Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Lega, Italia dei Valori, berlusconismo o populismoANTIberlusconiano di Antonio Di Pietro? Intelligenza furbizia, populismo o corruzione?

 Quando Berlusconi ha invitato Antonio Di Pietro per ministro del suo primo governo ha anticipato di molti anni la politica di Obama: cercare le persone più valide del momento, anche se dei partiti opposti. Antonio Di Pietro era stato il magistrato più efficiente della Storia d’Italia e Berlusconi lo voleva a ministro dell’Interno per continuare la sua opera di lotta alla corruzione e criminalità. Per me è stato un esempio della grande intelligenza e pragmatismo di Berlusconi. Per Antonio di Pietro quello invitto è stato un tentativo di corruzione.
Quando Berlusconi ha perdonato il tradimento della Lega e ha collaborato con chi lo aveva chiamarlo mafioso, ha mostrato di avere imparato il perdono del cristianesimo migliore di Antonio Di Pietro nei suoi tempi di seminario.
Credo che Berlusconi rimenerà per la Storia d’Italia come il politico più intelligente, creativo, efficiente e pragmatico. Antonio Di Pietro rimenerà per la Storia d’Italia come il magistrato più efficiente e principio di Peter applicato alla politica: da numero un nella giustizia a numero … “Avvocato del diavolo” dei politici di primo piano, eroi del populismoDAVIDgolia.
Non sono sicuro se per Italia e per il mondo sarebbe meglio se continuava magistrato, se diventava collaboratore e ministro di Berlusconidi o si è migliore avvocato del diavolo del potere politico, di Berlusconi, dei più votati, eroi del populismo di piazza.
Adesso cerca di convertire la Lega della sua parte e a diventare anti BERLUSCONI. Intelligenza, furbizia, populismo o corruzione?
Postato da Antonio Di Pietro in Politica : Lega e l'Italia dei Valori sono nate come “fiori spontanei di campo”… Lega, impegno nel territorio e per il territorio… la difesa di una territorialità da parte della Lega e la difesa dei valori da parte dell'Italia dei Valori. .. Lega … “si papà” a Berlusconi, nel momento in cui ha detto che le intercettazioni si possono fare soltanto quando si è scoperto il colpevole. La domenica la Lega viene qui al Nord per dire che bisogna contrastare la delinquenza, la criminalità, gli stupri e le violenze, nostrane e straniere, per poi andare a Roma per fare delle leggi per impedire che queste violenze vengano scoperte, salvo poi dirmi all'orecchio: “avete ragione, ma non possiamo farci niente”… nel governo e nella maggioranza parlamentare c'è la preoccupazione che se si dovessero emanare norme importanti in materia di sicurezza e di lotta alla criminalità finirebbero per colpire diverse persone all'interno delle istituzioni… Lega … ha negato la richiesta di utilizzo di intercettazioni telefoniche … Ricordo che la malattia principale del "berlusconismo" è: "dire l'esatto contrario di quello che si pensa, fare l'esatto contrario di quello che si dice e far credere ai cittadini che votando Berlusconi staranno bene, invece starà bene solo lui e qualche suo amico".

Pubblicato il 6/3/2009 alle 10.36 nella rubrica Neo-politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web