Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Napoli, fra gente per bene, criminalità, pena di morte e giustizia

            Con meno di 15 anni il figlio di un conosciuto boss della criminalità gira per Napoli con una pistola a capo di una piccola banda che rapina e stupra con la pistola alla testa.

            De quello che conosco della giustizia a Napoli, dei famosi boss degli ultimi 20 anni, immagino che continuerà la tradizione di famiglia, nei prossimi 20 anni entrerà diverse volte in galera, piccoli giudici obbediranno i grandi avvocati, le scacceranno, tutti sapranno dove comanda, … meno la giustizia, che solo conosce quello che le dicano i grandi avvocati dei grandi criminali…

            Immagino una nuova cultura e una nuova giustizia che se vergogne della vecchia: Immagino che una nuova cultura de Napoli se vergogna dei 400 donne dei boss che attaccano le forze dell’ordine per difendere i suoi uomini, che i boss in galera, solo escano quando sono convertiti, che quello giovane de 15 anni con la pistola riceve un’educazione differente e se vergogna del passato del padre, … Immagino che i soldi della criminalità sonno sequestrati e alla volta di andare i grandi avvocati dei grandi criminali va per migliori giudici, migliore sistema de prigione e lavoro per educare i parasiti, per una cultura de gente per benne …         

            Non solo Napoli: “Ogni 3 giorni se consuma una violenza sessuale a Roma”, (Rai1, 2006-01-17, 6.45). Immagino una cultura e civiltà che se occupa più di difendere innocenti che criminali: “ Primo giustiziato nel 2006 in … USA, …” (Rai1, 2006-01-17, 6.48). Ogni volta che sento in Italia tanta informazione contro la pena di morte in USA penso che se esistesse la pena di morte non solo in mani dei criminali, se la pena di morte continuasse in Italia con altri modi e quello che se è fatto in giornalismo, TV e opinione pubblica contro la pena di morte negli USA, fosse fatto contro la criminalità in Italia, per un assassino condannato a morte se salvavano 10, … 100, … 1000,… innocenti.

Pubblicato il 17/1/2006 alle 7.28 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web