d’Avorio, Cuba, Federazione russa, Iran, Pakistan, Sudan, Vietnam, Zimbabwe - hanno chiesto l’espulsione del
Partito Radicale Transnazionale dal Comitato Economico e Sociale dell’ONU: per il suo impegno contro ogni discriminazione, in particolare nei confronti delle donne, e per il rispetto delle libertà religiose ovunque."
…l'Onu, che dovrebbe avere fra i suoi obiettivi quello della promozione della democrazia, annovera tra i propri membri un gran numero di paesi che democratici non sono affatto (pensate che prima dell'11 settembre, nonostante le vibranti proteste proprio di Emma Bonino, l'Onu stava per riconoscere il governo talebano in Afghanistan). … Nel maggio 2002, la Repubblica Socialista del Vietnam ha depositato alle Nazioni Unite un esposto contro il Partito Radicale Transnazionale accusandolo di aver fatto parlare alla Commissione diritti umani il "pericoloso terrorista" Kok Ksor.:
http://inoz.ilcannocchiale.it/?id_blogdoc=221849




permalink | inviato da il 5/8/2004 alle 23:18 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
  
Cerca

Feed

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

Curiosità
blog letto 11521839 volte