Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Antonio di Pietro e giustizia: l'intelligenza de Berlusconi e il populismo di certa sinistra

L'intelligenza de Berlusconi se è mostrato di modo particolare, quando ha invitato Antonio Di Pietro per ministro dell'Interno del suo governo nel 1994. La stupidità della sinistra sta nel non avere dato ancora a Antonio di Pietro un posto in quello è migliore, più efficiente e che più manca in Italia: lotta alla corruzione, mafia e criminalità.

“Lo spettacolo che, in tema di giustizia, stanno fornendo Antonio Di Pietro e Clemente Mastella è tutt’altro che confortante, ad ulteriore conferma che così questo litigioso esecutivo non può (anzi, non deve) andare avanti.”. >>> Di Pietro-Mastella e il coraggio di Prodi

Secondo me una politica e giustizia più intelligente dava priorità all’unità nel combattere il peggiore dei mali d’Italia: corruzione, criminalità e mafia. Ma la priorità della politica più populista è fare la guerra alla politica opposta. >>> Berlusconi, Castelli, Antonio di Pietro, giustizia, intelligenza e populismo .

Antonio di Pietro, Silvio Berlusconi, della lotta alla collaborazione

Antonio Di Pietro a ministro del Interno del Governo Berlusconi: valori, emozione, intelligenza o treno perso?
Berlusconi, Castelli, Antonio di Pietro, giustizia, intelligenza e populismo
Antonio Di Pietro a ministro del Interno del Governo Berlusconi: valori, emozione, intelligenza o treno perso?
Forleo, Bertinotti, Napolitano, Pietro, Berlusconi, giustizia, politica, intelligenza, populismo, e legalità o stupidità?
Grillo, Berlusconi, intelligenza e populismo

Pubblicato il 28/7/2007 alle 10.4 nella rubrica NGF=Neo-Giustizia-Futura.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web