Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Terrorismo, politica americana e di certi comunisti all’italiana: un “ministro della terrorista”… un credente de Travaglio …

Un ex-ministro della giustizia, Diliberto, famoso per importare una terrorista, Silvia Baraldini, compare a Ra3 a domandare di abbandonare subito l’Afganistan.
Un comunista a La7 (8.08) parla di una teoria che ho sentito a Travaglio e mi sembra molto popolare fra credenti comunisti anti-americani: “Se USA volesse combattere il terrorismo invadeva Arabia Saudita e non Afganistan perché terroristi del 11 di Settembre erano originari di Arabia Saudita”. Vero in parte ma combattuti del governo di Arabia Saudita e con base di addestramento in Afganistan. Per eliminare il terrorismo, secondo me, era prioritario eliminare le fonti di finanziamento e orientare questi soldi per migliore politica, giustizia, cultura e volontariato.
Il terrorismo è diventato globale e la principale fonte di finanziato era la droga di Afganistan e petrolio dell’Iraq. Elite della migliore democrazia del secolo passato hanno deciso di eliminare le fonti di finanziamento: droga del Afganistan e petroleo del Iraq. Se non sono riusciti la principale colpa non sarà dei pacifinti e pacifisti di Ernesto Che Guevara e da quelli che gridavano 10, 100, 1.000 Nassirya? Migliore la politica USA o dei comunisti all’italiana?
Il 58% degli italiani oggi vuole il retiro dei soldati, (La7, 8.44)? Intelligenza o populismo influenziato dell'emozione del momento? 
Ricordo certo pacifismo quando Hitler ha iniziato le sue guerre. Se il pacifismo è parziale e se non è globale non da il potere a meno pacifisti e terroristi?    

Facci, Canale 5, Nassirya, sindaco, terroristi, criminali e Neo ...

Pubblicato il 19/9/2009 alle 8.22 nella rubrica TV-PTV.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web