Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Carcere, sovraffollamento, vecchia giustizia, legalità o ingiustizia e stupidità?

Sembra che ogni carcerato costa circa €1.000 dei nostri soldi solo per le burocrazie d’entrata in galera e circa €300 per giorno in galera. Non so quanto costa il processo e l’avvocato di difesa che molte volte paghiamo noi. Una grande parte rimano pochi giorni e la maggiore parte continua nella stessa attività criminale. Molti passano la vita a costare alla società €300 quando sono in carcere e il doppio quando sono fora per i danni che causano. Noi paghiamo per questa giustizia e per i danni. Giustizia, legalità o ingiustizia e stupidità?
Immagino una giustizia che in 3 minuti, senza avvocati, condannava molti a elevate multe e/o servizio sociale riservando le galere solo per quelli più pericolosi che la vecchia giustizia lasciava in prescrizione.

Notizie on line e commenti:

“Chi entra esce velocemente”, si può pensare, ed è la verità. Bergamo rispecchia la realtà nazionale dove su 94 mila soggetti in carcere per reati minori, 24 mila sono usciti entro il terzo giorno di detenzione…Carcere, cresce il sovraffollamento In undici mesi 108 detenuti in più.

"Condivido la preoccupazione sul sovraffollamento delle carceri torinesi - ha esordito il presidente Saitta commentando l'intervento del direttore Pietro ...Sportello lavoro per i detenuti delle carceri torinesi
Immagino una giustizia di giudici più intelligenti in un sistema che in 3 minuti senza avvocati condannava molti a multe e/o servizio sociale riservando le galere solo per quelli più pericolosi della vecchia giustizia lasciava in prescrizione.

Convalida dell'arresto e immediata scarcerazione per i nove tifosi arrestati domenica sera, … Derby, tornano in libertà i nove ultràIl Tempo.

Al G8, vandali, calcio e in molti scontri con la polizia causano morti e danni di miliardi di euro tutti pagati da noi con le nostre tasse. Immagino una giustizia che le faceva pagare tutti danni, tutti costi della giustizia e con la sicurezza. Chi non aveva soldi lavorava per pagare qualche ore tutti giorni e senza vacanze fino a pagare i debiti con la società.

Gli investigatori ritengono che i funzionari pubblici, tutti con ruoli esecutivi e non di vertice, abbiano ricevuto il denaro in cambio di mancati controlli su interventi eseguiti non in conformità del capitolato d'appalto: l’accertamento tecnico da parte dei periti è in corso per stabilire se le difformità hanno comportato una truffa ai danni dello Stato. Scarcerati i quattro dell'appaltopoli "artistica" in Umbria.

Ricordo Brunetta a dire che bisogna trasformare ogni cittadino in controllore del uso dei nostri soldi. Immagino che la corruzione è alla base di molta incompetenza. La condotta nella scuola introdotta di Gelmini e una migliore giustizia potranno educare per migliore comportamenti.



 

 

 

Pubblicato il 26/11/2008 alle 17.1 nella rubrica NGF=Neo-Giustizia-Futura.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web