Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Sergio Romano, Mussolini, intelligenza e civiltà degli italiani di e di certa gente per bene

Sergio Romano dice la che Mussolini insulta l’intelligenza degli italiani per parlare della reintroduzione della pena di morte. Con il suo orgoglio di gente per bene parla dell’abolizione nel 1889 ed eccettua la parentesi del regime fascista che la ripristinò temporaneamente nel 1926, (Corriere, 2006-04-11, p. 47). Ho sentito dire che Mussolini è stata l’unico politico che ha mandato più della mafia in Sicilia. Sembra che i morti di mafia siano passati di 4 o 5 al giorno a 3 o 4 la settimana.
Sergio Romano non parla dei 20.000 o 30.000 condannati a morti dopo Mussoline. Immagino che la maggiore parte di questi morti erano innocenti. Molti solo perché avevano la tessera del partito per potere lavorare. Molte volte ho avuto l’impressione che la maggiore parte della sensibilità della vecchia Italia era più sensibile con la pena di morte per mafiosi, assassini, terroristi e dittatori che per innocenti. Molte volte ho avuto l’impressione che la civiltà italiana è più civile con mafiosi, assassini e criminali che con le sue vittime: civiltàMAFIOSAcriminale.
Immagino che fra quelli morti la maggiore parte era più innocente dei condannati a morte negli USA. Ma un solo mafioso italo-americano condannato a morte negli USA ha sensibilizzato più certa informazione italiana e certa civiltà di decine di migliaia di condannati a morti solo perché avevano la tessera fascista indispensabile per potere lavorare. Questi innocenti hanno sensibilizzato meno l’opinione pubblica italiana che un solo nero americano condannato a morte dopo avere confessato di assassinare decine de innocenti.
Provenzano ha vissuto da latitanti più di 40 ani, controllando fortune della criminalità fate del sangue de molti innocenti. Conta su la cultura mafiosa della gente per bene che tollera i crimini dei mafiosi ma mai una risposta identica dello Stato e della giustizia. Loro possano torturare e condannare alla morte e gli altri al massimo vano una media di 4 anni in una galera con TV a pagamento e la possibilità de continuare a ordinare morte e torture per aumentare la sua fortuna.
Per me è evidente che con la tortura e pena di morte condizionale de un solo criminale che non volesse collaborare se salvavano 10, 100, 1000 innocenti.
L’ho spigato decine di volte con una logica che nessuno ha mai contestato. Quando si toccano tabu culturale la ragione non funziona più. Contro i tabu culturale della civiltàMAFIOSAcriminale sono due risposte: la morte o fuga.
Sempre che ho trattato questo argomento ho meno visite e meno navigazione nel mio blog.
Dopo che ho letto come vive Roberto Saviano con la scorta e difficoltà di trovare appartamento evito certe parole per paura.
La priorità di certi politici all’ONU con la priorità a salvare un assassino con costi che potevano salvare più di 1.000 innocenti non sarà peggiore insulto all’intelligenza degli Italiani?

Pubblicato il 20/12/2008 alle 8.25 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web