Blog: http://neo-machiavelli.ilcannocchiale.it

Calderoli e la vittoria della “civiltà superiore”

Da tutta questa guerra per una maglietta mi viene questo dubbio: La tolleranza della violenza islamica contro la libertà occidentale evita lo scontro o serve solo a spostarle per più tarde con più violenza? La guerra attuale per le vignette sataniche servirà a uno scontro preventivo che eviterà una guerra atomica peggiore? Sarà libertà, provocazione, offese, … o troppa sensibilità da un lato e poca dall’altra?

Ho sentito nella TV, (Reporter, 2006-02-19, ore 7-8, suppongo che era un arabo emigrato in Italia), parlare de quello che io intendo per superiorità civile: condannava tanto la violenza islamica quanto le provocazione occidentali alle religioni. Ma dove inizia e termina la libertà di pensiero, arte e de opinione?

Certamente esiste una sensibilità differente fra ogni cultura e incluso fra ogni persona.  

La “civiltà superiore” sarà quella che permetterà una futura convivenza globale.  

Calderoli: eroe triplo

Pubblicato il 19/2/2006 alle 10.4 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web