Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Gatto, animali, tempo, educazione, giustizia di Forum, pedagogia, psicologia, filosofia, legalità e civiltà

Secondo una madre, il comportamento della figlia è stato alterato per peggiore dopo che ha ricevuto un gatto: la sua affettività era più orientata per il gatto che per relazione personale con famiglia e compagne di scuola, (Canale 5, Forum, 11-13). Secondo la madre questo pregiudicava lo sviluppo della figlia. Per molti è il contrario. Chi ha ragione?

Per me è evidente che il tempo, emozione, pensieri ed energie con il gatto ha influenza nello sviluppo della sua affettività, relazioni personali, relazioni familiari attuali e future. Per me è evidente che questo può avere effetti positivi o negativi. Credo che una madre intelligente sabbia meglio di qualche legge quello che conviene per la sua figlia. Credo che una persona più intelligente con conoscenza di psicologia e pedagogia possa valutare migliore di qualche giudice sabbio di leggi ma meno intelligente e meno conoscitore di psicologia.
Ho molti dubbi e credo più alle persone che hanno dubbi che a quelle che hanno troppe certezze.
Sembra che le persone che hanno un animale di estimazione vivano di più. Ma non so se questi dati sono causa o conseguenza: le persone con meno salute, meno soldi, meno condizione economiche possano avere meno possibilità di vivere a lungo ed avere canne e gatti senza che un dato sia conseguenza dell’altro.  
L'educazione dei figli è un'arte dificile di valutare. L'evoluzione della libertà deve essere accompagnata della responsabilità. Tropo libertà può fare dani come la sua mancanza.

Pubblicato il 6/5/2010 alle 15.46 nella rubrica TV-PTV.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web