Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Bertolaso, imputati mediatici, tempo dell’informazione, politica e giustizia, (til, s6m, nif, npf, ngf)

Gli imputati mediatici: “Prima di essere indagato per corruzione, Guido Bertolaso difficilmente si concedeva alla stampa: distribuiva interviste col contagocce, centellinava le dichiarazioni, parlava davanti ai microfoni con l’aria di chi ha fretta, ché ha cose più importanti da fare. Ora – dopo …”

Concordo con paolo: “Ovvio e naturale! Se uno è accusato e giudicato mediaticamente, avrà pure il diritto di difendersi usando lo stesso mezzo!”
Secondo me Bertolaso è uno dei più onesti, intelligente ed efficiente servitore dello Stato, per una settimana sembrava il criminale numero uno d'Italia in quasi tutta informazione. Sembra che in questi giorni è stato arrestato e scarcerato in Italia il pericolo pubblico numero 3, non d'Italia ma del mondo. Qualcuno sa il nome? Sarà una bugia o altri come me sono tropi umani e troppo pochi eroi aspiranti a martire che hanno paura di parlare dei pericolosi criminali? Bertolaso ha dichiarato una verità che mi sembra molto intelligente su Haiti: Clinton faceva migliore organizzare lavori che trasportare bottiglie di acqua. Per certo populismoANTIamericano, è stato prioritario creare problemi con USA con altre frase fora del contesto. 
Immaginate che il tempo dell’informazione con affermazione e smentita su Bertolaso era occupato d’intelligenza e creatività per salvare 6 milioni di morti di fame, per una migliore giustizia, politica, informazione, cultura e volontariato?  

Pubblicato il 22/3/2010 alle 14.26 nella rubrica PPPP-ELPPP-giornalismo del futuro.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web