Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

La7, pezzi grossi anti-Berlusconi, Bersani, ridicolo, piccolo, piccolo, con la priorità del popolo del basso: Ruby, sesso degli angeli e di Berlusconi…

Bersani inizia “Invasione Barbariche” con la priorità alla banalità più ridicola della storia d’Italia, o forze mondiale: Ruby, sesso degli angeli e di Berlusconi. Per me è evidente che tutte colpe attribuite a Berlusconi non esistevano se non fosse un abuso della privacy e se la giustizia avesse la priorità di fare pagare danni ingiusti e immorali a chi le causa. Il discorso di Bersani mi sembra ridicolo: “Non voglio fare del moralismo … Chi fa il Presidente del Concilio… Non può venire fora il messaggio … vergogna in tutto il mondo … Spettacolo mondiale,… Se inventano nel mondo teorie, … Non accetto questa visione dell’Italia, … Siamo persone per bene, … Politica buona … è l’ora che se occupiamo del paese, … Deve andare a casa, …”

Se non fosse più violazione della privacy per Berlusconi che per altri e abuso della sua vita privata, se la giustizia non spendesse 50 milioni dei contribuenti per intercettazioni di Berlusconi e amici, (fonte: Rugero Guarini a La7, 2011-01-21, ore 22.19), se opposizione collaborasse con l’intelligenza e criticasse il vero negativo in politica, non il sesso e vita privata, tutto le critiche di Bersani non avevano ragione di esistere. Tutto questo discorso inverte le conseguenze e le cause: Se giustizia spendesse centene di milioni dei processi a Berlusconi e sesso di Ruby per l’obiettivo più intelligente di Berlusconi: eliminare la maf ( =ia), non succedeva niente di questo.

Pubblicato il 21/1/2011 alle 22.16 nella rubrica TV-PTV.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web