Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Etica, morale, deontologia, netiquette, web-etica, webetica, e-book, ebook, pe-book, pebook, publicità, marketing, seo, posizionamento e tempo

Etica, morale e deontologia hanno in comune il comportamento umano per una migliore convivenza. Etica ha più connotazione filosofiche, morale più religiose o di coscienza civica e deontologia più legalità specifica per professione.

Con l’apparizione d’Internet certi valori e comportamenti locali o nazionali sono entrati in conflitto perché mancano frontiere alle nuove tecnologie e ogni nazione ha le sue leggi, valori, comportamenti, etica, morale, deontologia e religione più amate, odiate o tollerate.

Bisogna creare valori e norme di comportamenti etici, morale e deontologia applicate a Internet e nuove tecnologie. Per questo le nuove tecnologie offrano facilità di sviluppare creatività e intelligenza collettiva.

La mia creatività è il risultato di quello che ho imparato quando ho studiato giornalismo tradizionale e psicologia con nuovi elementi di altri. Suggerisco di votare o criticare le mie idee per un’evoluzione dei comportamenti più utile per la società:

A) Il tempo è il valore dei valori. La priorità del comportamento etico è risparmiare tempo sempre che possibile. Chi fa perdere tempo senza prestare un beneficio crea antipatia. Trucchi per portare visite a un sito de chi non è interessato in quello che offre possono creare antipatia e deve essere penalizzato dei motori di ricerca, degli autori di nuove tecnologie e della legislazione nazionale e internazionale.

B) La prima regola del giornalismo tradizionale che se può applicare al web-giornalismo, web-informazione e web-comunicazione è la priorità al più importante. Io scrivo quasi sempre il titolo con le parole, (tag), nell’ordine d’importanza, all’inizio quello che mi sembra più importante e gradualmente per terminare con quello meno importante. Mi sembra che questo è il metodo più logico per economizzare tempo a chi sia parzialmente interessato. Ma questo può non essere l’ideale per creare una emozione, per certe narrazione o sviluppare certi argomenti.

C) Esistono molte ricette e “trucchi” per posizionare nei primi posti dei motori di ricerca e fare arrivare visitatori. Questi possano essere di grande utilità sociale se sono onesti, fanno bene per autori e visitatori, per chi offre un prodotto-servizio e per chi lo riceve o compra. Ma possano essere immorali, illegali e criminali se usano pubblicità ingannevole e fanno perdere tempo a chi non sia interessato.

D) Suggerisco a motori di ricerche di premiare quelli di utilità sociale e punire immorali, illegali e criminali. Immagino che sarebbe di grande utilità sociale se autori dei motori di ricerca visitassero corsi o prodotti che promettano di fare arrivare i primi posti della ricerca per premiare quelli più onesti e de più utilità sociale punendo trucchi truffaldini, immorali, criminali o che fanno perdere tempo.

E) La pubblicità più etica offre a tutti una parte e se fa pagare de chi vuole di più. Esistano molti ebook gratuiti e di grande qualità. Ma molti autori hanno bisogno di essere pagati per vivere. Molti divulgano gratuitamente una parte e vendano altra. Altri vendano i più recenti e divulgano gratuitamente quelli più antiqui. Ho pensato a una nuova forma di essere pagato de chi ha più possibilità: pebook o pe-book=personalizzato e-book per VIP, persone più importanti o sponsor che ricevano un libro a misure del suo interesse.

F) Suggerisco il termine netiquette, web-etica o webetica o per questa nuova disciplina dei comportamenti civili, etici e di utilità sociale in Internet.

Sono graditi commenti per sviluppare queste idee, votare queste affermazione per ordine d’importanza. Se può lasciare un commento con solo una o due lettere delle affermazioni anteriori. Per esempio FA vuole dire che concorda prioritariamente con F e con A. 

Pubblicato il 24/1/2009 alle 14.52 nella rubrica Eee5e=enciclopedia etica educativa, evolutiva, eletronica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web