Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Travaglio, Berlusconi, gai, quarto potere dell’informazione, quinto potere su informazione, politica e giustizia

Una teoria molto popolare di Travaglio difende la scomparsa dei fatti quando entra interessi di Berlusconi. Io ho una teoria contraria: banalità di Berlusconi occupano più informazione e giustizia che altri più importante. Ma l’importanza è relativa e quello che per me è importante può non essere per Travaglio e suo pubblico.

Travaglio dichiara molte verità per suggerire le bugie che piacciano a suoi credenti: enumera una serie di fatti veri per suggerire o dimostrare che Berlusconi, Andreotti e altri politici sono dei peggiori mafiosi.

Io racconto delle bugie per suggerire altre verità. Ho creato un personaggio di fantasia ispirato a un personaggio reale della cronica degli ultimi tempi: gai, (gai=Gottiall’italiana). Per me è il simbolo del peggiore della giustizia. È stato arrestato, scarcerato e continuato a gestire criminalità di alto livello. Per me è peggiore di Andreotti, Berlusconi e tutti condannati del Parlamento. Da questo se è parlato poco. Da Travaglio non ho letto niente. Immagino che è più pericoloso e meno popolare per il suo pubblico. Saviano ha detto che chi parla muore, che se se è pentito molte volte di avere scritto Gomorra, vive con la scorta. Anch’io per paura parlo solo in forma di fantasia e con qualche bugie in medio per depistar: il quinto potere, condiziona con la paura il quarto potere, l'informazione, la politica e la giustizia.
PSP=per saperne di più, (ngf): idee per una Neo-giustizia del futuro,gai, (gai=Gottiall’italiana) , g3o, (g3o=genio dei 3 occhi), g3c, (g3ccaste)  caacaa=C. A. Alfano = Cortese Atenzione On. Alfano, CAB4, cab4=cortese attenzione e suo quarto governo,neo-politica, intelligenza, meritocrazia, b4g (B4g=Berlusconi e suo quarto governo), b4s, (b4s: Pietro, Santoro, Travaglio, Grillo)=banda dei 4 di sinistraBerlusconi=giustizia delle 3

Pubblicato il 29/6/2009 alle 11.8 nella rubrica PPPP-ELPPP-giornalismo del futuro.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web