Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Diritti dei lavoratori secondo Rai3, Indymedia, e populismo brasiliano

Ho visto molti populisti a Rai3, (ore 10-12), difendere diritti dei lavoratori, diritti costituzionali, diritti comunitari, diritti internazionali, …

Ricordo un documento dei diritti dei lavoratori di un autore brasiliano molto divulgato in Indymedia pieno di diritti dei lavoratori totalmente visionari e impossibili per tutto il mondo. Se possano scrivere e fermare documenti del genero che tutti essere umani hanno diritti al lavoro molto retribuito … Ma se mancano le condizione materiali rimangano solo teoria.
Molti credano che sia colpa dello Stato e se deve dare soldi per tutti, … Ma quasi sempre questi soldi arrivano a spese e danni di altri.
Molti credano che sia colpa delle globalizzazioni e non sanno che la globalizzazione ha ridotto molti morti di fame in India, Cina e Africa.
Rai3 ha mostrato violazione dei diritti umani in Libia per colpa di questo governo che ha impedito l’entrata in Italia. Sono più di un miliardo nel mondo con fame e meno diritti dei criminali in galera. Senza una politica a impedire l’immigrazione, con diritti della vecchia sinistra italiana, con TV a pagamento in carcere, buona alimentazione e 2,5 volta più costi con la salute dei criminali che la media degli innocenti sarebbe un miliardo a volee entrare in Italia, incluso a mattare qualche italiano per avere una sistemazione senza fame per tutta la vita.
Se in Cina lavorano 12 ore al giorno per €50 al mese e in Italia se difendano molti diritti di pochi è logico che molte delle migliori imprese dei migliori impresari del mondo preferiscano investire in Cina e molte imprese italiane o vivano dei contributi di altre o solo rimangano le migliori.
Dopo molto populismo e molti a dire le sue priorità ho sentito uno che mi sembro più intelligente: bisogna creare più posti di lavoro.
Nessuno ha parlato da quello chi io considero prioritario: NGF=Neo-giustizia-futura, NAF=Neo-anarchia-futura e RNM=rivoluzione-NEO-marxista.

Pubblicato il 6/7/2010 alle 11.23 nella rubrica Neo-politica.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web