Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Silvio Berlusconi, ONU, Neo-ONU, giustizia all'italiana e informazione alla portoghesa

Silvio Berlusconi non è andato da uno importante encontro dell’ONU per andare dei magistrati.

Molti sono più  interessati al sesso de Berlusconi che al futuro del mondo.

Al Portogallo dove mi trovo, l’informazione  parla d’Italia quasi solo per processi al sesso di Berlusconi. 

Cercando online  nell’informazione portoghesa ho trovato al primo posto solo quelli della peggiore desinformazione anti-Berlusconi, solo il peggiore, più negativo, a considerarlo mafioso, come Al Capone, con grande elogio per la giustizia italiana, molto efficiente, che voleva  condannare Craxi a 20 anni di galera se non andava via...

Questi giornalisti non sano che in Italia "presunti" boss delle peggiore bande criminale possano essere arrestati diverse volte e scarcerati il giorno doppo. Non sano che molti mafiosi sono arrestati diverse volte, passano 2 a 6 anni in galera e possano essere condannati 4 volte dello stesso giudice. Non sano che per condannare Berlusconi, Andreotti o Craxi se sonno occupati più magistrati, più soldi dei contribuenti che per 10, 100, o 1.000 dei peggiori mafiosi...

Penso che certa informazione online è diventata desinformazione del populismo più basso. Non dico quello che penso dicerta giustizia italiana per non essere condanato a pagare €280.000 per difamazione dei magistrati...

Lascio il final del mio eBookTIL=Timeis Life=Tempo è Vita, Intelligenza, Creatività, Emozione, Giustizia, Politica,Informazione, Cultura e Volontariato:

“Credo che il più importante per il futuro diInternet e della convivenza globale sia una giustizia senza frontiere, (GSF ) e un tribunale internazionale dell’ONU, (TIO ), con moduli di giustizia online in 3 minuti, (G3M ), gratis o al prezzo di costo, per sostituire certi tradizionalitribunali che causano più danni ingiusti che benefici sociali.

L’onestà, intelligenza, etica,deontologia, moralità e buonsenso di giustizia sono più importanti dellalegalità. La priorità per avere migliore giustizia è avere migliorimagistrati. Per avere migliori magistrati bisogna avere più meritocrazia:migliori più premiati con più libertà, privilegi, guadagni, carriera, prestigioe responsabilità. Ma anche potere scendere della gerarchia quando sonopiù furbi che intelligenti, quando collocano l’interesse personale soprail sociale. Quando compiano un errore grave o più di uno piccolodevono cambiare occupazione, passare a lavoro più burocratico e di menoresponsabilità. Quando non sono efficienti in un ruolo devono passare ad altro.

Un fatto illegale, con buona intenzione,producendo solo benefici sociali, se non diventa lecito deve essere tollerato,penalmente irrilevante. 
Un fatto legale che produce solo danni sociali ingiusti, senza benefici pernessuno, può essere peggiore di un illegale. 
La legalità tradizionale, con applicazione cieca o letterale della legge, èmolte volte più ingiusta e meno importanti per un mondo migliore dellamoralità, etica, deontologia e buonsenso di giustizia. Il buonsenso digiustizia e utilità sociale deve essere più importante dell’applicazione dicerte leggi che solo certi magistrati e avvocati conoscano e sono contrarie albuonsenso comune del momento, provocano solo danni ingiusti senza benefici pernessuno. 
Non deve essere punito che infrange una legge sconosciuta, fa un’azione checonsidera giusta e produce solo bene sociale. Se infrangendo una legge, producepiù benefici sociali per molti che danni ingiusti per pochi, la punizione puòdiventare un danno anti-sociale, contrario al migliore articolo dellaCostituzione italiana che dice che la pena deve essere educativa. Se una legge,per migliore che sia, in determinata situazione diventa punizione per che fa unbenefizio sociale e premio per chi causa un danno sociale con benefici solo perlui, l’applicazione della legge diventa anti-costituzionale. 
Molte leggi, fatte in un momento storico di pressione dell’opinione pubblicascandalizzate da qualche fatto emozionale, possano essere buone per risponderea un problema del momento e diventare anti-sociali se applicate dopo. 
Con la globalizzazione, l’evoluzione sempre più veloce del comun senso digiustizia, le leggi nazionale per Internet possano diventare fonted’ingiustizia al più elementare buonsenso di giustizia . 
Immagino che con meno leggi e più buonsenso di applicazione di norme logiche diconvivenza sociale, se può produrre più utilità sociale per molti e menobenefici ingiusti per pochi con danni ingiusti per molti.
Condannare a pagare risarcimento a vittime dell’informazione professionale chedivulga il falso sapendo di essere falso mi sembra giusto. Mai la galeratradizionale che diventa un costo ingiusto per contribuenti. Mai condannare lasatira e opinione. Meno nell’informazione non professionale che fa commenti,opinioni o satira con base nell’informazione pubblica professionale, dove chi non concorda ha il diritto di replica".

Estratto del mio primo eBook: TIL=Timeis Life=Tempo è Vita, Intelligenza, Creatività, Emozione, Giustizia, Politica,Informazione, Cultura e Volontariato.  (Invendita online:  http://www.amazon.com/dp/B005MJ9T10) .

Pubblicato il 23/9/2011 alle 9.2 nella rubrica TPF=TIL+PIL+FIL=tempo+soldi+felicità.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web