Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Comunisti, pacifisti o rivoluzionari? Comismo della vecchia Italia, di Rai3, Indymedia, Ernesto Che Guevara e adoratori di Grillo e Neo-comunismo nella fantasia di un Neo-Italiano

Legendo un commento al post: “Ernesto Che Guevara, sanguinario mito dei pacifisti parziali, dell’ipocrita buonismo e del popolo di Grillo mi sono rezzo conto di quanto sia pericoloso scrivere contro i miti e valori di certe persone: “… da quando noi comunisti siamo diventati pacifisti. noi non siamo pacifisti, si vole la rivoluzione che è peggio di una guerra. che è sempre meglio e più dignitoso che farsi sfruttare e/o ammazzare. un vaffanculo speciale all'autore di queste cazzate con l'augurio di incontrarmi un bel giorno vicino col mitra in mano.”
A Rai3 e Indymedia si trova ancora adesso resti di questo tipo di comunismo, con il peggiore di Marx, la lotta di classe che ha ammazzato i più intelligenti e efficienti che non sono riusciti a scappare dei regime comunisti per trovare rifugio negli USA, paradiso dei più creativi, intelligenti e efficienti.
Immagino un Neo-comunismo, con il migliore di Marx, migliore gerarchie dei più intelligenti, etici e socialmente utile. Ho lavorato in 3 dittature comuniste dove aveva più libertà de criticare il sistema che nel comunismo de chi ha fato questo commento. Il capitalismo deve imparare del meglio del migliore comunismo: lavoro per tutti, sicurezza, criminali condannati a risarcire i danni sociali, non come i comunisti del G8 di Genova e certi comunisti all’italiana.

Pubblicato il 20/8/2008 alle 11.10 nella rubrica PPPP-ELPPP-giornalismo del futuro.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web